Non mi sento più a mio agio

Inviata da Jackob · 5 feb 2021

Salve è la prima volta che uso questo tipo di siti.
Semplicemente non riesco più a godermi il momento, mi sento sempre a disagio, per esempio oggi con il ritorno a scuola è stato un inferno, non riesco a stare composto sulla sedia senza farmi mille paranoie.
Anche solo guardare negli occhi una persona mi crea disagio, per non parlare di quando sono stato chiamato ad esporre il mio lavoro alla classe, mi tremavano le gambe e avevo continuamente l'impressione che ridessero tutti di me.
Tutto questo mi succede da giugno quando è venuta a mancare mia nonna, non riesco a capire il collegamento tra un lutto e il disagio sociale.
Perfino stare con la mia solita compagnia di amici non mi tranquillizza anzi a volte mi vengono dei veri e propri attacchi di panico che risolvo solo allontanandomi per qualche minuto.
Eppure prima di giugno non avevo nessun problema, nessuna paranoia solamente la timidezza che mi ha sempre caratterizzato.

Risposta inviata

A breve convalideremo la tua risposta e la pubblicheremo

C’è stato un errore

Per favore, provaci di nuovo più tardi.

Miglior risposta 8 FEB 2021

Buon giorno Jackob
il disagio che descrive e che sente prevalentemente nei confronti di eventi sociali (scuola, amici...)potrebbe dipendere da una serie di PENSIERI NEGATIVI ed AUTOMATICI che si sono venuti a creare durante un evento per lei particolarmente traumatico, che descrive essere avvenuto a giugno con la perdita di sua nonna.
Provi a concentrarsi sui suoi pensieri e provi a domandarsi : " COSA MI DICO QUANDO MI SENTO A DISAGIO? COSA INIZIO A PENSARE CHE POTREBBE ACCADERE? ".......vedrà che riuscirà a trovare dei PENSIERI che in maniera automatica le vengono alla mente in alcune particolari situazioni (essere in classe , uscire con gli amici ecc..) e vedrà che i pensieri hanno delle CARATTERISTICHE COMUNI....sono NEGATIVI e spesso ASSOLUTISTICI.....e sono loro che generano le sensazioni di forte ansia e panico di cui parla.
E' possibile che la perdita della nonna abbia innescato in lei angosce e paure magari già presenti in modo latente.....
Se la situazione non dovesse accennare a diminuire potrebbe essere utile l'aiuto di un professionista che possa aiutarlo a gestire le sue emozioni in maniera più consapevole e positiva.

Un caro saluto

Dott.ssa Laura Andreoni

Dott.ssa Laura Andreoni Psicologo a La Spezia

36 Risposte

25 voti positivi

Contatta

Ti è stata utile?

Grazie per la tua valutazione!

8 FEB 2021

Buongiorno Jackob,
Ho letto il suo messaggio e mi dispiace per il disagio che sta provando. Credo che la morte di una persona cara possa avere delle grandi ripercussioni sulla persona che lo subisce e dover affrontare ed elaborare tale condizione è un processo lungo e complicato. Significa fare i conti con delle perdite e dei vuoti interiori molto grandi che possono portarci a sviluppare ansia e difficoltà a gestire la vita quotidiana. Qualora sentisse il bisogno di rivolgersi ad un professionista non esiti a contattarmi.
Le auguro di poter stare meglio.
Un saluto.
Dott.ssa Luisa Garrisi

Anonimo-180763 Psicologo a Firenze

20 Risposte

21 voti positivi

Ti è stata utile?

Grazie per la tua valutazione!

5 FEB 2021

Ciao, può succedere che alcuni pensieri diventano invalidanti, ci sono delle soluzioni per uscire da questi circoli viziosi, ti consiglio un percorso con uno psicologo. Contattami pure se lo ritieni opportuno.

Dott. Fera Benedetto Psicologo a Bari

62 Risposte

27 voti positivi

Contatta

Ti è stata utile?

Grazie per la tua valutazione!

5 FEB 2021

Caro Jackob,
capita spesso che i momenti di lutto, soprattutto se non elaborati correttamente dalla nostra psiche, tendano ad inasprire piccole problematiche. Inoltre, il ritorno a scuola dopo tanto tempo, in una situazione che non rispetta i vecchi canoni della "normalità" , probabilmente non ha aiutato nella gestione della situazione.
Ti consiglio di valutare la possibilità di contattare un professionista (se sei minorenne potresti parlarne con i tuoi genitori e spiegargli questo tuo disagio) per risolvere la problematica prima che diventi invalidante per il tuo benessere futuro.
un caro saluto

Dott.ssa Fulvia Messina Psicologo a Cosenza

60 Risposte

32 voti positivi

Contatta

Ti è stata utile?

Grazie per la tua valutazione!

Spiega il tuo caso ai nostri psicologi

Invia la tua richiesta in forma anonima e riceverai orientamento psicologico in 48h.

50 È necessario scrivere 35650 caratteri in più

La tua domanda e le relative risposte verranno pubblicate sul portale. Questo servizio è gratuito e non sostituisce una seduta psicologica.

Manderemo la tua domanda ai nostri esperti nel tema che si offriranno di occuparsi del tuo caso.

Il prezzo delle sedute non è gratuito e sarà soggetto alle tariffe dei professionisti.

Il prezzo delle sedute non è gratuito e sarà soggetto alle tariffe dei professionisti.

Introduci un nickname per mantenere l'anonimato

La tua domanda è in fase di revisione

Ti avvisaremo per e-mail non appena verrà pubblicata

Questa domanda esiste già

Per favore, cerca tra le domande esistenti per conoscere la risposta

psicologi 20950

psicologi

domande 35650

domande

Risposte 121200

Risposte