Attaccamento morboso al mio ragazzo da parte di suo fratello che mi infastidisce

Inviata da Pabla07 · 21 ago 2020

Buonasera,

scrivo perché ho qualche dubbio sul fratello del mio ragazzo, nel senso che secondo me ha dei comportamenti un po' strani per essere un ragazzo di 23 anni.
Il mio ragazzo ne ha 29 e io 25, stiamo insieme da 2 anni e frequento casa sua da altrettanto tempo, per cui non da poco e cerco dei pareri esterni e competenti per aiutarmi a capire la situazione.
Il comportamento più evidente è che il fratello del mio ragazzo, nonostante abbia 23 anni, vuole stare perennemente con il mio fidanzato, tant'è che se siamo a casa sua, cerca di intromettersi mentre stiamo parlando per fatti nostri, oppure se ci addormentiamo sul divano ci sveglia e inizia a parlare o fare domande irrilevanti, anche con me a tavola succede spesso che inizia a farmi una domanda dietro l'altra, sembra un martello pneumatico, e se non lo calcolo abbastanza ci rimane male. A volte è capitato che ce lo siamo portati dietro mentre uscivamo con amici o da soli. Ma l'episodio che più mi ha fatto pensare e anche irritare è stato che all'ultimo momento (a causa di poche ferie dal lavoro che sono state comunicate all'ultimo dal datore di lavoro del mio ragazzo) abbiamo prenotato di andare via 3 giorni io e il mio ragazzo per ferragosto e suo fratello si è offeso, dicendo che il mio ragazzo non lo porta mai da nessuna parte e non vuole mai fare niente con lui (cosa non vera perché da tempo avevamo organizzato una gita che avremmo fatto a fine mese). Onestamente non capisco tutto questo attaccamento morboso al fratello, non mi sembra un comportamento normale di un ragazzo di 23 anni, pare ne abbia 10 in meno! Anche io ho due fratelli più piccoli, un maschio e una femmina, di 15 e 17 anni, abbiamo un buon rapporto, ma non sono così appiccicosi. Ho come la sensazione che lui non voglia che io gli porti via il fratello! Ha anche espresso di voler andare in vacanza con suo fratello almeno una settimana, ma alla sua età non si avrebbe voglia di farsi una vita e fare le vacanze con ragazze o amici? Oltre al fatto che il mio ragazzo ha quasi 30 anni e di fare le vacanze a fare il badante del fratello non è la sua ispirazione e non avrebbe soldi per pagare anche la parte di vacanza del fratello. Altri comportamenti anomali sono che chiede al mio ragazzo di fargli un panino a merenda, tagliargli la barba o i capelli (si fa anche lavare i capelli dalla mamma), oppure è un continuo lamentarsi del vicinato perché dice che tutti lo fissano e lo disturbano apposta, rinchiudendosi in camera con le tapparelle abbassate anche in estate!
È maniaco della pulizia, è sempre in ballo a fare la polvere su PlayStation e videogiochi oppure a lavarsi le mani in ogni momento.
Non ha amici, né tanto meno una ragazza e non ha mai avuto nessun tipo di approccio, si crea problemi anche dove non ci sono.
Si è anche offeso perché portavamo fuori il cane da soli e dopo che si è accorto della cosa adesso deve venire perennemente anche lui. E ovviamente da solo il cane non lo porta a spasso. Dice di amare gli animali, guai a chi dice o fa qualcosa al suo cane, ma gli fa schifo anche raccogliere gli escrementi che fa (se li fa in giardino non li raccoglie perché dice che i vicini lo guardano mentre lo fa).
In passato, senza patente, ha preso la macchina del mio ragazzo di nascosto ed è uscito andandosi a schiantare tra due alberi e facendo buttare via una macchina nuova a lui, con tutti i relativi disagi che ne conseguono.
Dopo questo incidente è riuscito a prendere la patente (a fatica) ma comunque non guida, non è autonomo e spesso è il mio ragazzo che lo porta in giro quando gli serve qualcosa.
Non lavora e da come parla sembra che avrebbe paura o schifo di fare qualsiasi lavoro, studia all'università ma quando deve dare gli esami (anche prima del covid), deve sempre essere accompagnato in macchina e quando il mio ragazzo era disoccupato lo accompagnava lui e stava là nel parcheggio fino a quando non aveva finito, nonostante nel suo paese passa tranquillamente il treno e potrebbe arrangiarsi da solo!
È servito e riverito anche dalla mamma, in casa non è capace di fare nulla se non apparecchiare e sparecchiare, non ha neanche hobby se non i videogiochi e non pratica sport o attività fuori casa.
Praticamente passa la vita sempre chiuso in casa, all'università non frequenta perché non vuole andare a lezione senza qualcuno che conosce (ma finché non ci va come fa a conoscerle?), vuole praticare qualche attività ma solo se viene anche il mio ragazzo. L'anno scorso l'ha portato un mese in palestra con lui ma ha avuto sempre da ridire perché diceva che tutta la palestra lo fissava, che lo guardavano male e che suo fratello non lo seguiva con gli esercizi e andava a chiacchierare con altri.
Onestamente non mi sembrano comportamenti di un ragazzo di questa età e la cosa che un po' mi preoccupa è una futura convivenza con il mio ragazzo, in quanto suo fratello più di una volta ha detto frasi del tipo "vero che quando andrete a convivere potrò stare da voi?", "vero che quando andrete a convivere potrò stare ancora con mio fratello?".
Per carità, sono la prima a dire di mantenere i rapporti con familiari e amici, ma così morbosamente non mi va, soprattutto se andrà a intaccare la coppia risultando il terzo incomodo.
Sua mamma mi aveva accennato che era nato prematuro nascendo circa due mesi prima del termine, ma né lei né il mio ragazzo mi hanno mai confessato che avesse qualche problema particolare...
Per cui vorrei deludazioni, capire se sono io troppo esagerata o se effettivamente c'è qualche problema in lui, tipo qualche forma di ritardo mentale o altro che magari non mi vogliono dire (per proteggere la vergogna del fratello magari) ed eventualmente ricevere consigli su come comportarmi (non ho ancora aperto il discorso con il mio ragazzo fin'ora per paura che si possa offendere se gli dicessi che secondo me non è normale tutto questo).

Mi scuso se mi sono dilungata troppo e grazie anticipatamente per le risposte.

Risposta inviata

A breve convalideremo la tua risposta e la pubblicheremo

C’è stato un errore

Per favore, provaci di nuovo più tardi.

Miglior risposta 22 AGO 2020

Salve.
Da ciò che riporta, si evidenziano delle difficoltà da parte del fratello del suo ragazzo, non ci ha visto male.
Bisogna, però, capire il motivo di questi atteggiamenti, é come se questo fratello fosse una guida, e in questo bisognerebbe indagare anche i legami familiari paterni, dato che lei non lo ha mai menzionato il papà.
Ci sarebbe tanto da approfondire. Se ha bisogno di aiuto resto a disposizione.
Dott.ssa Maria Cristina Gentile

Dott.ssa Maria Cristina Gentile Psicologo a Vomero

96 Risposte

31 voti positivi

Fa terapia online

Contatta

Ti è stata utile?

Grazie per la tua valutazione!

22 AGO 2020

Buongiorno Pabla,
il comportamento di questo giovane uomo appare decisamente insolito e poco adeguato rispetto a quanto ci si aspetterebbe da una persona della sua età. È possibile che abbia qualche problema di salute ed è normale che Lei voglia saperne qualcosa. Questo anche in funzione della futura convivenza di Lei e il Suo ragazzo e dell'eventuale pianificazione di una famiglia. Trovo lecito chiedere con delicatezza al Suo ragazzo come sta il fratello e anche in che modo vorrebbe aiutarlo nel futuro, una volta uscito dalla casa della famiglia d'origine.
Si vive più serenamente nella relazione di coppia quando c'è la fiducia reciproca, si condividono i progetti per il futuro, quando si parla delle cose anziché tenersele dentro, rischiando anche di interpretare in modo erroneo alcune situazioni.
Spero possa ricevere i chiarimenti di cui ha comprensibilmente bisogno.
Dott.ssa Katarina Faggionato

Dr.ssa Katarina Faggionato Psicologo a Vicenza

430 Risposte

201 voti positivi

Fa terapia online

Contatta

Ti è stata utile?

Grazie per la tua valutazione!

Spiega il tuo caso ai nostri psicologi

Invia la tua richiesta in forma anonima e riceverai orientamento psicologico in 48h.

50 È necessario scrivere 30050 caratteri in più

La tua domanda e le relative risposte verranno pubblicate sul portale. Questo servizio è gratuito e non sostituisce una seduta psicologica.

Manderemo la tua domanda ai nostri esperti nel tema che si offriranno di occuparsi del tuo caso.

Il prezzo delle sedute non è gratuito e sarà soggetto alle tariffe dei professionisti.

Il prezzo delle sedute non è gratuito e sarà soggetto alle tariffe dei professionisti.

Introduci un nickname per mantenere l'anonimato

La tua domanda è in fase di revisione

Ti avvisaremo per e-mail non appena verrà pubblicata

Questa domanda esiste già

Per favore, cerca tra le domande esistenti per conoscere la risposta

psicologi 18850

psicologi

domande 30050

domande

Risposte 102450

Risposte