Non trovo una via di uscita

Inviata da Giada Berni · 25 giu 2021

Buongiorno, ho 35 anni e vi scrivo poichè sto affrontando un periodo molto difficile. Cercherò di dare un quadro generale: mi sento di essere arrivata al culmine di una non -sopportazione di come stanno andando le cose. Noto che piango spesso anche per cose banali per le quali potrei dire "chissene importa". Gli ultimi anni sono stati caraterizzati da un profondo lutto in famiglia, al seguito del quale ho trovato un lavoro che ora non mi piace per nulla perchè non rispecchia minimamente i miei sogni e aspirazioni. Inoltre ho collezionato numerose frequentazioni con persone di ogni tipo ed età ma ognuna mi ha portato sempre più in basso, quasi azzerando la mia autostima, tanto è vero che ho iniziato a chiedermi cosa c'è che non va in me, anche se le persone che mi incontrano mi riempono di complimenti per come sono sia esteticamente che caratterialmente. Ho provato a inviare Cv ma nessuno risponde...nessun colloquio...Ed eccomi arrivata ad oggi, sempre triste, con crisi di pianto, e senza forze. Non so da dove incominciare per cambiare tutto questo, mi sento come in una stanza chiusa senza finestre nè porte, dalla quale non posso uscire. Sento che tutto ciò che ho e non ho non sono corrispondenti alla persona che sono, sento di meritarmi di più, sento umiliazione nel lavoro che faccio e nel modo in cui mi trattano gli uomini. Spesso mi chiedo perchè mi coprano di complimenti per poi non voler più vedermi. Mi rispondo che sono una nullità che non combinerò mai nulla. Aggiungo che fatico a mangiare normalmente, mi sento lo stomaco che si contorce appena vede del cibo (sono sempre stata una buona forchetta), fatico a dormire e ho attacchi di ansia.

Risposta inviata

A breve convalideremo la tua risposta e la pubblicheremo

C’è stato un errore

Per favore, provaci di nuovo più tardi.

Miglior risposta 28 GIU 2021

Cara Giada, penso che un percorso di psicoterapia sarebbe per lei necessario in questo momento della vita: la aiuterebbe a rielaborare i vissuti che ha in merito a sè stessa, tutti di stampo molto negativo e avvilente. Il fatto che pianga per cose banali e che non riesce più a godersi niente, potrebbe significare che dentro di lei ci sono dei nuclei di sofferenza da analizzare, comprendere e accettare, così da sconfiggerli e ritrovare la serenità perduta. Mi contatti pure qualora necessitasse maggiorni informazioni. Saluti

Rebecca Silvia Rossi Psicologo a Andria

200 Risposte

355 voti positivi

Fa terapia online

Contatta

Ti è stata utile?

Grazie per la tua valutazione!

29 GIU 2021

Buongiorno Giada. La situazione che lei porta merita di essere approfondita indagando la sua storia di vita e cercando il punto di svolta dopo il quale ha iniziato a sentire insoddisfazione verso la vita e a esplodere in crisi di pianto. Questi sintomi potrebbero avere un significato ed una funzione che al momento ci è impossibile capire, ma individuabile con un percorso adatto alla sua situazione. Inoltre potrebbe essere utile fissarsi come obiettivo quello di cercare una definizione di se stessa che non sia dipendente da come gli altri la ingaggiano nelle frequentazioni, ma che piuttosto implichi anche i punti di forza che esprime nel corso della giornata.
Per un consulto più approfondito ed adatto alla sua situazione specifica mi rendo disponibile anche online.
Cordialmente,
dott. Alfonso Panella.

Dr. Alfonso Panella Psicologo a Busto Arsizio

153 Risposte

41 voti positivi

Fa terapia online

Contatta

Ti è stata utile?

Grazie per la tua valutazione!

29 GIU 2021

Cara Giada,
Seguo con attenzione ciò che lei scrive e la descrizione del suo stato d'animo.
A causa di un lutto in famiglia e a causa di fattori sia esterni che interni lei potrebbe soffrire di depressione.
Me lo fa pensare anche i sintomi e il quadro generale che spiega.
È insoddisfatta delle relazioni e del lavoro e questo può avere causato un abbassamento del tono dell'umore.
Le consiglierei di iniziare ad intraprendere un percorso psicologico che possa aiutarla ad uscire dal circuito di autovalutazione, può aiutarla a cercare un supporto per affrontare al meglio questo periodo di forte stress per lei.
Resto a disposizione anche online.
Cordiali saluti.

Dott.ssa Margherita Romeo

Dott.ssa Margherita Romeo Psicologo a Roma

1167 Risposte

328 voti positivi

Fa terapia online

Contatta

Ti è stata utile?

Grazie per la tua valutazione!

28 GIU 2021

Gentile Giada,
molto probabilmente il lutto subìto non è stato sufficientemente elaborato ed ha innescato in lei un calo drastico del tono dell'umore e cambiamenti negativi nei suoi progetti di vita con conseguente crollo dell'autostima, ansia e disturbi psicosomatici.
Il rischio è che il circolo vizioso che ne è scaturito persista per molto tempo per cui è necessario interromperlo tramite un percorso di psicoterapia preferibilmente cognitivo-comportamentale che le suggerisco di intraprendere al più presto.
Cordiali saluti.
Dr. Gennaro Fiore
medico-chirurgo, psicologo clinico, psicoterapeuta a Quadrivio di Campagna (Salerno).

Dott. Gennaro Fiore Psicologo a Quadrivio

7640 Risposte

21334 voti positivi

Contatta

Ti è stata utile?

Grazie per la tua valutazione!

28 GIU 2021

Buongiorno Giada,
l'alterazione del tono dell'umore e del ciclo sonno-veglia, così come l'inappetenza sono segnali cui prestare attenzione poiché potrebbero essere indicatori di uno stato depressivo. Lei ha già fatto un grande atto di coraggio prendendo consapevolezza e chiedendo aiuto. Lo stato depressivo può essere fisiologico a seguito di lutto, molto probabilmente questo stato nel suo caso si è protratto e cronicizzato a causa di altri fattori esterni (veda ad esempio la necessità di intraprendere e mantenere un lavoro dovuta al momento di vita che stava vivendo e di cui ora sente il peso). Purtroppo il momento storico che stiamo attraversando rende più difficile la ricerca di un lavoro quindi cerchi di non colpevolizzarsi eccessivamente per questo aspetto della sua vita. Inoltre, il nostro stato mentale ed emotivo influisce anche in maniera del tutto inconsapevole sulla tipologia di persone che attraiamo e con le quali cerchiamo di relazionarci. Un percorso terapeutico potrà sicuramente aiutarla a spezzare questo circolo vizioso di auto-svalutazione, aiutandola ad elaborare delle strategie per fronteggiare le avversità che la vita le pone davanti e che esulano dalla sua volontà e dal suo controllo; potrà inoltre aiutarla ad individuare e valorizzare i suoi punti di forza in modo da poter riprendere in mano la sua vita sentendola nuovamente sua.
Resto a disposizione.
Un cordiale saluto,
Dott.ssa Ripa Camilla

Dott.ssa Camilla Ripa Psicologo a Torino

76 Risposte

33 voti positivi

Fa terapia online

Contatta

Ti è stata utile?

Grazie per la tua valutazione!

28 GIU 2021

Gentile Giada,
Il momento difficile che sta attraversando a partire da un lutto importante richiede tutta la sua attenzione. È come se in questo momento tutto le sembrasse andare storto. Probabilmente non è così ma questo modo di guardare il mondo con occhi scoraggiati mi fa pensare ad una possibile depressione.

Per questo è importante intervenire con un aiuto psicologico e farmacologico se necessario.
Purtroppo, da sola è molto difficile cambiare il suo stato d'animo, mentre con l'aiuto di una psicoterapia potrà ottenere buoni risultati.

Inizi presto il suo percorso e se desidera una mia consulenza mi scriva in privato.

Un caro saluto,
Dr Katjuscia Manganiello Psicologa e Psicoterapeuta a Pesaro e Online

Dr.ssa Katjuscia Manganiello Psicologo a Pesaro

223 Risposte

247 voti positivi

Fa terapia online

Contatta

Ti è stata utile?

Grazie per la tua valutazione!

28 GIU 2021

Buongiorno Giada,
da queste poche righe percepisco che in questo momento sta affrontando un periodo difficile. Penso che per lei sarebbe importante e utile avere uno spazio nel quale raccontarsi e nel quale iniziare a dare una direzione alle sue esperienze dolorose e al suo progetto di vita. Qualora volesse, può contattarci.
Un saluto,
Dott. Alessandro D'Agostini, Centro Meta

Centro Meta Psicologo a Roma

46 Risposte

52 voti positivi

Fa terapia online

Contatta

Ti è stata utile?

Grazie per la tua valutazione!

27 GIU 2021

Cara Giada,

comprendo il suo stato di malessere, dettato dalla profonda insoddisfazione rispetto ad aspetti così importanti della vita (dal lavoro alle relazioni affettive). Credo che non ci sia nulla che non vada in lei. Più semplicemente, credo che la sua energia vitale non si stia indirizzando nei canali giusti. È importante – ed è possibile – che lei possa approfondire il perché, la motivazione di questa profonda scontentezza, in modo tale da cominciare ad indirizzare le sue risorse verso attività e persone che corrispondono davvero alla persona che lei pensa e sente di essere. Ci sarebbe anche il bisogno di approfondire il lutto di cui parlava, che può aver determinato questa fase così negativa. In tutti i casi, qualsiasi cosa stia provando, lo prenda come un segnale positivo. La cosa importante, rispetto al malessere psicologico, è riconoscerlo per comprendere cosa c’è che non va ed uscire finalmente da questa “stanza senza né porte né finestre”.

Dott. Simone Evangelista

Dott. Simone Evangelista Psicologo a Milano

50 Risposte

56 voti positivi

Fa terapia online

Contatta

Ti è stata utile?

Grazie per la tua valutazione!

27 GIU 2021

Carissima, credo che sia necessario iniziare un percorso terapeutico per affrontare la sua situazione. Il quadro che emerge sembrerebbe quello di una depressione, dovuta probabilmente ad un lutto mal metabolizzato. Perché cerca delle relazioni se sta male con se stessa, come può portare avanti con entusiasmo e amore una vita di coppia, se in lei c'è così tanta infelicità? Lei sa cosa vorrebbe, cosa in questo momento, sarebbe importante per lei? Forse principalmente lo sapere bene con sé stessa. Ciò l'aiuterebbe a capire cosa vuole sul serio e vivere per realizzarlo.. Scrive che ha frequentato uomini di un po' tutte le età.. perché ? Perché non ne ha scelto un tipo solo ovvero quello vicino a ciò che vorrebbe con sé in questa vita e scartato gli altri?
Resto a disposizione anche on-line.
Cari saluti.
Dottoressa Barbara De Luca

Dott.ssa Barbara De Luca Psicologo a Catanzaro

684 Risposte

332 voti positivi

Fa terapia online

Contatta

Ti è stata utile?

Grazie per la tua valutazione!

27 GIU 2021

Buongiorno Giada,
dalla descrizione del quadro generale emergono dei punti salienti che riconducono, in un modo o nell’altro, alla sensazione che la vita che sta vivendo non sia la Sua.
Dice che desidera un lavoro migliore e più in linea con se stessa, che le frequentazioni con gli uomini risultano inconcludenti e le fanno pensare di essere una nullità, di non avere un valore adeguato, di avere qualcosa di sbagliato. Cita anche un lutto importante come se avesse segnato un prima e un dopo, almeno rispetto alla scelta lavorativa.
È comprensibile e naturale che a fronte di ciò si senta arrivata al culmine. La sofferenza la pervade e questo si tramuta in mancanza di fame, sonno alterato, ansia.
Assieme a quanto descritto sicuramente c’è molto altro da dire, raccontare e che la tormenta. Ha fatto molto bene a scrivere qui, è il primo passo importante per risollevarsi.
Un percorso psicologico La aiuterebbe a riprendere la Sua vita in mano e condurla a Suo modo, maturando nuove consapevolezze che la illuminerebbero rispetto a cambiamenti funzionali da attuare.
È importante capire come migliorare la proprio condizione di vita e fare scelte in linea con i propri bisogni; per fare ciò, bisogna, ancora prima, individuare tutte le variabili che concorrono alla situazione attuale e la alimentano.
Il senso di impotenza che probabilmente accompagna e lega il tutto è il primo aspetto su cui lavorare: se le sembra che fino ad ora ha ottenuto sempre gli stessi risultati, o più o meno ci cono cose che si ripetono in maniera simile, se sente che “non può farci nulla o non riesce a farci nulla” è perché le soluzioni applicate fino ad ora sono sempre state più o meno simili; questo vuol dire che ci sono risorse in Lei che non attiva al massimo potenziale e che le permetterebbero consapevolmente di fare la differenza e ottenere la “sua vita”, ovvero di vivere a modo Suo, accettando ciò che non dipende direttamente dal suo volere ma restando al comando. È importante individuare, comprendere e non farsi guidare da arcaiche convinzioni errate, pensieri negativi, paura e ansie, o da giudizi imperanti e rigidi verso se stessi e gli altri.
Anche se non sembra, tutto cambia e tutto può cambiare in meglio! Il sostegno di un esperto serve proprio a rendere concreto tutto ciò al fine di dissolvere la sofferenza e ritrovare la serenità.
Spero di esserle stata utile.
Se ha bisogno di chiarimenti mi contatti pure in privato.
Una buona giornata,
Dr.ssa Annalisa Signorelli

Dott.ssa Annalisa Signorelli Psicologo a Belvedere Marittimo

501 Risposte

721 voti positivi

Fa terapia online

Contatta

Ti è stata utile?

Grazie per la tua valutazione!

26 GIU 2021

Gentile Giada, i sintomi che descrive sembrano di carattere depressivo, insorti dopo un lutto come normale reazione ma poi evidentemente cronicizzati per altri fattori esterni e suoi interni. Credo che intraprendere un percorso di psicoterapia possa aiutarla in questo periodo per lei pesante e per interrompere il circuito di autosvalutazioni causa e conseguenza del suo umore. Il sostegno che troverà nella terapia la aiuterà ad elaborare la sofferenza e trovare risorse per andare avanti ed essere sé stessa!
Resto a disposizione
Cordiali saluti
Dott.ssa Valeria Mavilia

Dott.ssa Valeria Mavilia Psicologo a Spadafora

128 Risposte

86 voti positivi

Fa terapia online

Contatta

Ti è stata utile?

Grazie per la tua valutazione!

26 GIU 2021

Carissima Giada,
da quello che scrive si legge una grande stanchezza e pesantezza del quotidiano.
Quello che colpisce è che sembra che tutto quello che che pensa di lei sia stato originato dall'esterno, dalle poco vitali frequentazioni che le hanno spento la vitalità e abbassato le risorse che sicuramente ha.
Un sostegno con un professionista in questo momento potrebbe aiutarla a sostenere questo momento, a ritrovare energie e vitalità che potranno anche rivolgersi verso rapporti più realizzanti e affettivi e soprattutto recuperare l'autostima che ora sembra smarrita.
Sono a disposizione
Un caro saluto
Dott.ssa Stefania Barbaro
(ricevo anche on line)

Dottoressa Stefania Barbaro Psicologo a Milano

661 Risposte

195 voti positivi

Contatta

Ti è stata utile?

Grazie per la tua valutazione!

26 GIU 2021

Buongiorno Giada,
la deflessione del tono dell'umore, l'alterazione dell'appetito e del sonno, la presenza frequente del pianto sono sintomi da attenzionare. Ha compiuto un bel passo chiedendo aiuto: questo è il primo modo di volersi bene. La incoraggio a continuare, facendosi aiutare a recuperare la bussola della propria vita, a saper scegliere le azioni efficaci che la porteranno in quella direzione e a concentrarsi su ciò che è costruttivo per lei.
Può succedere, nel percorso di vita di ciascuno di noi, che una concomitanza di fattori ci faccia mancare il terreno sotto i piedi. Nessuno si trova in una situazione disperata finché respira. Quindi la incoraggio a guardare con speranza a questo momento, sapendo che sarà passeggero.
Rimango a disposizione e ricevo anche online.
Dott.ssa Oriana Parisi

Dott.ssa Oriana Parisi Psicologo a Bari

712 Risposte

437 voti positivi

Fa terapia online

Contatta

Ti è stata utile?

Grazie per la tua valutazione!

26 GIU 2021

Salve gentile Giada. Prima di tutto mi dispiace per ciò che sta vivendo, capisco come non debba essere facile. L'immagine che ha di lei sembra essere molto legata a persone ed eventi esterni e, molto presente è la sua "parte critica e giudicante". Questo inevitabilmente sta impattando negativamente sul suo benessere, influenzando credenze rispetto a se e agli altri, emozioni e comportamenti. Credo che possa esserle molto utile ripartire da lei dandosi la possibilità di intraprendere un percorso psicologico che possa aiutarla ad osservare alcuni suoi meccanismi e riattivare nel concreto le sue risorse. Merita di poter tornare, a piccoli passi, a vivere una vita soddisfacente. Rimango a disposizione in privato se dovesse averne bisogno. Buona giornata, dott.ssa Laura Paniccià

Dott.ssa. Laura Paniccià Psicologo a Porto Sant'Elpidio

113 Risposte

46 voti positivi

Fa terapia online

Contatta

Ti è stata utile?

Grazie per la tua valutazione!

Spiega il tuo caso ai nostri psicologi

Invia la tua richiesta in forma anonima e riceverai orientamento psicologico in 48h.

50 È necessario scrivere 30700 caratteri in più

La tua domanda e le relative risposte verranno pubblicate sul portale. Questo servizio è gratuito e non sostituisce una seduta psicologica.

Manderemo la tua domanda ai nostri esperti nel tema che si offriranno di occuparsi del tuo caso.

Il prezzo delle sedute non è gratuito e sarà soggetto alle tariffe dei professionisti.

Il prezzo delle sedute non è gratuito e sarà soggetto alle tariffe dei professionisti.

Introduci un nickname per mantenere l'anonimato

La tua domanda è in fase di revisione

Ti avvisaremo per e-mail non appena verrà pubblicata

Questa domanda esiste già

Per favore, cerca tra le domande esistenti per conoscere la risposta

psicologi 19050

psicologi

domande 30700

domande

Risposte 105250

Risposte