Problemi sociali e conversazionali

Inviata da Rixen · 22 set 2020

Salve, sono un ragazzo che non sa mai cosa dire e se sto in compagnia la maggior parte del tempo la passo in silenzio,perché gli altri dialogano tra loro animamosamente mentre io non riesco a spiccicare una parola,mi piacerebbe essere più coinvolto nelle conversazioni ed essere apprezzato dagli altri (spesso vengo cercato solo per convenienza altrui,ad esempio si devono dividere l3 spese per una scampagnata o cena e non hanno trovato altri? Chiamano me, lo stesso con le partite di calcio e altro, sono un rimpiazzo per tutti). Questa situazione mi rende infelice a tal punto che la notte piango pure e la vivo come una situazione di disagio e imbarazzo. Il non saper conversare e suscitare interesse di me agli altri infatti mi ha portato a stare da solo ed a non avere amici stretti con cui passare del tempo o anche una ragazza con cui fidanzarmi(mai stato fidanzato appunto). Quindi, volevo chiedervi come posso migliorare nella mia crescita personale e sociale? Magari non so se avete qualche consiglio, libro o qualcos altro da indicarmi ne apprezzo molto la vostra disponibilità.

Risposta inviata

A breve convalideremo la tua risposta e la pubblicheremo

C’è stato un errore

Per favore, provaci di nuovo più tardi.

Miglior risposta 23 SET 2020

Ciao, è normale che Tu viva una sensazione di esclusione e sofferenza sentendoTi solo. Per aiutarTi ci sono alcuni punti da mettere a tema e approfondire, come ad esempio, la sensazione di essere considerato un rimpiazzo, il fatto che Tu Ti sia mai confrontato con altri su questo, il vissuto di incapacità e inabilità alla relazione che porta a chiuderTi, amplificando il problema. E' evidente che in una situazione di tale chiusura, dove il futuro relazionale è bloccato o impossibilitato (e di conseguenza la progettualità personale è limitata) Tu possa sperimentare umore basso, disperazione, chiusura in Te stesso e ripiegamento sul passato (ad es, pensando a tutte le esclusioni avvenute). Purtroppo a questo non c'è un rimedio sotto forma di manuale di istruzioni: esperienza e vita sono gli antidoti all'inazione. Può essere però difficile, non essendoTi mai giocato su questo fronte, riuscire a rompere l'imbarazzo e soprattutto a rifigurare correttamente determinate esperienze, lasciando che si appalesino significati differenti. Pertanto, un buon consiglio sarebbe quello di farTi supportare, almeno inizialmente, da un professionista esperto. C'è un lavoro che va oltre la semplice esperienza e che consiste nell'apertura di significati e orizzonti di senso, che il terapeuta può supportarTi a fare. In bocca al lupo! DP

Dott. Daniel Michael Portolani Psicologo a Brescia

1000 Risposte

1017 voti positivi

Contatta

Ti è stata utile?

Grazie per la tua valutazione!

22 SET 2020

Caro Rixen,
non indica la sua eta' ma presumo dalle sue parole che lei sia un giovane (non piu' adolescente).
La prima domanda che mi viene da rivolgerle e': Lei starebbe in sua compagnia? e se si, cosa le piacerebbe di Rixen? La invito a rispondere a queste e altre domande che potra' rivolgere a lei stesso pensando ad un amico e poi provare a rispondere.
In questo modo potra' avere un quadro piu' chiaro ad esempio di quelli che sono i suoi interessi e di come le piace trascorrere il tempo.
Quando avra' queste informazioni potra' ad esempio indirizzare le sue frequentazioni verso quelle persone che manifestano gli stessi interessi e cosi via.
Ovviamente non c'è solo questo. Lei riferisce un disagio costante, che la porta a stare spesso in silenzio. Forse allora crede che quello che lei ha da dire non possa essere interessante? Crede che gli altri non abbiano mai avuto i suoi stessi timori? Le assicuro che anche la persona che si mostra piu' sicura ha incertezze e imbarazzi. Non si metta al centro di una congiura che non ha conferme, poiche' guardare al prossimo come colui che la usera' opportunisticamente non le portera' amicizia. La sua mancanza di spontaneita' e forse la paura di non apparire brillante e sicuro, bloccano la sua autenticita'. Come vede ci sono molti aspetti che andrebbero approfonditi e che non possono essere affrontati con la lettura di un testo. Il mio consiglio e' di affidarsi con fiducia ad un terapeuta e iniziare a scommettere davvero su se stesso e su un futuro piu' radioso!

Dott.ssa Stefania Scarduelli Psicologo a Torino

1 Risposta

1 voto positivo

Fa terapia online

Contatta

Ti è stata utile?

Grazie per la tua valutazione!

22 SET 2020

Caro Rixen,

l'esser cercato per convenienza è una sua supposizione o le è stato riferito direttamente? Perché, in caso di supposizione personale, la sua bassa autostima e il non sentirsi all'altezza delle conversazioni fatte dai suoi amici, limita irrimediabilmente il suo approccio sociale.
Fatta questa premessa, a prescindere, ha mai pensato di cambiare "gruppo" di amici? Magari, nel gruppo attuale, si sente escluso a causa di argomentazioni che non la coinvolgono. Dovrebbe cercare interazioni più stimolanti con persone che condividono con lei alcune passioni. Il resto verrà di conseguenza.

Cordiali saluti

Dott. Emmanuele Rosito Psicologo a Guglionesi

146 Risposte

378 voti positivi

Contatta

Ti è stata utile?

Grazie per la tua valutazione!

22 SET 2020

Buongiorno Rixen,
forse ti aiuterà sapere che il tuo problema è piuttosto frequente tra i ragazzi e le ragazze. La paura del giudizio, la bassa autostima, le difficoltà relazionali a volte fanno stare molto male, ci si può sentire strani, diversi o noiosi. Non si sceglie di avere queste difficoltà ma succede per vari motivi. La cosa buona è che si possono affrontare con successo, idealmente accompagnati da uno psicologo. Quando questo non è possibile o anche in aggiunta al percorso psicologico possono servire i libri di auto-aiuto sul tema dell'autostima e dell'assertività. Ce ne sono diversi disponibili anche nelle biblioteche. Ma se stai così male da sentirti infelice e piangi di nascosto, ti consiglierei di fare il possibile per iniziare ad affrontare il problema con un professionista.
Ti auguro di stare meglio al più presto.
Dott.ssa Katarina Faggionato

Dr.ssa Katarina Faggionato Psicologo a Vicenza

415 Risposte

194 voti positivi

Fa terapia online

Contatta

Ti è stata utile?

Grazie per la tua valutazione!

Spiega il tuo caso ai nostri psicologi

Invia la tua richiesta in forma anonima e riceverai orientamento psicologico in 48h.

50 È necessario scrivere 27650 caratteri in più

La tua domanda e le relative risposte verranno pubblicate sul portale. Questo servizio è gratuito e non sostituisce una seduta psicologica.

Manderemo la tua domanda ai nostri esperti nel tema che si offriranno di occuparsi del tuo caso.

Il prezzo delle sedute non è gratuito e sarà soggetto alle tariffe dei professionisti.

Il prezzo delle sedute non è gratuito e sarà soggetto alle tariffe dei professionisti.

Introduci un nickname per mantenere l'anonimato

La tua domanda è in fase di revisione

Ti avvisaremo per e-mail non appena verrà pubblicata

Questa domanda esiste già

Per favore, cerca tra le domande esistenti per conoscere la risposta

psicologi 18000

psicologi

domande 27650

domande

Risposte 95400

Risposte