Mentre faccio l'amore con il mio ragazzo, mi metto a piangere

Inviata da Clara · 14 nov 2019

Buongiorno dottori. Sto insieme con il mio ragazzo da quasi un anno. Nonostante non fossi vergine(non l'ho persa con il mio ragazzo) ,
è capitato che un mese fa lo abbiamo fatto la prima volta.
Ci siamo abbracciati, poi ha iniziato a baciarmi, ci siamo spogliati e abbiamo iniziato a farci il solletico. Dopo che lui ha iniziato a penetrarmi, è andato bene, poi, è successo che ho iniziato a piangere,e lui si è fermato e mi ha detto "tutto bene? Ti ho fatto male? La smetto?" e io gli ho detto "no, continua, mi piace" e lui mi ha asciugato le lacrime, mi ha chiesto come mai piangessi, io lo amo. Ma non capisco perchè ho iniziato a piangere, può essere che ero felice e l'ho manifestato così?

Risposta inviata

A breve convalideremo la tua risposta e la pubblicheremo

C’è stato un errore

Per favore, provaci di nuovo più tardi.

Miglior risposta 15 NOV 2019

Gentile Clara,
è comprensibile che il primo rapporto sessuale completo col suo ragazzo abbia mosso in lei emozioni forti.
Può essere, come dice, che lei abbia pianto perchè era felice ma da ciò che scrive si può anche ipotizzare che fosse dispiaciuta per non avergli potuto donare la sua verginità qualora avesse qualche rammarico riguardo all'esperienza sentimentale e sessuale precedente.
Sulla base di questa seconda ipotesi potrà forse riflettere meglio sul motivo del suo pianto che presumo non si sia verificato nei successivi rapporti sessuali con il suo ragazzo.
Cordiali saluti.
Dr. Gennario Fiore
medico-chirurgo, psicologo clinico, psicoterapeuta a Quadrivio di Campagna (Salerno).

Dott. Gennaro Fiore Psicologo a Quadrivio

8291 Risposte

22549 voti positivi

Contatta

Ti è stata utile?

Grazie per la tua valutazione!

17 NOV 2019

Gentile Clara, la "prima volta" anche se non assoluta con una nuova persona è una esperienza importante che mette in moto diverse emozioni. Il desiderio ma anche la paura. La paura di lasciarsi andare completamente, di fidarsi. Si piange per dolore ma anche per gioia. La domanda che si pone è legittima, spesso il pianto è collegato alla tristezza. Dei colloqui con un psicologo possono aiutarla a capire i suoi sentimenti. Cordiali saluti. dr.ssa Marina Gori

Dott.ssa Marina Gori Psicologo a Milano

5 Risposte

7 voti positivi

Fa terapia online

Contatta

Ti è stata utile?

Grazie per la tua valutazione!

Spiega il tuo caso ai nostri psicologi

Invia la tua richiesta in forma anonima e riceverai orientamento psicologico in 48h.

50 È necessario scrivere 36450 caratteri in più

La tua domanda e le relative risposte verranno pubblicate sul portale. Questo servizio è gratuito e non sostituisce una seduta psicologica.

Manderemo la tua domanda ai nostri esperti nel tema che si offriranno di occuparsi del tuo caso.

Il prezzo delle sedute non è gratuito e sarà soggetto alle tariffe dei professionisti.

Il prezzo delle sedute non è gratuito e sarà soggetto alle tariffe dei professionisti.

Introduci un nickname per mantenere l'anonimato

La tua domanda è in fase di revisione

Ti avvisaremo per e-mail non appena verrà pubblicata

Questa domanda esiste già

Per favore, cerca tra le domande esistenti per conoscere la risposta

psicologi 21250

psicologi

domande 36450

domande

Risposte 124500

Risposte