Paura di scrivere la tesi di laurea?

Inviata da Roberto · 25 gen 2021

Buongiorno Dottori,

mi rivolgo a voi perché mi trovo in un momento di vita in cui mi sento perso e senza certezze. Sono un ragazzo di 27 anni, ho conseguito una laurea triennale in Psicologia e attualmente ho terminato tutti gli esami previsti per la la laurea magistrale in Psicologia Clinica. Premetto che soffro di Fobia sociale e disturbo evitante di Personalità e nonostante le mille difficoltà ad Ottobre, dopo due anni di iscrizione fuori corso ho terminato gli esami. Giunto il momento di iniziare a scrivere la tesi sono entrato nel più profondo panico e nella più totale disperazione, poiché verso Novembre ho iniziato a contattare diversi relatori che però non erano disponibili, e da quel momento ho iniziato a pensare in maniera ricorsiva alla tesi con pensieri negativi del tipo "Non mi laureerò mai più". Trovato finalmente un relatore, ho scelto un argomento totalmente a caso, spinto dalla pressione (mia e famigliare) di finire il percorso. Tale scelta, mi ha gettato nell'ansia più sconcertante e mi ha portato a pensare tutto il tempo a suddetta tesi, rendendomi conto di non essere in grado di affrontare tale argomento. Durante quelle settimane come accennato precedentemente ero sempre pervaso dall'ansia e da pensieri negativi verso il basso con difficoltà a dormire e ansia al risveglio (pensavo alla tesi appena sveglio). A Dicembre, ho contattato un altro Professore, che però mi ha "trascinato" a fare una tesi che non mi sento in grado di affrontare ne per l'argomento (scelta da lui "forzata) ne per la tipologia di tesi semi-sperimentale., a cui non ho saputo dire di no ( per via delle difficoltà di ansia sociale). Per i mesi di Novembre e Dicembre ho provato costantemente ansia, pensieri negativi, facilità al pianto senza motivo, emozioni negative pensando che non sarei mai più uscito da questa situazione. Verso fine Dicembre ho iniziato una terapia a base di antidepressivi con una Psichiatra. Adesso a Gennaio, mi sento un po' più pronto a scrivere la tesi con un nuovo relatore, solo che ho perso la "motivazione" e l' " interesse" nel trovare un argomento, e ho forti dubbi sul mio futuro, su chi sono e cosa voglio, e se effettivamente voglio fare lo psicologo, come se stessi attraversando una crisi di senso, dove il blocco a scrivere la tesi e la fobia sociale sono solo la punta dell'iceberg.

Mi piacerebbe ovviamente laurearmi per concludere il percorso ma non ho le forze necessarie al momento e ho molte paure derivanti dalla fobia sociale (difficoltà a dire ai due relatori che non ho intenzione di fare la tesi con loro, paura del giudizio ecc)... . In passato ho effettuato un percorso di TCC che mi ha aiutato ad alleviare i sintomi di fobia sociale "che all'epoca erano molto più forti di ora". Mi sento perso e vorrei intraprendere un nuovo percorso di terapia, ma ho dubbi su quale orientamento e se mi possa aiutare ad uscire da questa crisi.

Vi ringrazio

Risposta inviata

A breve convalideremo la tua risposta e la pubblicheremo

C’è stato un errore

Per favore, provaci di nuovo più tardi.

Miglior risposta 25 GEN 2021

Caro Roberto,
se hai avuto benefici dalla terapia precedente, potresti riprenderla. Anche con lo stesso terapeuta se ti è possibile, così non dovresti ricominciare dall'inizio. La TCC va benissimo, così come gli altri approcci.
In bocca al lupo per la tesi e per il percorso.
Dott.ssa Katarina Faggionato

Dr.ssa Katarina Faggionato Psicologo a Vicenza

434 Risposte

210 voti positivi

Fa terapia online

Contatta

Ti è stata utile?

Grazie per la tua valutazione!

Spiega il tuo caso ai nostri psicologi

Invia la tua richiesta in forma anonima e riceverai orientamento psicologico in 48h.

50 È necessario scrivere 35550 caratteri in più

La tua domanda e le relative risposte verranno pubblicate sul portale. Questo servizio è gratuito e non sostituisce una seduta psicologica.

Manderemo la tua domanda ai nostri esperti nel tema che si offriranno di occuparsi del tuo caso.

Il prezzo delle sedute non è gratuito e sarà soggetto alle tariffe dei professionisti.

Il prezzo delle sedute non è gratuito e sarà soggetto alle tariffe dei professionisti.

Introduci un nickname per mantenere l'anonimato

La tua domanda è in fase di revisione

Ti avvisaremo per e-mail non appena verrà pubblicata

Questa domanda esiste già

Per favore, cerca tra le domande esistenti per conoscere la risposta

psicologi 20900

psicologi

domande 35550

domande

Risposte 120900

Risposte