Ossessioni da anni e tratti border ? Aiutatemi per favore

Inviata da Mari · 15 ott 2020

Sono una ragazza di 28 anni e non so più come sbloccarmi da questa situazione, per favore aiutatemi!premetto che sono stata per tanti mesi in terapia da uno psicologo nella mia città ma non siamo riusciti a risolvere nulla in quanto io ero troppo presa da tutto questo che non riuscivo manco a seguirlo e cominciavo a mettere anche le sue parole la sua diagnosi in dubbio (nonostante fosse una persona davvero gentile e professionale)..infatti il dottore andava "al manicomio" con me. Mi ha diagnosticato un disturbo ossessivo un DOC forte molto radicato e pesante. Mi parlò di forte idealizzazione nonostante io conoscessi bene quest'altro ragazzo ( era un mio ex compagno di liceo) e anche di una sorta di dipendenza. Ma tornando a noi il mio problema grande è fissarmi su tutti e di conseguenza non sentire più cose positive per il mio ragazzo S quando mi accade ciò. Ovviamente S é stanco e lgli dicevo tutto in quanto forse è una forma di compulsione e non riuscivo a nasconderglielo. La prima volta mi sono fissata per anni per uno e pensavo fosse l'uomo della mi vita ( quello del liceo) dopo anni a lavoro ne incontro un altro e mi fisso per mesi perchè era un bel ragazzo vado via da lavoro per paura della tentazione. Fino a quando non trovo un altro lavoro e qui comincio a provare attrazzione per un collega ma poi quando il mio giovane titolare mi fa la corte e mi tratta fin troppo gentilmente comincia a piacermi e per paura vado via anche da questo lavoro. In tutto questo dicevo sempre tutto al mio ragazzo S e lui furioso mi lsciava io mi arrabbiavo perche non mi calcolava e furiosa gli andavo dietro. Tornando a noi rilascio lavoro ne trovo un altro c'è un ragazzo carino ricomincio a pensare che sia lui quello della mia vita e partono fantasie su fantasie che mi piacciono pure. Lascio anche questo lavoro confesso tutto mega litigata col mio ragazzo in cui si degenera e dove giustamente mi toglie la stima e io lo rincorro fino alle 4 del mattino. Passano i giorni e ridimentico questo tipo e cosa succede?dopo un complimento del nostro MIGLIORE AMICO con cui ho un rapporto davvero bellissimo e innocente con cui ci ho dormito anche in vacanza insieme senza mai pensare nulla di compromettente vedendolo ogni santo giorno non mi ha mai attratto, cosa accade?mi fisso che mi stavo innamorando anche se non mi era mai piaciuto. All'improvviso sembrava molto bello e affscinante con umorismo simile al mio ed ero totalmente in ansia apatia nodo alla gola e peso continuo sullo stomaco. Sono finita in ospedale per attacchi di panico. Sono andata in depressione e dimagrita 15 chili, mi tagliavo le braccia per il senso di colpa e stavo sempre male confessando tutto al mio ragazzo. Sembrava mi mancasse e avessi voglia di sentire l'amico, che ne fossi gelosa e pensavo cose cattive sul mio ragazzo. Vado di nuovo in terapia mi danno farmaci antidep e ansiolitici mi ridiagnosticano il doc e anche tratti borderline. Dopo quei 4 mesi di inferno e crisi con il mio ragazzo per questo nostro amico trovo un nuovo lavoro. Qui conosco per 2 settimane un collega G. che si accorge della mia depressione e mi da attenzioni, instauriamo un bel feeling, lui è un bel ragazzo e mentalmente siamo molto simili come valori e cose in comune. Inizio a fissarmi che lui è quello giusto ho fantasie di noi come coppia, poi erotiche mi sento attratta da lui mi ossessioni ma stavolta sembra più reale e peggio. Non sento di confessare tutto come una volta, ho forte rifiuto per il mio ragazzo peggio di prima e fantasie continue sull'altro. Sento solo che me lo devo prendere con ansia di farmelo scappare. Prendo farmaci ormai dalla quarantena ma i miei impulsi non cambiano e durano da 5 mesi ormai anche se ho lasciato il lavoro. Durante la quarantena sono entrata in depressione per la smania di averlo con ansia nel sonno mancanza di appetito e impulso a tagliarmi di nuovo. Ormai sono arrivata ad esserne felice all'idea di averlo perche questa persona mi piace fisicamente e mentalmente quindi se agisco o sento di volerlo fare sono contenta appagata libera se non lo faccio sento fortemente che ormai senza quella persona è inutile proprio fare qualsiasi cosa. Ogni giorno vedo foto sue con amiche o ragazze in genere e piango proprio con lacrimoni per gelosia forte ma forte piu di quanto lo era con gli altri. Sento rimorso e urgenza piu forte di andarmelo a prendere prima di perderlo del tutto non so piu cosa pensare perche non sto piu male per tutto cio come mesi fa con gli altri. Se fosse ancora doc e ideliazzazione non dovrei avere ansia come prima ? Se mi si dice di " non andare da G" sto malissimo sul serio non come prima che volevo rassicurazione per restare con S ma ho urgenza forte di G sento. Sento é piu adatto per le cose in comune che ci piacciono e modi di vedere la vita. Fantastico una favola con lui ogni giorno di continuo. E a volte vado a trovarlo al bar per parlarci e sento comunque che mi piace e se S lo sapesse che vado mi farebbe nera. Non provo ansia quindi non vedo i sintomi di prima del doc. Gli lascio un like su ig poi lo tolgo ho impulso forte di cercarlo di dichiararmi. S di lui non sa nulla. Durante il covid mi preoccupavo morisse, mi chiedo se gli interesso e se mi dicono forse si vado piu in ansia perche allora forse lo sto perdendo. Sono in una situaizone disperata ancora una volta ma stavolta sembra davvero che mi sono innamorata dopo anni di fissazioni in cui credevo di aver trovato sempre quello giusto. Adesso non so più che fare. Puo essere ancora un disturbo o stavolta è successo davvero ? Chiedo sempre pareri come una dipendenza ma io sento queste cose e nessuna rassicurazione e parola mi aiuta. Con il mio ragazzo inutile dire che sono apatica non sento nulla come se non esistesse e lui è stanco vorrebbe cose serie con me ma io sto sempre in fissa con queste altre persone. Ora più che mai. Aiutatemi

Risposta inviata

A breve convalideremo la tua risposta e la pubblicheremo

C’è stato un errore

Per favore, provaci di nuovo più tardi.

Miglior risposta 18 OTT 2020

Buongiorno Mari,
Ho letto il Suo post, da cui emerge tutta la confusione e l'ansia di cui parla. Mi preme innanzitutto sollecitarla ad un uso attento e controllato dei farmaci, sotto stretto controllo medico, perché possono essere, ma solo nelle giuste dosi e tempistiche, un ottimo aiuto nell'affrontare i momenti di maggiore fatica. Per questo motivo, ritengo che l'intervento psicologico possa andare di pari passo con questo, aiutandola a capire motivi e dinamiche che la spingono a sentirsi così. Al di là della diagnosi, credo che si tratti di una rielaborazione molto importante e, per questo, che richieda un po' di tempo perché possa tradursi in miglioramenti anche piccoli. Buona fortuna!

Dott.ssa Clelia Savarese Psicologo a Saronno

2 Risposte

Contatta

Ti è stata utile?

Grazie per la tua valutazione!

Spiega il tuo caso ai nostri psicologi

Invia la tua richiesta in forma anonima e riceverai orientamento psicologico in 48h.

50 È necessario scrivere 28950 caratteri in più

La tua domanda e le relative risposte verranno pubblicate sul portale. Questo servizio è gratuito e non sostituisce una seduta psicologica.

Manderemo la tua domanda ai nostri esperti nel tema che si offriranno di occuparsi del tuo caso.

Il prezzo delle sedute non è gratuito e sarà soggetto alle tariffe dei professionisti.

Il prezzo delle sedute non è gratuito e sarà soggetto alle tariffe dei professionisti.

Introduci un nickname per mantenere l'anonimato

La tua domanda è in fase di revisione

Ti avvisaremo per e-mail non appena verrà pubblicata

Questa domanda esiste già

Per favore, cerca tra le domande esistenti per conoscere la risposta

psicologi 18350

psicologi

domande 28950

domande

Risposte 98950

Risposte