La mia terapeuta é incinta e io non so che fare

Inviata da Laura · 10 set 2019

Salve a tutti, sono una ragazza di 26 anni e da circa 10 mesi seguo una terapia a orientamento psicanalitico per problemi di depressione e ansia. La terapia stava procedendo bene fino a quando la mia terapeuta mi ha parlato della sua gravidanza. Quando me ne ha parlato la cosa mi ha parecchio sconvolta, mi sembrava un grosso cambiamento, e poi nel corso dei mesi ho iniziato a pensare di continuo al fatto che sarebbe andata in maternità, che avrei dovuto interrompere il percorso e la cosa mi faceva star male. Ne ho parlato con lei e mi ha rassicurato dicendomi che avrebbe interrotto solo per un mese e mezzo (a novembre) prima e dopo il parto e che poi ci saremmo viste per un periodo probabilmente via skype. Il fatto é che in questi mesi il suo cambiamento fisico sta facendo crescere in me sempre di piú la preoccupazione sul dopo e non faccio altro che pensare al fatto che anche se sopravvivo a questo mese e mezzo senza di lei poi dovrà occuparsi del bambino e quindi in un modo o nell'altro sarò messa in secondo piano. Mi sento come se mi avesse tradito per questa scelta e penso che se avessi saputo prima della sua gravidanza non avrei iniziato la terapia con lei. Adesso faccio fatica a gestire tutto questo, anche i suoi cambiamenti fisici e mi sento molto a disagio. Vorrei cambiare terapeuta ma non ce la faccio a iniziare da capo un' altra volta. Ci sono voluti mesi per aprirmi e fidarmi di lei. Non so che fare e credo davvero sia un casino per una psicologa decidere di rimanere incinta e gestire i suoi pazienti. Vorrei capire se la mia é una reazione normale e se a qualcuna é capitato di non riuscire più a gestire i pazienti durante e dopo la gravidanza. Grazie a chiunque risponderà.

Risposta inviata

A breve convalideremo la tua risposta e la pubblicheremo

C’è stato un errore

Per favore, provaci di nuovo più tardi.

Miglior risposta 11 SET 2019

Buongiorno,
credo che la paura che prova parli molto della sua storia e di come magari si è sentita in passato nella sua vita, questi vissuti attualmente si stanno riproponendo nella relazione con la sua terapeuta; ritengo che la cosa migliore da fare sia parlarne con lei, esporle tutte le sue preoccupazioni e le fantasie che fa sulla sua gravidanza, raccontarle come si sente di fronte ai suoi cambiamenti fisici. Questo vi aiuterà a entrare in una nuova fase del vostro rapporto, inoltre lei potrebbe scoprire nuovi modi per stare con l'altro anche quando quest'altro ci stupisce e porta novità.
In bocca al lupo
Dott.ssa Monia Crimaldi
Psicologa psicoterapeuta
Palermo

Dott.ssa Monia Crimaldi Psicologo a Palermo

164 Risposte

250 voti positivi

Contatta

Ti è stata utile?

Grazie per la tua valutazione!

10 SET 2019

Salve Laura , il problema non è se la sua terapeuta riuscirà a gestire la relazione terapeutica con lei, ma la matassa da risolvere è l'insieme delle fantasie che lei ha riposto sulla sua terapeuta. Vede è normale che all'interno della relazione terapeutica si crei un "transfert", ovvero vengono costruite delle idee, sentimenti e fantasie sulla persona che con cui si sta creando una vicinanza emotiva. Se questo non ci fosse lei non avrebbe queste percezioni e paure in merito a qualcosa che razionalmente è chiaro, ovvero che la sua terapeuta ha una vita privata e familiare. Continui a combattere per la sua salute e cerchi di capire con lei in che modo si sente tradita, perché è una sua percezione , un suo vissuto personale che può essere molto utile sciogliere….. non tutti i mali vengono per nuocere.

Dott. Andrea Caso Psicologo a Piano di Sorrento

24 Risposte

17 voti positivi

Contatta

Ti è stata utile?

Grazie per la tua valutazione!

Spiega il tuo caso ai nostri psicologi

Invia la tua richiesta in forma anonima e riceverai orientamento psicologico in 48h.

50 È necessario scrivere 24050 caratteri in più

La tua domanda e le relative risposte verranno pubblicate sul portale. Questo servizio è gratuito e non sostituisce una seduta psicologica.

Manderemo la tua domanda ai nostri esperti nel tema che si offriranno di occuparsi del tuo caso.

Il prezzo delle sedute non è gratuito e sarà soggetto alle tariffe dei professionisti.

Il prezzo delle sedute non è gratuito e sarà soggetto alle tariffe dei professionisti.

Introduci un nickname per mantenere l'anonimato

La tua domanda è in fase di revisione

Ti avvisaremo per e-mail non appena verrà pubblicata

Questa domanda esiste già

Per favore, cerca tra le domande esistenti per conoscere la risposta

psicologi 17000

psicologi

domande 24050

domande

Risposte 86600

Risposte