Non puoi recarti in nessun centro?
Trova uno psicologo online
Accesso Psicologi Registra il tuo centro gratis

Blocco universitario, aiuto.

Inviata da meri il 25 nov 2019

Salve, sono una ragazza di 22 anni e sono all'inizio del mio primo anno fuori corso. Sono sempre stata una ragazza brillante, mi sono diplomata con il massimo e lo studio è sempre stato la mia vita. O meglio l'unica cosa che sapevo fare visto che per il resto non ho particolari capacità. Adesso però la mia vita si sta trasformando in un disastro. Sono bloccata a 4 esami dalla fine, in particolare da un esame che ormai rimando da un anno. È un esame molto vasto e il professore in questione ha la fama di bocciare facilmente e anche più volte consecutive. I primi mesi di preparazione cercavo di fuggire dall'idea dell'esame procrastinando lo studio, studiando senza fissare le informazioni, fino ad oggi. Nelle ultime tre settimane ho provato a studiare tutto di questo esame, ma facendolo velocemente e con l'acqua alla gola sono caduta in un baratro. Piango ogni giorno, mi vengono crisi di ansia, crisi nervose al punto da scaraventare i libri . Non riesco a fissare le informazioni, mi sembra di non ricordare mai niente, di non essere preparata abbastanza e quindi adesso i miei familiari mi hanno consigliato per la mia salute fisica e mentale di rimandarlo al prossimo mese. Io ho paura che risucceda tutto da capo. Il mio problema è che mi sento una fallita. Tutte le mie compagne di corso si stanno laureando e io non sono ancora in grado di affrontare un ostacolo che potrebbe bloccarmi ancora per mesi (per le varie bocciature che potranno esserci) e chissà quando mi laureerò. Io ragazza brillante che si laurea 1 anno e mezzo se non due fuoricorso. Penso alla vergogna e al fatto che sarà troppo tardi per un lavoro, al fatto che la mia laurea non varrà niente agli occhi degli altri , che anzi godranno nel vedere una persona infallibile, fallire. Ho paura di non uscire più dal baratro e nel frattempo piango continuamente, piango senza volerlo e non dormo. L'insonnia mi sta uccidendo. A dire il vero ho anche pensato di farla finita, ma in quei momenti torno subito lucida e mi rendo conto che non posso dare un dolore simile ai miei genitori e al mio ragazzo, uniche persone che in questo momento vorrei accanto.

Risposta inviata

A breve convalideremo la tua risposta e la pubblicheremo

C’è stato un errore

Per favore, provaci di nuovo più tardi.

Miglior risposta

Salve Meri, capita spesso che avere successo all' università, buoni voti, laurearsi in tempo, diventa più importante che il motivo per cui ci si è iscritti all'università. Non scrive a quale facoltà si sia iscritta, ma credo che dovrebbe riappropriarsi del vero motivo per cui si è iscritta all'università. Le piace quello che studia, lo ha fatto per accontentare i suoi genitori, lo ha fatto in cerca di uno status sociale…. Se influiscono delle motivazione esterne , il riuscire diventa più importante che imparare cose nuove o per fare il lavoro che le piace. Sarebbe allora come avere una pistola puntata contro mentre cerca di studiare ed è chiaro che la tensione che ne scaturisce è sicuramente controproduttiva alla funzione dell'apprendimento. Ascolti la sua reale motivazione a laurearsi e metta da parte quello che possano pensare familiari, fidanzati amici e compagni. Per nessuno è così importante quanto lo è per lei. Lei non è solo una studentessa ma una persona con la sua storia da affrontare e con il diritto a vivere a prescindere dai risultati.

Dott. Andrea Caso Psicologo a Piano di Sorrento

23 Risposte

15 voti positivi

Contatta

Ti è stata utile?

Grazie per la tua valutazione!

Buongiorno Mari,
molte volte le aspettative su noi stessi offuscano e non ci permettono di accettare la realtà così come è. Come una macchia d'olio, tendono a investire ogni campo della nostra vita. Già iniziare ad accettare di aver bisogno e chiedere aiuto è un grande passo. Un ulteriore passo che potrebbe darle una mano, sarebbe un percorso di psicoterapia che potrà aiutarla a uscire da alcuni schemi mentali in cui capita di inciampare, affinché possa vivere la Sua vita pi serenamente.

Dott.ssa Serena Mangano

Dott.ssa Serena Mangano Psicologo a Padova

1 Risposta

Contatta

Ti è stata utile?

Grazie per la tua valutazione!

Gentile Meri, quando un fallimento in uno svariato campo intacca l'opinione su noi stessi in negativo minando l' autostima e la fiducia in se stessi è il caso di capire l'origine di questo schema cognitivo per modificarlo. Il consiglio è pertanto intraprendere una psicoterapia dove rivedere insieme certi modelli che la fanno stare così male. Cordialità. Dott.ssa Masserdotti Giulia

Dott.ssa Giulia Masserdotti Psicologo a Civitavecchia

169 Risposte

132 voti positivi

Ti è stata utile?

Grazie per la tua valutazione!

Gentile Meri,
innanzitutto mi sento di ringraziarla per aver scritto qui ciò che sta vivendo, perché raccontarsi è sempre un gesto di fiducia.
La carriera universitaria è un'esperienza in cui spesso portiamo desideri che non riguardano solo lo studio in sé, ma anche il nostro futuro, le nostre relazioni, noi come persona. Allora una bocciatura lo viviamo come un fallimento, un ritardo nei tempi che avevamo previsto lo prendiamo come la dimostrazione di qualcosa di generale che non va. Per questo facilmente ci ritroviamo a pensare che non ci siano vie di uscita, e ci sentiamo sommersi da paure che possono anche togliere il sonno e che ci fanno sentire senza scampo.
Per queste ragioni, potrebbe prendere in considerazione di rivolgersi a uno psicoterapeuta e valutare la possibilità di iniziare un percorso di terapia, che le permetta, di avere un posto in cui portare questi suoi vissuti, di capire ciò che sta passando e cercare assieme nuove possibilità.

Dr. Alessandro Busi
psicologo e psicoterapeuta

Dott. Alessandro Busi psicologo-psicoterapeuta Psicologo a Padova

33 Risposte

26 voti positivi

Fa terapia online

Contatta

Ti è stata utile?

Grazie per la tua valutazione!

Spiega il tuo caso ai nostri psicologi

Invia la tua richiesta in forma anonima e riceverai orientamento psicologico in 48h.

50 È necessario scrivere 20700 caratteri in più

La tua domanda e le relative risposte verranno pubblicate sul portale. Questo servizio è gratuito e non sostituisce una seduta psicologica.

Manderemo la tua domanda ai nostri esperti nel tema che si offriranno di occuparsi del tuo caso.

Il prezzo delle sedute non è gratuito e sarà soggetto alle tariffe dei professionisti.

Il prezzo delle sedute non è gratuito e sarà soggetto alle tariffe dei professionisti.

Introduci un nickname per mantenere l'anonimato

La tua domanda è in fase di revisione

Ti avvisaremo per e-mail non appena verrà pubblicata

Questa domanda esiste già

Per favore, cerca tra le domande esistenti per conoscere la risposta

psicologi 16000

psicologi

domande 20700

domande

Risposte 80350

Risposte