Ho litigato di brutto con la mia migliore amica...

Inviata da Paolo · 6 lug 2021

Buongiorno. Sto attraversando un brutto periodo, un periodo molto complesso a causa di un rapporto che non sta più andando come prima: mi riferisco alla mia migliore amica.

Ecco, all’incirca tre settimane fa io e lei abbiamo avuto una brutta discussione: il tutto è partito da me.
Infatti, uno dei motivi alla base delle nostre litigate (sì perché ce ne sono state diverse durante questo nostro ultimo anno di liceo) è stata la mia gelosia: mi sono sempre dimostrato geloso nei confronti dei suoi amici e amiche, al punto da chiederle più volte se io ero il suo migliore amico in assoluto (cosa che lei mi ha sempre tranquillizzato ma che ripetutamente le ho chiesto durante tutto l’anno a causa delle mie paranoie e della mia, ripeto, gelosia).

Non sono innamorato di lei, o almeno non più: un anno fa lo sono stato, l’estate scorsa per l’esattezza ma diciamo che anche quel periodo è stato complicato, perché litigavamo spesso.
Però io prima che iniziasse il nostro quinto anno sono riuscito a cambiarla sotto molti aspetti: prima era molto più superficiale, molto più distaccata da me e se io la vedevo sempre come una migliore amica lei invece non mi vedeva come un migliore amico (almeno alla fine dell’estate come detto).

Quindi ecco, questo per farvi capire che io ho avuto un ruolo fondamentale nella sua vita specialmente in questi 5 anni… senza di me non ce l’avrebbe fatta a sopportare il liceo.
E sono sempre stato una spalla per lei.
Come vi dicevo all’inizio però, durante quest’anno ne abbiamo avute di discussioni: spesso erano dovute al fatto che eravamo distanti a causa della DAD o altre volte erano dovute alla mia gelosia, altre volte erano invece responsabilità sua (e così via).

Ecco, visto e considerato tutto ciò ritorno alle prime righe iniziali.
Due settimane fa, abbiamo litigato di brutto: io le ho detto nuovamente che volevo parlare con lei (anche perché avevamo appena tutti e due finito la maturità, non ci vedevamo e non parlavamo da giorni a causa dello studio) e lei mi disse che aveva da parlare con le sue amiche… però io ho dimostrato gelosia anche lì e diciamo che ho alzato i toni.

E quindi la responsabilità è stata del tutto mia.
Il giorno dopo le ho scritto per chiederle scusa, ne abbiamo riparlato e lei ha detto che era destabilizzata e che non sapeva che fare per quanto riguardava il nostro rapporto e che aveva bisogno di tempo: allora io le ho lasciato una settimana per riflettere e lei era d’accordo e aveva detto che mi avrebbe scritto lei.

Una settimana dopo aspetto il suo messaggio ma niente, niente di niente: a quel punto verso l’ora prima di cena decido di scriverle io… e lei mi dice che è partita.
È andata via al mare con le sue amiche e probabilmente ci resterà parecchio… cioè dico io almeno poteva avvertirmi, invece niente di niente…

A quel punto, io non sapendo che cosa fare, ho continuato a parlarle… provando a convincerla, dicendole quello che io ho fatto per lei (perché vi assicuro io per lei ho fatto di tutto, l’ho aiutata in momenti difficilissimi anche a livello familiare che stava passando e le sono stato accanto come nessun altro, idem con la scuola l’ho sempre aiutata, le ho passato sempre appunti e tutto ciò che le occorreva)… e lei adesso sta buttando tutto (mi perdoni per il termine) “nel cesso”.

Perché io posso capire che ho sbagliato e tutto, fin dall’inizio dell’anno ad essere così geloso e magari anche un po’ morboso: ma l’ho fatto perché le volevo bene e io su questo aspetto della gelosia comunque ci sto lavorando… sto cercando di fare un’analisi interiore, cercando di capirmi al meglio.

Però allo stesso tempo, mi viene da pensare che se lei butta tutto all’aria significa che in questi 5 anni per lei sono stato solo uno strumento o comunque una persona di poco conto: eppure RIPETO io per lei ho fatto di tutto.
Cose che non penso chiunque farebbe: tipo per esempio parlare anche con i prof e spiegargli la situazione che stava passando e i prof mi hanno fatto tutti i complimenti per questo.
A lei invece le basta una litigata (che per lei a suo dire è stata “l’apice delle nostre litigate”) per finire tutto?

A questo punto, come dicevo, mi fa pensare che allora veramente finito il liceo non voleva avere più a che fare niente con me.
Comunque, alla fine abbiamo finito quest’ultima conversazione (che risale a qualche giorno fa) in cui praticamente non so se ci sentiremo più… lei dice che mi scrive appena può lei… ma io in questi 4 giorni che non ci siamo sentiti l’ho vista online parecchie volte e manco una di queste mi ha scritto… per cui veramente non so che fare…mi sento veramente male.
Per me ha significato tanto lei come persona nella mia vita… e ora solo il pensiero di averla persa mi fa stare male.

Cosa devo fare secondo voi?
Io ho pensato che tra 10 giorni se non mi scrive lei lo faccio io e chiudo il rapporto… perché se lei non mi scrive (cosa che ha detto anche l’altra volta ma che poi non ha fatto come le ho scritto prima) io di sicuro non intendo più stare male per lei che oltretutto è al mare a divertirsi con le sue amiche.

Risposta inviata

A breve convalideremo la tua risposta e la pubblicheremo

C’è stato un errore

Per favore, provaci di nuovo più tardi.

Miglior risposta 8 LUG 2021

Buongiorno Paolo,
dal suo racconto pare che sia cambiato il tipo di relazione con questa ragazza ma non il suo contenuto affettivo, se posso, il gioco semantico della "mia migliore amica" non è convincente, non so se questo la fa stare meglio, ma l'intensità emotiva, la gelosia, la rabbia, il dolore, la paura di perderla che esce fuori da questo suo post, mi fa pensare che questa ragazza per lei è molto più di una amica.
Non posso sapere quello che realmente prova e sente questa ragazza per lei, ma aldilà di questa premessa in amore, in tutte le sue forme e manifestazioni, è importante saper lasciare andare, non trattenere, non forzare. Esistono confini che non vanno oltrepassati altrimenti il rischio è che questa relazione si trasformi in qualcos'altro, se vuole mi trova on-line.
Dott.ssa Silvana Censale

Dott.ssa Silvana Censale Psicologo a Prato

157 Risposte

69 voti positivi

Fa terapia online

Contatta

Ti è stata utile?

Grazie per la tua valutazione!

7 LUG 2021

Caro Paolo,
Seguo con attenzione ciò che lei ha scritto.
Cosa ci sta dietro questa sua gelosia?
Dietro la gelosia c'è la paura e il timore di perdere una persona cara, cara come per lei è la sua amica.
Accennava che provava qualcosa più di una semplice amicizia precedentemente.
Lei ha timore di perderla come amica o che lei possa conoscere altri ragazzi?
Oppure che lei adesso sta facendo altre amicizie e conoscenze e così lei si sente escluso dal rapporto che precedentemente era di tipo esclusivo con lei?
Aspetti sia lei a farsi sentire se così non fosse proponile qualche uscita di gruppo con le sue amiche.
Tra queste chissà se magari potrebbe esserci qualche ragazza interessante per lei.
Potrebbe conoscere altre persone e aprirsi a nuove conoscenze.
La veda come un opportunità. Così ha sia la sua amica e altre amicizie.
Dopo l'adolescenza, negli anni, si modifica il modo di relazionarsi. Da amicizie profonde ed esclusive si iniziano a fare più conoscenze.
Ciò non vuol dire che la sua amica non le voglia bene e non riconosca ciò che lei ha fatto ma ha bisogno di conoscere anche altre persone.
Comunque sta facendo bene a lavorare sulla sua gelosia.
Buona fortuna Paolo.
Cordiali saluti.

Dott.ssa Margherita Romeo

Dott.ssa Margherita Romeo Psicologo a Roma

1119 Risposte

325 voti positivi

Fa terapia online

Contatta

Ti è stata utile?

Grazie per la tua valutazione!

7 LUG 2021

Buongiorno Paolo,
la forza propulsiva dell'amore (anche dell'amore di amicizia) è la libertà di ciascuno dei due individui. Se non si sa convivere con la possibilità che l'amore possa essere espresso in modi e tempi diversi dai propri, ogni relazione diventa una tortura.
Ti consiglio di farti aiutare a fare pace con questa dimensione per arrivare non a tollerare (sarebbe troppo poco) ma a difendere la libertà di scelta dell'altro, anche quando si esprime in un rifiuto nei nostri confronti.
Rimango a disposizione e ti auguro il meglio!
Dott.ssa Oriana Parisi

Dott.ssa Oriana Parisi Psicologo a Bari

682 Risposte

410 voti positivi

Fa terapia online

Contatta

Ti è stata utile?

Grazie per la tua valutazione!

Spiega il tuo caso ai nostri psicologi

Invia la tua richiesta in forma anonima e riceverai orientamento psicologico in 48h.

50 È necessario scrivere 30550 caratteri in più

La tua domanda e le relative risposte verranno pubblicate sul portale. Questo servizio è gratuito e non sostituisce una seduta psicologica.

Manderemo la tua domanda ai nostri esperti nel tema che si offriranno di occuparsi del tuo caso.

Il prezzo delle sedute non è gratuito e sarà soggetto alle tariffe dei professionisti.

Il prezzo delle sedute non è gratuito e sarà soggetto alle tariffe dei professionisti.

Introduci un nickname per mantenere l'anonimato

La tua domanda è in fase di revisione

Ti avvisaremo per e-mail non appena verrà pubblicata

Questa domanda esiste già

Per favore, cerca tra le domande esistenti per conoscere la risposta

psicologi 19000

psicologi

domande 30550

domande

Risposte 104850

Risposte