disturbi di alimentazione

Inviata da Carlotta · 3 feb 2021

Salve, sono una ragazza di 19 anni. Non ho mai avuto pensieri e paranoie con il cibo se non prima di quest’anno, sono normopeso e faccio da sempre sport. Forse per dei tradimenti da parte di miei ragazzi, ho iniziato a sviluppare un’ossessione per il cibo: periodi di settimane in cui non tocco cibo e mi sento bene con me stessa pur non avendo forze, alternati a periodi in cui mangio senza alcuna restrizione. Non mi vedo bella, forse è così che cerco di migliorarmi, non ne ho idea. Ho addirittura impostato svariate sveglie durante il giorno per ricordarmi di non mangiare, oltre a contare quanti giorni, ore e minuti sono senza cibo, quasi come fosse un traguardo. vorrei solo raggiungere lo standard di bellezza delle altre ragazze, così da non essere più tradita forse. Non lo so, spero in una risposta, grazie in anticipo,
Carlotta.

Risposta inviata

A breve convalideremo la tua risposta e la pubblicheremo

C’è stato un errore

Per favore, provaci di nuovo più tardi.

Miglior risposta 7 FEB 2021

Direi che indispensabile andare da una brava terapeuta,senza esitazioni.Un percorso psicologico che chiarisca le cause e migliori questa insicurezza profonda che trova il suo sbocco in un disturbo del comportamento alimentare.Si può guarire ma è meglio evitare che il disturbo si cronicizzi !Un caro augurio Dottssa Luciana Harari

Dott.ssa Luciana Harari Psicologo a Milano

23 Risposte

8 voti positivi

Contatta

Ti è stata utile?

Grazie per la tua valutazione!

4 FEB 2021

Cara Carlotta
Parli di ossessione per il cibo: in che termini? Ti è successo di avere questa “ossessione” anche per altre cose/persone nella vita?
Fai cenno a “tradimenti da parte dei tuoi ragazzi”: l’esperienza di essere tradita si presenta ripetutamente?
Non ti vedi bella o non ti senti meritevole di vederti bella? Cosa vorresti raggiungere in merito agli standard delle altre ragazze?
Cosa ti porta a collegare i tradimenti alla bellezza fisica?
Spesso accade che, nel tentativo di avere il controllo sulla nostra vita, ci si appigli alle poche cose che possiamo controllare, è una sorta di ripiego per la nostra mente.
Sento di consigliarti di intraprendere un percorso per ritrovare la tua bellezza, la stima di te, e il “controllo” sulla tua vita.
Resto a disposizione, anche online.
Eleonora Bono Psicologa

Dott.ssa Eleonora Giulia Bono Psicologo a Vibo Valentia

82 Risposte

45 voti positivi

Contatta

Ti è stata utile?

Grazie per la tua valutazione!

4 FEB 2021

Gentile Carlotta, le rispondo molto volentieri. Lei sta parlando con molta leggerezza di un problema estremamente grave che, se non viene adeguatamente affrontato, ha delle conseguenze molto pericolose. Ha fatto bene a chiedere opinioni a persone esperte. Le suggerisco di rivolgersi al più presto ad un professionista che l'aiuti a comprendere da dove origina il suo disagio e a rafforzare la sua autostima. Mi raccomando Carlotta, con queste cose non si scherza!. Resto a disposizione, mi contatti pure. Dott.ssa Daniela Noccioli.

Dottoressa Daniela Noccioli Psicologo a Cascina

416 Risposte

182 voti positivi

Fa terapia online

Contatta

Ti è stata utile?

Grazie per la tua valutazione!

4 FEB 2021

Carissima, il suo sembrerebbe essere un disturbo da alimentazione incontrollata. Solitamente nel cibo si cerca una sorta di gratificazione, perchè ci fa stare bene.. ma quando diviene un' ossessione è evidente che il piacere che si provava non c'è più e diviene una dipendenza. Quando poi vi è anche legata una questione di peso e di estetica, diventa tutto più complicato. Le consiglio di non sottovalutare la questione. Perchè lei ha necessità di avere conferme da questi fidanzati? Perchè pensa che gli uomini si preoccupino solo del corpo? Cosa le fa pensare ciò che pensa e cosa le fa credere che sia realmente così? Penso sia il caso di affrontare quanto prima un percorso terapeutico in cui affrontare queste sue credenze, la sua visione di sé e degli altri e il rapporto che questo ha con il cibo. Si renda conto che mangiare è un bisogno primario e le disfunzioni legate ad esso possono causare gravi ripercussioni sulla salute. Resto a sua disposizione anche on line.
Cari saluti.
Dott.ssa Barbara De Luca

Dott.ssa Barbara De Luca Psicologo a Catanzaro

705 Risposte

382 voti positivi

Fa terapia online

Contatta

Ti è stata utile?

Grazie per la tua valutazione!

4 FEB 2021

Buongiorno Carlotta, mi dispiace molto per la situazione che stai vivendo sia dal punto di vista relazionale sia dal punto di vista alimentare.
Il nostro rapporto con il cibo è qualcosa di molto complesso e sono tante le variabile che entrano in gioco. Esiste però, senza alcun dubbio, un fortissimo legame che unisce il cibo e le emozioni. Non è possibile dare una risposta certa basandosi solo dalle righe che hai scritto, senza conoscere bene te e la tua storia. Mi verrebbe da ipotizzare che, forse, controllando con molta precisione la tua alimentazione tu stia cercando di riprendere il controllo sulla tua vita... Forse i tradimenti a cui hai accennato ti hanno fatto percepire di non aver alcun controllo sulle tue relazioni, un alimentazione rigida ti dà l'illusione di poter controllare qualcosa nella tua vita. I periodi di abbuffata, invece, potrebbero essere il risultato dalla forte restrizione alimentare o un modo per gestire emozioni intense (come la rabbia e la tristezza). Visto il periodo di difficoltà che stai attraversando, credo che un percorso psicologico potrebbe davvero aiutarti a fare un po' di chiarezza e a stare meglio... Spero che tu decida di prenderti cura di te!
Dott.ssa Elisa Pascali

Dott.ssa Elisa Pascali Psicologo a Milano

1 Risposta

Contatta

Ti è stata utile?

Grazie per la tua valutazione!

4 FEB 2021

Cara Carlotta,
è possibile, come dice lei, che questa ossessione per il cibo si sia scatenata a seguito di questi tradimenti che non l'hanno fatta sentire bella come avrebbe desiderato.
Tuttavia è importante indagare il perché Lei non si sia sentita all'altezza. Forse la sua è un'insicurezza relazionale con radici un po' più profonde e queste relazioni l'hanno solamente portata alla luce.
Le consiglio di affidarsi al supporto di un professionista per iniziare un percorso psicologico che possa aiutarla ad accettare se stessa per ciò che è.
La perfezione non esiste e ambire ad uno standard che vagamente le somigli è assolutamente deleterio per ciascuno di noi.
Lasci andare questa convinzione e assecondi il suo corpo: lo nutra se ha fame.

Le auguro il meglio!

Dott.ssa Federica Beglini

Dott.ssa Federica Beglini Psicologo a Milano

76 Risposte

57 voti positivi

Fa terapia online

Contatta

Ti è stata utile?

Grazie per la tua valutazione!

Spiega il tuo caso ai nostri psicologi

Invia la tua richiesta in forma anonima e riceverai orientamento psicologico in 48h.

50 È necessario scrivere 36450 caratteri in più

La tua domanda e le relative risposte verranno pubblicate sul portale. Questo servizio è gratuito e non sostituisce una seduta psicologica.

Manderemo la tua domanda ai nostri esperti nel tema che si offriranno di occuparsi del tuo caso.

Il prezzo delle sedute non è gratuito e sarà soggetto alle tariffe dei professionisti.

Il prezzo delle sedute non è gratuito e sarà soggetto alle tariffe dei professionisti.

Introduci un nickname per mantenere l'anonimato

La tua domanda è in fase di revisione

Ti avvisaremo per e-mail non appena verrà pubblicata

Questa domanda esiste già

Per favore, cerca tra le domande esistenti per conoscere la risposta

psicologi 21250

psicologi

domande 36450

domande

Risposte 124050

Risposte