Mio marito ama un'altra c'è speranza?

Inviata da juno_87 · 4 gen 2021

Io e mio marito stiamo insieme da 12 anni e siamo sposati da quasi 10. Ci siamo conosciuti e da subito io ho visto in lui l'uomo della mia vita mentre lui ha visto in me la possibilità di creare la famiglia dei suoi sogni che non ha vissuto da figlio essendo figlio di genitori separati in malo modo dopo 25 anni di matrimonio. Abbiamo presto messo su famiglia e abbiamo tre figli che sono l'unico motivo, a detta sua, per cui non se n'è già andato via di casa. Negli anni varie donne lo hanno attratto ma non è mai andato oltre a questo mentre questa volta una collega gli ha rubato il cuore e lui sta seriamente pensando di porre fine al nostro matrimonio perchè pensa che non potrà più essere felice con me. Lei è sposata con un figlio e un brutto rapporto con il marito. Vedermi stare male per quello che prova non gli è stato sufficiente per decidere di proteggere me e noi da quello che stava nascendo tra loro. Io sono convinta che se me ne desse l'opportunità potremmo conquistare serenità ed equilibrio nel rapporto ma deve prima liberarsi lui da questo sentimento. Lui continua a dire che lei rimarrà sempre nei suoi pensieri e nel momento in cui lo chiamasse anche tra qualche anno lui correrebbe da lei ma io sono certa che se si mettesse nella condizione di darci una possibilità potrebbe non essere così. Adesso mi ha anche detto che è disposto a fare terapia di coppia ma lo fa senza tante speranze perchè troppo convinto di quello che prova per lei. Purtroppo in preda alla disperazione in questi mesi ho sbagliato tante cose, ho controllato in modo ossessivo il suo telefono e questo lo ha portato a diventare sempre più schivo e a pensare che non mi fido di lui e che quindi sia tutto inrecuperabile. Faccio bene a continuare a volerci provare o sto solo inseguendo il mio sogno di un matrimonio felice che non ci sarà mai?

Risposta inviata

A breve convalideremo la tua risposta e la pubblicheremo

C’è stato un errore

Per favore, provaci di nuovo più tardi.

Miglior risposta 4 GEN 2021

Cara Juno.....
costringere un uomo a rimanere è come stringere un pugno di sabbia in mano. La sabbia fuoriesce dalle fessure e non rimane più nulla nel pugno.
Se invece la sabbia viene tenuta delicatamente in mano, essa rimane nel palmo.
Così col suo uomo. Più lei cercherà di trattenerlo più lui si allontanerà.
Dedichi invece le attenzioni a sè stessa.
Le consiglio un percorso di sostegno on line
se desidera, sono a disposizione.
Cordialmente
Dott.ssa Stefania Scotto

Dott.ssa Stefania Scotto Psicologo a Gallarate

357 Risposte

171 voti positivi

Fa terapia online

Contatta

Ti è stata utile?

Grazie per la tua valutazione!

Spiega il tuo caso ai nostri psicologi

Invia la tua richiesta in forma anonima e riceverai orientamento psicologico in 48h.

50 È necessario scrivere 28350 caratteri in più

La tua domanda e le relative risposte verranno pubblicate sul portale. Questo servizio è gratuito e non sostituisce una seduta psicologica.

Manderemo la tua domanda ai nostri esperti nel tema che si offriranno di occuparsi del tuo caso.

Il prezzo delle sedute non è gratuito e sarà soggetto alle tariffe dei professionisti.

Il prezzo delle sedute non è gratuito e sarà soggetto alle tariffe dei professionisti.

Introduci un nickname per mantenere l'anonimato

La tua domanda è in fase di revisione

Ti avvisaremo per e-mail non appena verrà pubblicata

Questa domanda esiste già

Per favore, cerca tra le domande esistenti per conoscere la risposta

psicologi 18150

psicologi

domande 28350

domande

Risposte 97400

Risposte