Spiega il tuo problema alla nostra comunità di psicologi!

Qual è la tua domanda? Psicologi esperti in materia rispondono gratis
Controlla se esistono domande simili a cui si è già risposto:
    • Scrivi correttamente: evita errori ortografici e non scrivere tutto in maiuscolo
    • Esprimiti in maniera chiara: usa un linguaggio diretto e con esempi concreti
    • Sii rispettoso: non utilizzare un linguaggio inadeguato e mantieni le buone maniere
    • Evita lo SPAM: non inserire dati di contatto (telefono, e-mail, etc.) né pubblicità

    Se desideri ricevere una consulenza clicca qui
    Come desideri inviare la tua domanda?
    Rimuovere
    Nome (sarà pubblicato)
    Indirizzo email dove desideri ricevere la risposta
    Perchè possano attenderti telefonicamente
    Per selezionare gli esperti della tua zona
    Per selezionare gli esperti gli esperti più adatti
    • 11100 Psicologi a tua disposizione
    • 10250 Domande inviate
    • 52550 Risposte date

    Domande su ansia

    • ? Ansia dopo una rottura 1 Risposta Inviata da Alessia236. 25 apr 2017
      Miglior risposta

      Cara Alessia, credo che lasciare l'Universita sia stato un errore. Adesso hai molto tempo libero, ti annoi e riversi sul tuo ragazzo ansie e sentimenti di possessività. Ti consiglio di riprendere a studiare, di organizzarti una tua vita indipendente da quella del tuo ragazzo e di fare magari qualche incontro di sostegno con uno psicologo per uscire

      Leggi tutto
    • ? Aiutoo Inviata da Martina237. 25 apr 2017
      Domanda senza risposta- Rispondi ora
    • ? Ci siete? 2 Risposte Inviata da Marty10. 15 apr 2017
      Miglior risposta

      Gentile Martina, innanzi tutto considera che andare in terapia non significa ricevere una diagnosi, significa comprendere qualcosa in piú su se stessi e imparare a gestire emozioni e situazioni che ci stanno sfuggendo di mano, guardandole da un punto di vista diverso e piú utile. Quindi ecco cosa ti puoi aspettare andando in terapia: imparare assi

      Leggi tutto
    • ? Testosterone - ansia - depressione 1 Risposta Inviata da Max24. 8 dic 2016
      Miglior risposta

      Gentile Max per esser certo che le punture di testosterone non abbiano causato danni organici permanenti deve rivolgersi ad un medico specialista (endocrinologo o neurologo). Dal punto di vista psicologico, non sono tanto le punture di per se stesse che le hanno scatenato ansia e panico, ma l'origine è la stessa che l'ha portato a fare quella "c

      Leggi tutto
    • ? ansia e panico, come liberarmene? 5 Risposte Inviata da Angelopiluso. 21 nov 2016
      Miglior risposta

      Carissimo, Non c'è una ricetta valida per tutti, l'ansia non è un raffreddore che può essere curato con lo stesso farmaco per tutte le persone, in quanto contiene variabili variegate e individuali. Io le consiglio di iniziare con il prendere contatti con uno psicoterapeuta, per una serie di colloqui iniziali che abbiano lo scopo di circoscrivere il

      Leggi tutto
    • ? Ansia e panico in giro 2 Risposte Inviata da Rik. 4 nov 2016
      Miglior risposta

      Gentile Rik da quanto scrive, sembrerebbe lei abbia una fobia sociale che comporta ansia e paura nelle situazioni sociali, di eseguire in pubblico semplici e comuni operazioni pratiche come parlare o msngiare. Come lei già sperimenta lo strumento per affrontarla e' quello di esporsi in modo graduale alle relazioni. Sarebbe facilitato se supportato

      Leggi tutto
    • ? DOC: ho paura che non mi piaccia davvero il suo viso 3 Risposte Inviata da mela24. 30 giu 2016
      Miglior risposta

      Buongiorno gentile Giulia, quello che le sta accadendo e che le impedisce di vivere serenamente la sua relazione è frutto di un'ansia eccessiva e pervasiva che viene veicolata nell'attenzione dei dettagli e nel proprio pensiero. Ci parla di DOC ma non è chiaro se è un'auto diagnosi o le è stato diagnosticato da uno psicologo, nel secondo caso, dovr

      Leggi tutto
    • ? doc da relazione, non lo amo o non l ho mai amato??? 2 Risposte Inviata da abc4546. 20 giu 2016
      Miglior risposta

      Dalle tue parole emerge una certa difficoltà a instaurare relazioni con l'altro sesso che siano buone per te e una certa confusione tra amore e desiderio di essere ammirata, che molto probabilmente hanno un legame con la tua storia che, tra le righe, descrivi come non semplice. Noto una certa difficoltà a instaurare una relazione con un uomo che si

      Leggi tutto
    • ? Come faccio a combattere la mia ansia? Io non voglio lasciarlo 4 Risposte Inviata da Stefania306. 2 mag 2016
      Miglior risposta

      Buongiorno gentile Stefania, l'uso frequente di cannabis in soggetti predisposti ai disturbi d'ansia favoriscono l'insorgere paradosso di episodi intensi d'ansia generalizzata con fenomeni di derealizzazione e depersonalizzazione, dunque, la cosa importante è che Lei si metta nelle condizioni di valutare la sua situazione sentimentale solo dopo ave

      Leggi tutto
    • Miglior risposta

      Gentile Martina, mi sembra di capire che lei da 5 anni ha un rapporto concreto e reale con Sergio ed un rapporto soltanto di fantasia con Giacomo. In tutto ciò è tormentata da pensieri ruminanti e dai dubbi di non amare più Sergio (che però non lascia) e di amare invece Giacomo (che è fidanzato e magari non sa nulla del suoi pensieri su di lui).

      Dott. Gennaro Fiore
      Dott. Gennaro Fiore 23 gen 2016
      Leggi tutto
    • ? Aiuto non riesco a vivere 5 Risposte Inviata da Cristina273. 21 dic 2015
      Miglior risposta

      Cara Cristina, è possibile che quello che a te sembra un peggioramento sia solo la conseguenza del dover eseguire dei "compiti a casa" assegnati dal tuo terapeuta ed è con lui che devi commentare le difficoltà incontrate. Devi anche capire che in psicoterapia non funziona il meccanismo della delega totale secondo il quale il paziente pensa di non

      Dott. Gennaro Fiore
      Dott. Gennaro Fiore 21 dic 2015
      Leggi tutto
    • ? Il pensiero di non amare più il mio ragazzo mi ossessiona... 5 Risposte Inviata da Giada59. 21 set 2015
      Miglior risposta

      Gentile Giada, sono anch'io del parere che ci possa essere un qualche legame di questi suoi stati d'animo con la precedente storia non ancora completamente metabolizzata e che è comunque durata tre anni. Sembra esserci anche una analogia nell'inizio dei suoi dubbi sulla consistenza dei due rapporti, dubbi scatenati entrambi da una paura (paura di a

      Dott. Gennaro Fiore
      Dott. Gennaro Fiore 21 set 2015
      Leggi tutto
    • ? È un disturbo ossessivo? 3 Risposte Inviata da Giustinascoppetta. 29 lug 2015
      Miglior risposta

      Cara Anna, dalla tua descrizione si comprende molto chiaramente il disagio e la sofferenza che stai provando, ma anche la fermezza nel voler tornare a star bene. Hai già fatto un passo importante per cominciare a star meglio: rivolgerti ad una psicoterapeuta; adesso non sei più sola nell ' affrontare questa battaglia, ma hai una valida alleata. T

      Leggi tutto
    • ? Ansia nella relazione 6 Risposte Inviata da Gabriele57. 26 dic 2014
      Miglior risposta

      Caro G. quando si parla di ansia è importante distinguere tra ansia primaria e secondaria. Se la prima è causata direttamente dall'oggetto che genera ansia (nel tuo caso un rapporto molto intimo con la tua partner), la seconda è una sorta di ansia anticipatoria che si sviluppa in modo slegato dalla situazione che ti crea ansia. In parole più sempli

      Dott. Alberto Teso
      Dott. Alberto Teso 27 dic 2014
      Leggi tutto
    • ? Disturbi di ansia 6 Risposte Inviata da Lara60. 16 dic 2014
      Miglior risposta

      Gentile Lara, Comprendo come il disagio espresso dal suo ragazzo sia molto invalidante, non solo per lui ma anche per lei, poiché le continue preoccupazioni da parte del suo ragazzo di poter avere un attacco di ansia in varie situazioni, oltre a condizionarne il suo modo di pensare, sentire e comportarsi, al tempo stesso condiziona la vostra relaz

      Leggi tutto