Meditazione e dissociazione

Inviata da Giorgia00 · 10 ago 2020

Salve, sto seguendo un percorso psicoterapico a causa di un pensiero ossessivo su un mio ex partner e a conseguente derealizzazione e depersonalizzazione. Per alcuni giorni ho praticato una sorta di meditazione ogni volta che il pensiero si faceva più forte e riuscivo a uscire dalla mia mente (una sorta di dissociazione) e a sentirmi più viva, più felice e piena di energie per circa un'ora ma successivamente avevo giramenti di testa, il pensiero mi si riaffollava in mente e tornavo a essere normale. La pratica consisteva nel fissare un punto davanti a me e concentrarmi su ciò che stavo toccando con il tatto. Un giorno ho praticato la meditazione ma in maniera differente perchè l'altra pratica era abbastanza faticosa e il pensiero era abbastanza forte (iniziai a credere che non ne sarei mai uscita e che ormai faceva parte di me), quindi mi concentrai con la mente sulle parti del corpo che stavo muovendo immaginandole per circa 30 minuti e concentrandomi con lo sguardo a guardare nella maniera più ampia possibile. Poco dopo mi sono sentita distaccata da me ma sdoppiata, vedevo le persone sfocate e finte e come se il mio corpo non lo stessi muovendo io. Nei giorni seguenti la sensazione è rimasta con giramenti di testa, gli occhi erano bloccati, non mi riconosco allo specchio, il campo visivo si è fatto più grande, vedo in maniera più nitida e sento come se a parlare non fossi io e il pensiero ovviamente non lo sento più. La mia psicologa ritiene che non sia questo il motivo della dissociazione che ho da un mese ormai, ma io vorrei sapere se è davvero possibile che questa pratica meditativa erronea abbia potuto portarmi a una dissociazione. Sono disperata perchè penso come io abbia potuto in breve tempo dissociarmi 24 ore su 24.

Risposta inviata

A breve convalideremo la tua risposta e la pubblicheremo

C’è stato un errore

Per favore, provaci di nuovo più tardi.

Miglior risposta 17 AGO 2020

Gentile Giorgia00, come hai constatato il pensiero è molto potente, più di quel che sappiamo! Conoscerlo e saperlo gestire non è impresa semplice. Chiaramente hai un livello di suggestionabilità marcato.
Per quanto la meditazione sia uno strumento importante nella gestione dello stress, delle emozioni non dovrebbe da solo avere una risonanza così importante e duratura. Tuttavia servirebbero ulteriori informazioni per una piu approfondita comprensione. Da quanto tempo fai meditazione? È la prima volta che ti succede? È successo solo in coincidenza con la pratica della meditazione o anche in altri contesti? Hai riportato conseguenti disturbi del sonno? Nel frattempo...Il mio consiglio è di riportare questa tua esperienza ad uno specialista in neurologia, il quale se riterrà opportuno farà un ulteriore invio per maggiori approfondimenti. Magari si tratta solo di Un forte stress, ma in questi casi è sempre bene avere maggiori informazioni possibili. Fare chiarezza è il primo passo verso la risoluzione.
Caro saluto

Dott.ssa Rossella Maiolino Psicologo a Torino

6 Risposte

3 voti positivi

Contatta

Ti è stata utile?

Grazie per la tua valutazione!

12 AGO 2020

Buongiorno,
la situazione andrebbe indagata meglio per capire effettivamente cosa sia a causarle questa condizione e per sapere come procedere eventualmente. Potrebbe essere anche dovuta ad una situazione particolarmente stressante che aggrava la sintomatologia già presente. Se ha necessità di sentire un altro parere posso offrirle un colloquio conoscitivo, gratuito, presso il mio studio sito a Treviglio (BG) o se non possibile fisicamente, anche in modalità online. Dott.ssa Forlani Gabi

Dott.ssa Forlani Psicologo a Romano di Lombardia

2 Risposte

Contatta

Ti è stata utile?

Grazie per la tua valutazione!

11 AGO 2020

Ciao Giorgia,
Concordo con quanto ti ha detto la tua psicologa e non credo che una pratica meditativa da sola abbia potuto produrre lo Stato che descrivi.
La pratica della meditazione è una disciplina che prevede allenamento e consapevolezza. Per questa ragione è bene svolgerla con persone preparate e in grado di fornirti spiegazioni in merito all’esperienza che vivi. Alcuni vivono la meditazione come una ginnastica, ovvero qualcosa che fa bene a tutti; bisogna tenere conto però che non tutte le persone vanno bene per tutti tipi di ginnastica: lo stesso vale per le pratiche meditative.
È importante scegliere la meditazione con consapevolezza e per farlo è necessario attraversare un percorso di conoscenza di sé; pertanto il suggerimento è: procedere con il percorso psicologico che hai intrapreso e se i sintomi dissociativi non dovessero modificarsi, fatti consigliare dalla tua psicologa un approfondimento diagnostico.

Dott.ssa Cinzia Cassetta Psicologo a Torino

2 Risposte

3 voti positivi

Contatta

Ti è stata utile?

Grazie per la tua valutazione!

Spiega il tuo caso ai nostri psicologi

Invia la tua richiesta in forma anonima e riceverai orientamento psicologico in 48h.

50 È necessario scrivere 24050 caratteri in più

La tua domanda e le relative risposte verranno pubblicate sul portale. Questo servizio è gratuito e non sostituisce una seduta psicologica.

Manderemo la tua domanda ai nostri esperti nel tema che si offriranno di occuparsi del tuo caso.

Il prezzo delle sedute non è gratuito e sarà soggetto alle tariffe dei professionisti.

Il prezzo delle sedute non è gratuito e sarà soggetto alle tariffe dei professionisti.

Introduci un nickname per mantenere l'anonimato

La tua domanda è in fase di revisione

Ti avvisaremo per e-mail non appena verrà pubblicata

Questa domanda esiste già

Per favore, cerca tra le domande esistenti per conoscere la risposta

psicologi 17000

psicologi

domande 24050

domande

Risposte 86700

Risposte