Mio marito mi ha tradito

Inviata da Cercasi_felicità · 13 nov 2020

Salve. Ho bisogno di un parere. A gennaio ho scoperto che mio marito mi ha tradito, ho trovato foto sue con la tipa. Mi è crollato il mondo addosso, in quello stesso periodo avevo avuto la notizia che mia madre aveva un tumore (l'ho persa a giugno). L'ho cacciato di casa ma è durato poco Xké sono troppo debole a lui,il giorno dopo era di nuovo a casa. Abbiamo due bambine di 10 e 6 anni. E il pensiero che loro un domani vengano a sapere che il padre mi abbia tradito mi fa vivere male. Io sto cercando di andare avanti, sto cercando di dimenticare ma non è facile, anzi impossibile x me. Non so neanche più se lo amo davvero. Ma quando penso di lasciarlo mi blocco non riesco a vedere una vita senza di lui. Ho paura di far soffrire le bimbe. Preferisco soffrire io! In cosa sbaglio? Come posso andare avanti? Come faccio a dimenticare i suoi tradimenti? Lui anche tempo fà ebbe un'altro cedimento ma non ho la certezza che siano andati oltre alla conoscenza, trovai solo dei mex e notai dei comportamenti diversi. Lui si è sempre giustificato che non facciamo abbastanza sesso ma xò dice di amarmi e che non vive senza di me! Cosa faccio? Ho 30 anni e il suo primo cedimento è successo 4 anni fa.. Io avrò sicuramente delle colpe ma anche lui ha tanti difetti e non ho mai ceduto. Sono tanto arrabbiata con lui e con me stessa. Ho perso mia madre e non so se sono capace di perdere un'altro punto di riferimento. Ho tanta confusione. Quando faccio l'amore con lui ripenso ancora adesso a quelle maledette foto.

Risposta inviata

A breve convalideremo la tua risposta e la pubblicheremo

C’è stato un errore

Per favore, provaci di nuovo più tardi.

Miglior risposta 13 NOV 2020

Gentile signora,
non stento a credere che le certezze che credeva salde siano crollate in un soffio a causa dei tradimenti e la dolorosa perdita della mamma.
Ha ragione nell’ammettere che la colpa non è mai solo dell’altro, perché entrambi avete le medesime responsabilità del funzionamento della relazione.
Mi permetto di aggiungere che Il benessere dei vostri figli non è solo la presenza di entrambi i genitori ma soprattutto di un rapporto genuino di amore, rispetto reciproco, contatto attivo e comunicazione nel rapporto.
Le consiglio di aprirsi con il suo compagno, facendogli sentire quanto tutto questo la sta facendo soffrire e di intraprendere al più presto un percorso di terapia di coppia per preservare la vostra giovane famiglia.
I miei più cari auguri, un abbraccio.

Dott.ssa Margherita Longo

Dott.ssa Margherita Longo Psicologa/Psicoterapeuta Psicologo a Paternò

60 Risposte

45 voti positivi

Contatta

Ti è stata utile?

Grazie per la tua valutazione!

16 NOV 2020

Carissima, sono accaduti molteplici eventi che L'hanno segnata. La perdita di un punto di riferimento come la mamma, La fa legare ad una persona che sicuramente é significativa per Lei, ma che Le sta recando tanto malessere e sofferenza. Credo che sia molto importante che Lei elabori tutti i vissuti che ha dentro, sia rispetto al lutto, sia rispetto alla situazione con Suo marito. Questo La porterà a comprendere lucidamente la situazione e a svincolarsi da ciò che Le causa dolore. Le consiglio di intraprendere un percorso psicologico che La guidi e La supporti ad affrontare efficacemente questa situazione.
Buona fortuna.
Dr.ssa Amanda D'Ambra.

Dr.ssa Amanda D'Ambra Psicologo a Torino

1614 Risposte

881 voti positivi

Fa terapia online

Contatta

Ti è stata utile?

Grazie per la tua valutazione!

16 NOV 2020

Gentile signora,
dispiace che lei abbia vissuto due eventi traumatici a breve distanza di tempo per quanto molto diversi tra loro.
Tuttavia fa bene ad interrogarsi perchè nelle crisi di coppia la responsabilità è sempre di entrambi.
Infatti, per mantenere integra una relazione di coppia occorre che ognuno dei due partner abbia attenzione continuativa per i bisogni dell'altro che deve saper leggere e sia predisposto al dialogo.
Evidentemente queste due cose nella sua relazione sono mancate e occorrerebbe recuperarle in un percorso di psicoterapia di coppia che può proporre ed intraprendere.
Lei poi personalmente ha anche da recuperare qualcosa relativamente alla dipendenza affettiva e ad una certa fragilità strutturale della personalità.
Cordiali saluti.
Dr. Gennaro Fiore
medico-chirurgo, psicologo clinico, psicoterapeuta a Quadrivio di Campagna (Salerno).

Dott. Gennaro Fiore Psicologo a Quadrivio

7736 Risposte

21553 voti positivi

Contatta

Ti è stata utile?

Grazie per la tua valutazione!

16 NOV 2020

Carissima, ci sono due elementi che si intrecciano in questo momento di sofferenza. Da un lato la perdita di sua madre e dall'altro la sofferenza per il tradimento. Penso che, come dice lei, la seconda perdita (del marito a causa del tradimento) sia impensabile anche perché molto vicina alla prima (sua madre). Le sono vicina e le consiglio con tutto il cuore di tentare un dialogo sincero con suo marito per capire insieme se la situazione sia superabile o meno. Inoltre voglio rassicurarla sul fatto che ai figli serve molto di più avere due genitori sereni e tranquilli seppur separati piuttosto che angosciati e arrabbiati ma nella stessa casa. Non le sto dicendo che lasciarsi sia la strada giusta, ma che non lasciarsi sia potenzialmente un errore se fatto solo per i bambini.

Un grande abbraccio

Dott.ssa Virginia Martini Psicologo a Cascina

3 Risposte

1 voto positivo

Contatta

Ti è stata utile?

Grazie per la tua valutazione!

16 NOV 2020

Buongiorno. La responsabilità e il senso di tutela che nutre nei confronti delle Sue figlie dice del fatto che è certamente una mamma attenta, sana e presente! Naturalmente questo, insieme con la propria supposta "debolezza a lui", non può essere la ragione di una vita sacrificata nella rabbia. Sembra infatti che Lei si racconti come vittima non solo del tradimento (cosa vera: come giustamente scrive, è possibile che quando i rapporti si deteriorino le responsabilità possano essere condivise, ma la responsabilità della scelta dell'azione di tradire è di chi la compie), ma anche delle circostanze e dell'impossibilità di cambiare la situazione o di prendere una posizione. La rabbia è proprio il sentimento che certifica questa Sua voglia di modificare qualcosa, sentendosi chiusa in una situazione di impossibilità di riuscirci. Consiglierei di fare chiarezza con il compagno rispetto a una serie di avvenimenti, sentimenti, e situazioni, dandosi serenamente il tempo di comprendere cosa è possibile ricostruire insieme. Valuti di affiancare questo con un percorso di sostegno ma anche di crescita, per poter riprendere su di sè quel senso di controllo della propria vita che consentirà una presa di posizione (in direzione ad oggi non prevedibile). In bocca al lupo, cordialità. DP

Dott. Daniel Michael Portolani Psicologo a Brescia

998 Risposte

1029 voti positivi

Contatta

Ti è stata utile?

Grazie per la tua valutazione!

14 NOV 2020

Gentilissima,
Comprendo il dolore per il tradimento e la perdita di mamma, sono ferite importanti che meritano ascolto. Occorre valutare se la coppia ha i presupposti per proseguire il cammino, lavorando sul recupero della fiducia e condivisione reciproca degli stati emotivi.
Per tale motivo un percorso di coppia potrebbe risolvere la situazione, tutelando nello stesso tempo le bimbe, meritano un clima sereno e accogliente,
I miei migliori auguri
Dr.ssa Donatella Costa




Dr.ssa Donatella Costa Psicologo a Rezzato

2768 Risposte

2327 voti positivi

Fa terapia online

Contatta

Ti è stata utile?

Grazie per la tua valutazione!

14 NOV 2020

Salve, mi spiace molto per la situazione davvero difficile in cui si trova. La presa in carico psicologica, a mio avviso, sarebbe essenziale e finalizzata a molteplici obiettivi: elaborare i vissuti ed emozioni legate al tradimento; elaborare la perdita della sua cara mamma; ridimensionare i vissuti di dipendenza affettiva che sembrano emergere dal suo racconto oltre a cercare di rispondere alle domande che pone.
Cordialmente, dott. FDL

Dott. Francesco Damiano Logiudice Psicologo a Roma

732 Risposte

228 voti positivi

Contatta

Ti è stata utile?

Grazie per la tua valutazione!

13 NOV 2020

Buonasera, di certo la situazione che sta vivendo non è facile. Per lei si sono intrecciati due momenti difficili da affrontare: la perdita di sua madre e il tradimento di suo marito, sostenere entrambi questi eventi non è per niente da deboli, anzi si dimostra molto coraggiosa e tenace tanto da chiedere un aiuto professionale. E' comprensibile che il suo pensiero vada verso le sue figlie ed è giusto tutelarle dalle vostre questioni, ma allo stesso tempo non deve dimenticare che anche lei merita serenità. Non creda che che se lei soffre le bambine non se ne accorgano, spesso si pensa che sia così, poi ci stupiscono e ne sanno più di quanto i genitori immaginano.
Si potrebbero aprire due strade per lei: la prima è di eventualmente contattare uno psicologo per un percorso individuale così che la possa comprendere, ascoltare e guidarla tra i suoi dubbi; la seconda potrebbe portarla a contattare un professionista ci si occupi di terapia di coppia così da poter riprendere il rapporto con suo marito, riflettendo sul vostro percorso e sul vostro futuro insieme o separati, anche nella tutela delle vostre figlie.

Spero di essere stata d'aiuto,
Dott.ssa Elisa Bertilorenzi

Dott.ssa Elisa Bertilorenzi Psicologo a Massa

95 Risposte

82 voti positivi

Contatta

Ti è stata utile?

Grazie per la tua valutazione!

Spiega il tuo caso ai nostri psicologi

Invia la tua richiesta in forma anonima e riceverai orientamento psicologico in 48h.

50 È necessario scrivere 31350 caratteri in più

La tua domanda e le relative risposte verranno pubblicate sul portale. Questo servizio è gratuito e non sostituisce una seduta psicologica.

Manderemo la tua domanda ai nostri esperti nel tema che si offriranno di occuparsi del tuo caso.

Il prezzo delle sedute non è gratuito e sarà soggetto alle tariffe dei professionisti.

Il prezzo delle sedute non è gratuito e sarà soggetto alle tariffe dei professionisti.

Introduci un nickname per mantenere l'anonimato

La tua domanda è in fase di revisione

Ti avvisaremo per e-mail non appena verrà pubblicata

Questa domanda esiste già

Per favore, cerca tra le domande esistenti per conoscere la risposta

psicologi 19400

psicologi

domande 31350

domande

Risposte 107600

Risposte