Fobia sociale e ansia da prestazione

Inviata da Katha · 8 lug 2021

Salve, sono una ragazza di 20 anni.
Quando avevo 11 anni sono stata operata e da lì sono iniziati i miei problemi, ovvero, prendevo del cortisone quindi ero mooolto grossa e questo mi ha causato dei traumi infantili... Tra cui appunto l'ansia sociale.
Mi vergogno ad uscire.
A scuola ero abbastanza brava se non fosse che per farmi interrogare avevo bisogno che fossimo solo io e la prof, perché avevo vergogna dei compagni....
Io vorrei iscrivermi all'università perché le capacità le ho... Almeno, mia madre e i miei ex professori pensano che io sarei in grado...
La mia più gran paura sono gli esami che dovrei sostenere...
La vergogna di avere 100 persone dietro che possono sentirmi...
Non mi agita tanto il professore quanto i compagni di corso, la paura di sbagliare e che i compagni mi sentano...
Per anni alle superiori andai avanti di lexotan per l'ansia, poi smisi...
Io non so se provare ad iscrivermi o no... So solo che il tempo scorre velocemente ed io devo prendere una decisione...
Vi ringrazio molto, spero ad una vostra risposta al più presto.
Grazie mille ancora...

Risposta inviata

A breve convalideremo la tua risposta e la pubblicheremo

C’è stato un errore

Per favore, provaci di nuovo più tardi.

Miglior risposta 9 LUG 2021

Gentile Katha,
sono passati ormai parecchi anni da quel trauma infantile e sicuramente adesso le cause della sua fobia sociale sono diverse e non vanno trattate con benzodiazepine che non risolvono il problema alla radice e danno dipendenza per cui ha fatto bene a sospenderne l'assunzione.
Occorre invece un percorso di psicoterapia preferibilmente cognitivo-comportamentale che le consenta di acquisire autostima e capacità/piacere di stare con i suoi coetanei e confrontarsi con loro.
Il giusto livello di autostima le consentirà inoltre di sostenere con tranquillità gli esami universitari sapendo tra l'altro che i compagni che assistono alle sessioni d'esame lo fanno magari per placare la loro ansia anticipatoria e non per criticare lei.
Cordiali saluti.
Dr. Gennaro Fiore
medico-chirurgo, psicologo clinico, psicoterapeuta a Quadrivio di Campagna (Salerno).

Dott. Gennaro Fiore Psicologo a Quadrivio

7508 Risposte

21022 voti positivi

Contatta

Ti è stata utile?

Grazie per la tua valutazione!

9 LUG 2021

Ciao Katha,
posso immaginare come ti senti e sei stata molto brava nel condividerlo con noi per chiedere consigli. Questa potrebbe essere considerata giá una prima esposizione. L'ansia sociale si nutre di comportamenti protettivi che apparentemente riducono l'ansia nella persona, ma in realtá non fanno altro che perpetuarla. Attraverso un percorso potresti imparare a riconoscerli e quindi gestire al meglio le sensazioni spiacevoli. Inoltre, potrebbe essere utile lavorare sull'autostima in modo tale da rafforzare le tue competenze e abilità sociali. Non è giusto che tu ti precluda la possibilitá di studiare, è giusto che ognuno dia a sè stesso almeno una possibilitá.
Spero di esserti stata utile, rimango a disposizione!
Buona fortuna,
dott.ssa Paola Pepe

Dott.ssa Paola Pepe Psicologo a Lecce

3 Risposte

1 voto positivo

Contatta

Ti è stata utile?

Grazie per la tua valutazione!

9 LUG 2021

Buongiorno Katha,
Capisco la sua preoccupazione esponendosi ad un qualcosa che la faccia stare male:come gli esami.
Guardi anche l'opportunità che gli si prospetta andando all'università.
Molte persone credono in lei e la sosterranno in questo nuovo percorso, prime fra queste sua madre.
Percepisco anche la sua determinazione e voglia di intraprendere questo percorso, le consiglierei per iniziarlo con meno timore di iniziare un percorso psicologico che le fornirà il sostegno per affrontarlo serenamente.
Ad ogni modo con l'ansia sociale non si ha paura di essere interrogati ma di ha timore di uscire e a farsi amici, parlare in pubblico.
Blocca in diverse aree sociale la fobia sociale e non solo per gli esami orali.
Resto a disposizione se vorrà ulteriori informazioni e chiarimenti.
Lavoro a Roma ma sono disponibile anche online.
Buona fortuna, le auguro il meglio.

Dott.ssa Margherita Romeo

Dott.ssa Margherita Romeo Psicologo a Roma

689 Risposte

217 voti positivi

Fa terapia online

Contatta

Ti è stata utile?

Grazie per la tua valutazione!

9 LUG 2021

Buongiorno Katha. Dalle tue parole emerge tanta voglia di reagire e questa è un ottima premessa al cambiamento. In oltre emerge una grande consapevolezza delle tue capacità, sono convinta che attraverso un percorso psicologico riusciresti a domare queste emozioni negative. Resto a tua disposizione.

Dottoressa Silvia Di Stefano Psicologo a Palermo

5 Risposte

2 voti positivi

Fa terapia online

Contatta

Ti è stata utile?

Grazie per la tua valutazione!

9 LUG 2021

Buongiorno Katha. I suoi episodi d’ansia sono limitati solo ai contesti sociali o crede di percepirli anche in altre situazioni? Questa considerazione potrebbe essere un buon punto di partenza per capire la funzione che i suoi sintomi hanno nel suo quadro di vita attuale. Basandosi poi sul suo vissuto si può cercare di capire cosa questi sintomi le abbiano permesso di evitare.
Spesso i sintomi e i disturbi d’ansia ci immobilizzano per permetterci di adattarci a delle situazioni, solo che lo fanno in modo sconveniente. Di sicuro l’evento che riporta che lei ha percepito come traumatico ha una grande rilevanza e indagarlo per rielaborarlo sotto lenti differenti sarà un grande passo verso il sollievo.
Per un consulto più approfondito e adeguato alla sua situazione, mi rendo disponibile anche online.
Cordialmente,
dott. Alfonso Panella.

Dr. Alfonso Panella Psicologo a Busto Arsizio

114 Risposte

28 voti positivi

Fa terapia online

Contatta

Ti è stata utile?

Grazie per la tua valutazione!

9 LUG 2021

Buongiorno Gent.ma Katha,
L'ansia sociale è una difficoltà diffusa la quale può essere risolta o comunque migliorata, rinunciare all'Università è privarsi di un importante opportunità per la propria vita. Di conseguenza Le consiglierei quanto prima di iscriversi all'università e quanto prima iniziare un percorso psicologico con un professionista.
Resto a disposizione per qualsiasi informazione in merito,
augurandoLe il meglio per la propria vita!
Cordialmente
dr.ssa Donatella Costa

Dr.ssa Donatella Costa Psicologo a Rezzato

2767 Risposte

2304 voti positivi

Fa terapia online

Contatta

Ti è stata utile?

Grazie per la tua valutazione!

9 LUG 2021

Carissima Katha,
rinunciare sarebbe un vero peccato! Non si faccia fermare e accetti la sfida.
Intanto può trovare un professionista che la aiuti ad affrontare questa ansia sociale che le impedisce di vivere appieno i suoi 20 anni così come a recuperare tutte le risorse che certamente ha per ritrovare fiducia in sé stessa.
Sono a disposizione.
Un caro saluto
Dott.ssa Stefania Barbaro
(ricevo anche on line)

Dottoressa Stefania Barbaro Psicologo a Milano

534 Risposte

156 voti positivi

Contatta

Ti è stata utile?

Grazie per la tua valutazione!

9 LUG 2021

Cara Katha,
subire un'operazione è sempre un qualcosa di delicato ancor più in giovane età e anche gestire i possibili strascichi di un'operazione può essere faticoso come hai ben esposto. Tu sei molto giovane, consapevole e dalle tue parole traspare la voglia di cambiamento e di riscatto. I farmaci possono aiutare ma affinché sia possibile un vero cambiamento interiore, e non solo un momentaneo controllo della sintomatologia, ti consiglio di intraprendere un percorso con un professionista che ti fornisca gli strumenti per gestire questa ansia sociale e che ti permetta di guardarti con occhi diversi e a rivalutare i tuoi punti di forza, potenziando l'autostima e che possa magari sostenerti in questa nuova avventura universitaria.
Resto a disposizione anche online.
Un caro saluto;
Dott.ssa Camilla Ripa

Dott.ssa Camilla Ripa Psicologo a Torino

76 Risposte

33 voti positivi

Fa terapia online

Contatta

Ti è stata utile?

Grazie per la tua valutazione!

9 LUG 2021

Cara Katha,
comprendo il suo disagio e il suo malessere. Vivere una vita condizionata dalla paura e da timori può essere davvero doloroso.
Le faccio una domanda semplice e concisa: vuole essere lei a gestire la sua vita o vuole che siano le sue paure a farlo?
Ci sono modi efficaci per superare il problema che descrive, ma è importante affidarsi ad un esperto.
Esistono tecniche mirate, a taglio pratico, che aiutano a gestire, affrontare e risolvere tale disagio, il tutto accompagnato da un percorso dedicato a rintracciare cause, origine e cosa ad oggi mantiene tali aspetti disfunzionali.
Spesso sono i nostri pensieri negativi e automatici a farla da padrone, così come la nostra storia di vita e le esperienze passate.
La buona notizia, però, è che è un problema che ha soluzioni! Con impegno e pazienza può superare ciò che fino ad ora le ha condizionato la vita.
Le piacerebbe vivere in libertà e realizzare i suoi desideri?
La risposta a queste domande la aiuterà a fare la cosa giusta. Già aver scritto qui è stato un piccolo grande passo. Continui su questa scia!
Spero di esserLe stata utile. Se ha bisogno io resto a disposizione.
Una buona giornata,
Dr.ssa Annalisa Signorelli (sedute anche online)

Dott.ssa Annalisa Signorelli Psicologo a Belvedere Marittimo

381 Risposte

499 voti positivi

Fa terapia online

Contatta

Ti è stata utile?

Grazie per la tua valutazione!

9 LUG 2021

Buongiorno, credo che elaborare ciò che L'ha segnata può portarLa a riconoscere le Sue risorse, migliorando l'immagine che ha di sé stessa, affrontando positivamente le fonti di stress che Le si pongono davanti. Intraprenda un lavoro psicologico su di sé per darsi questa possibilità.
Buona fortuna.
Dr.ssa Amanda D'Ambra.

Dr.ssa Amanda D'Ambra Psicologo a Torino

1615 Risposte

869 voti positivi

Fa terapia online

Contatta

Ti è stata utile?

Grazie per la tua valutazione!

9 LUG 2021

Buongiorno,
uno dei modi migliori per combattere la paura di sbagliare è darsi la possibilità di sbagliare ripetutamente. Potrebbe esporsi alla presenza di altre persone gradualmente, ad esempio provare a parlare o ripetere la lezione davanti a un'amica o due, poi tre o quattro compagni, etc. Utile sarebbe anche iscriversi a un corso pratico di public speaking (dove la fanno parlare davanti ai compagni di corso, non dove fanno solo vedere le slide o parla solo il relatore), e/o a teatro (o teatro d'improvvisazione).
In questo percorso può essere utile essere seguita da un/una professionista che la aiuti a gestire i suoi stati emotivi e la sua ansia, adattando le strategie al suo particolare e unico modo di essere, agire, sentire.
Parta dai suoi punti di forza, e costruisca da lì altre abilità. Dicevano di George Bernard Shaw che da giovane aveva molta timidezza e ansia sociale, mentre da adulto era diventato uno degli oratori più avvincenti del tempo. Quando i giornalisti gli chiesero come aveva fatto, lui rispose: "Così come ho imparato a pattinare, continuando ostinatamente a rendermi ridicolo finché non mi sono abituato".

Le faccio tanti auguri.
Dott. Giovanni Iacoviello

Dott. Giovanni Iacoviello Psicologo a Bergamo

140 Risposte

101 voti positivi

Fa terapia online

Contatta

Ti è stata utile?

Grazie per la tua valutazione!

9 LUG 2021

Buongiorno Katha, certamente non rinunci ad iscriversi all’università piuttosto affronti prima quest’ansia con un percorso psicologico in modo che possa affrontare gli esami con serenità. Mi colpisce che sente questa fretta, che il tempo sfugga via e che la decisione debba essere repentina. Provi a riflettere sul perché sente tutta questa pressione, penso possa esserle utile per il lavoro sull’ansia. Un saluto

Dott.ssa Elisa Rossetti

Dott.ssa Elisa Rossetti Psicologo a Parma

11 Risposte

4 voti positivi

Fa terapia online

Contatta

Ti è stata utile?

Grazie per la tua valutazione!

9 LUG 2021

Un modo per superare il tuo problema è proprio quello di affrontarlo e superarlo magari con l'aiuto e il supporto di un bravo psicologo che possa sostenerti e supportarti. Quindi iscriviti con coraggio e determinazione all' università e vedrai che man mano mano la montagna che credevi insuperabile si sgretola diventando piccoli sassolini sul tuo cammino.
Auguri!

Dott.ssa Maria Concetta Mancini Psicologo a Padova

2 Risposte

2 voti positivi

Contatta

Ti è stata utile?

Grazie per la tua valutazione!

9 LUG 2021

Buongiorno Katha,
Comprendo il disagio che avverti e la difficoltà a gestire l’ansia. Mi chiedo se in questi anni tu abbia mai intrapreso un percorso di supporto psicologico.
Le emozioni sono elicitate dai pensieri, nel tuo caso da pensieri disfunzionali. Si impara a gestire i pensieri e a vivere il momento presente con serenità e pienezza. Per questo ti consiglio una terapia cognitivo comportamentale, la più indicata nella gestione di queste difficoltà.
Rimango a disposizione e ti auguro il meglio!
Dott.ssa Oriana Parisi

Dott.ssa Oriana Parisi Psicologo a Bari

454 Risposte

274 voti positivi

Fa terapia online

Contatta

Ti è stata utile?

Grazie per la tua valutazione!

Spiega il tuo caso ai nostri psicologi

Invia la tua richiesta in forma anonima e riceverai orientamento psicologico in 48h.

50 È necessario scrivere 29650 caratteri in più

La tua domanda e le relative risposte verranno pubblicate sul portale. Questo servizio è gratuito e non sostituisce una seduta psicologica.

Manderemo la tua domanda ai nostri esperti nel tema che si offriranno di occuparsi del tuo caso.

Il prezzo delle sedute non è gratuito e sarà soggetto alle tariffe dei professionisti.

Il prezzo delle sedute non è gratuito e sarà soggetto alle tariffe dei professionisti.

Introduci un nickname per mantenere l'anonimato

La tua domanda è in fase di revisione

Ti avvisaremo per e-mail non appena verrà pubblicata

Questa domanda esiste già

Per favore, cerca tra le domande esistenti per conoscere la risposta

psicologi 18600

psicologi

domande 29650

domande

Risposte 100900

Risposte