Mi sono persa all'improvviso e nulla ha più senso, mi sento senza identità

Inviata da Speranza. 29 ott 2015 6 Risposte

Sono una ragazza di 23 anni, non ho mai avuto problemi né a scuola , anzi ero eccellente , non ho mai avuto problemi nelle relazioni sociali o altro. Amo l'immaginazione, i cartoni, i libri le storie e la musica, amo tantissimo le storie d'amore di qualunque natura e amo scrivere ... Non vivo molto serenamente in casa perché da 13 anni ci sono liti continue. I miei genitori si detestano e sono arrivati anche al limite a buttarsi le mani addosso e a prendere farmaci, ma non prendono mai la decisione di separarsi, non perché si amino ma per denaro ... Il punto é che questa situazione per quanto mi potesse arrecare dolore non mi ha mai destabilizzata del tutto facendomi perdere i miei obiettivi, vedevo e vivevo tutte queste situazioni ma resistivo e andavo avanti ..ho iniziato a mettere tutta me stessa in tutto quello che facevo dall'età di 10 anni senza mai chiedere aiuto e ottenendo sempre ottimi risultati ...Quando ho terminato la scuola non ho scelto subito l'università poiché non avevo idea di cosa amassi davvero. Ho fatto domanda nelle forze armate perché mi piaceva ma non sono mai partita, non perché mi mancasse la mia famiglia, ma perché mi risultava difficile stare lontano dal mio fidanzato. Lui è più piccolo ha 21 anni e lo conosco da quando ne aveva 4. è un ragazzo magnifico che mi dona solo amore, mi rispetta mi fa sentire amata per come sono realmente ...successivamente ho scelto l'università di psicologia dato che la materia mi affascinava. Ho superato il test e ho cominciato a frequentarla, ho dato esami per un anno e mezzo poi mi sono bloccata e non ho dato più esami, ho iniziato a non avere più voglia di studiare e stavo male. Ho fatto finta di dare esami per un anno e mezzo, ho nascosto il libretto, provavo continuamente a studiare, imparavo ma poi non riuscivo più a continuare e non davo esami ...
Qualche mese fa ho chiesto aiuto ai miei perchè ho iniziato ad avere attacchi di panico e a dimagrire 12kg in un mese e mezzo, ho chiesto aiuto a loro perchè non ho soldi , ma so che loro non mi amano come vorrei infatti anche adesso continuano sempre ad essere egoisti e a litigare e creare un clima malsano per le questioni che li riguardano ... Ho chiesto aiuto e sono andata e sto andando da uno psicologo, sto iniziando anche a sognare tantissimo, non ricordavo mai niente prima dei miei sogni ... In più ho deciso di sospendere gli studi perchè non mi sembra giusto pagare se poi non riesco a studiare .
La terapia mi aiuta perchè ora riesco a mangiare, a dormire, ma l'ansia è sempre lì e le mie paure sono le stesse ...vorrei solo riuscire a capirmi e ad amarmi per come sono davvero, trovare le risposte che voglio da me stessa ...capire chi sono cosa mi piace, se l'università sia stato solo un errore o ci sia altro ...vorrei essere sincera con me stessa ed accettarmi ...
Mi sento insicura, spesso triste e negativa, ho paura che non combinerò mai niente nella vita perché non mi capisco ... Sono una persona che ama la stabilità e ha un unico grande sogno: avere una famiglia con il mio fidanzato e amare lui e i miei bambini ...solo che sono consapevole che non posso farlo se non amo prima me stessa e prendo la mia strada ..Nn amo l'idea di andare via e stare lontano da lui perchè con lui mi sento a casa, al posto giusto nel momento giusto ...Nn so se sto facendo scelte giuste o sbagliate .. So che ho ammesso il mio problema r vorrei risolverlo e vivere la vita come vorrei davvero senza se e senza ma.
Ho 23 mi sento bloccata, neutra e senza identità e non credo in me stessa. Spero solo di trovate una soluzione con la terapia perchè da sola Nn riesco a concludere niente di buono e mi faccio soltanto continuamente ferire dagli altri e dalle loro denigrazioni infondate ... Sono una bella persona, tutta cuore ma che si fa bloccare dalla razionalizzazione continua ...so che i sogni non bastano nella vita perchè non sfamano ...in conclusione é come se non avessi colore, fossi senza identità .....
ringrazio in anticipo chi risponderà al mio post ..cordiali saluti

Argomenti simili

6 Risposte

  • Miglior risposta

    Gentile Kate,
    purtroppo sei cresciuta, come capita a molti, in un ambiente familiare sfavorevole e quindi senza "basi sicure". Ciò non ti ha causato grossi problemi visibili fino a qualche anno fa, anzi paradossalmente sei stata protetta dall'assumerti forse più responsabilità di quelle attinenti alla tua età e con un forte senso del dovere finchè non sei andata in crisi.
    La crisi si è palesata recentemente con gli attacchi di panico ma era in preparazione già da diverso tempo prima.
    Per fortuna hai chiesto l'aiuto dei tuoi genitori che ti stanno dando la possibilità di fare la psicoterapia anche se li hai dipinti a tinte piuttosto fosche.
    E' stato giusto così perchè, a partire da una certa età, penso che ognuno dovrebbe ricercare attivamente il proprio benessere quando sa di vivere in una situazione psicologica di disagio senza collassare su se stesso incolpando per tutta la vita la famiglia e il destino per il proprio disagio.
    Poi hai una importante risorsa nel tuo fidanzato di cui parli tanto bene e mi fa piacere che sei consapevole che devi prima risolvere i tuoi problemi personali e poi pensare a costruire con lui una famiglia stabile e serena altrimenti corri il rischio, nonostante le buone intenzioni di perpetrare quella che chiamo la "catena di S.Antonio" cioè la trasmissione intergenerazionale dei disturbi emotivo-affettivi.
    La strada che hai intrapreso è quella giusta ma devi solo avere l'umiltà e la pazienza di non interrompere prematuramente il tuo percorso di t

    Leggi tutto

    Pubblicato il 29 Ottobre 2015

    Logo Dott. Gennaro Fiore

    3885 Risposte

    11352 Valutazioni positive

Spiega il tuo problema alla nostra comunità di psicologi!

Qual è la tua domanda? Psicologi esperti in materia rispondono gratis
Controlla se esistono domande simili a cui si è già risposto:
    • Scrivi correttamente: evita errori ortografici e non scrivere tutto in maiuscolo
    • Esprimiti in maniera chiara: usa un linguaggio diretto e con esempi concreti
    • Sii rispettoso: non utilizzare un linguaggio inadeguato e mantieni le buone maniere
    • Evita lo SPAM: non inserire dati di contatto (telefono, e-mail, etc.) né pubblicità

    Se desideri ricevere una consulenza clicca qui
    Come desideri inviare la tua domanda?
    Rimuovere
    Nome (sarà pubblicato)
    Indirizzo email dove desideri ricevere la risposta
    Perchè possano attenderti telefonicamente
    Per selezionare gli esperti della tua zona
    Per selezionare gli esperti gli esperti più adatti
    • 11100 Psicologi a tua disposizione
    • 10250 Domande inviate
    • 52550 Risposte date
    • Cara Giulia,
      voglio essere abbastanza sintetica e rassicurarti che occorre pazientare per "correggere" la tua vista e vedere la vita sotto un'altra prospettiva .... Hai dei buoni campanelli d'allarme per darti l'occasione di concederti una seconda buona possibilità ...
      Cordiali Saluti
      Dott.ssa Simona Diana

      Pubblicato il 06 Novembre 2015

      Logo Dott.ssa Simona Diana

      3 Risposte

    • Gentili dottori , mi trovo molto bene con il mio terapeuta è un professionista competente, scrupoloso in ogni minimo particolare .. Io chiedo perché sono una persona a cui piace ascoltare chi è più competente di me perché mi rassicura .. Stamattina sono andata a fare la sospensione agli studi perché non reputo giusto far pagare tasse quando poi io non rendo e non ho le idee chiare ... Vedete io ho iniziato L università ma poi dopo una decina di esami mi sono bloccata e non sono più andata avanti mi sono fermata a metà del secondo anno , ho iniziato all'età di 20 anni , ho provato a studiare ancora , imparavo ma ad un certo punto ho smesso di frequentare e di andare a fare esami ,., la situazione familiare è ancora più pesante attualmente , solo che da quando avevo 10 anni sono riuscita a gestire tutto senza intaccare i miei risultati tutto da sola , riuscivo a gestire anche più cose contemporaneamente , soffrivo tantissimo per ciò che accadeva in casa ma non ho mai lasciato trasparire nulla mi sono sempre fatta forza ... Poi a 18 anni mi sono fidanzata con un ragazzo che conosco da quando avevo 4 anni , lui è più piccolo di me ma ha un gran cuore ,non è molto loquace , ma è davvero una bella persona , mi ha sostenuto tantissimo e lo fa ancora , anche nei momenti peggiori lui è lì e io lo vedo come L unica costante nella mia vita, solo come già detto in precedenza quando ho fatto la domanda nelle armi oppure non ho mai pensato di andare a lavorare fuori , perché mi risultava

      Leggi tutto

      Pubblicato il 30 Ottobre 2015

      Speranza
    • Cara Kate,
      i problemi sorti apparentemente all’“improvviso”, in realtà si stavano preparando ad emergere già da molto prima, senza che te ne accorgessi. Tu nel frattempo, eri intenta senza saperlo a proteggerti da una situazione che ti faceva soffrire, perciò ti hanno colto impreparata. Ma adesso devi essere paziente e concederti il tempo di cui hai bisogno per affrontarli e risolverli. Hai 23 anni, sei abbastanza matura da poterlo fare, e non è tardi come credi, anzi.
      Il fatto di aver iniziato a ricordare i tuoi sogni, l’aver ripreso a mangiare e a dormire non mi sembrano miglioramenti da poco, sono indice che la tua terapia stia funzionando. Abbi fiducia in te e nel tuo psicoterapeuta, non demordere. Esprimigli tutti i tuoi dubbi senza alcun timore, lui è preparato ad accoglierli e a capirli, e ciò rafforzerà anche il vostro rapporto.
      Più acquisirai gradualmente sicurezza in te stessa e meno gli altri riusciranno a ferirti, perché eventuali denigrazioni non ti colpiranno. Ma questo processo avverrà in maniera spontanea soltanto continuando a lavorare su te stessa come stai facendo. La tua identità c’è e si vede, tu devi solo scoprirla.
      Un caro saluto,
      Michela Vespa

      Pubblicato il 30 Ottobre 2015

      Logo Dott.ssa Michela Vespa

      74 Risposte

      285 Valutazioni positive

    • Salve gentili dottori, seguo la terapia da 1 mese circa e mi trovo bene con il professionista a cui mi sono affidata è molto competente, solo che io so una persona molto minuziosa e scrupolosa e anche un po insicura quindi sentire il parere di più persone competenti in materia mi rassicura, ma Nn perché Nn mi fidi della terapia che sto affrontando ma perché sono una persona a cui piace ascoltare ed essere rassicurata da chi ne sa più di me ... Credo che si stia attuando una terapia cognitivo comportamentale, sto trovando sollievo e sto iniziando a cambiare schemi mentali negativi con altri positivi, non è facile perché non mi sono mai sentita così debole, ho sopportato situazioni davvero pesanti senza battere ciglio ma poi come ho detto precedentemente quando e iniziata l'università non ho saputo gestire la situazione nonostante ne avessi le capacità e sono stata un anno s mezzo senza dare esami , in più la situazione familiare continua ad essere ogni giorno più pesante , ma so che non é solo quello il problema .mi sono persa io ho perso il mio obbiettivo non ho reso quanto dovevo rendere, mi sono fatta scivolare tutto dalle mani e non ho saputo reagire ... Sono diventata piena di paure e Nn ho trovato la forza e la motivazione per affrontarle sono diventata ansiosa e sempre più arrabbiata con il mondo è mi sono legata molto affettivamente al mio fidanzato, a volte mi chiedo anche se Nn abbia preso alcune strade perché Nn volevo lasciare la mia vita con lui... Il punto è che

      Leggi tutto

      Pubblicato il 30 Ottobre 2015

      Anonimo
    • Buongiorno gentile Kate,
      non è chiaro da quanto tempo segue la terapia psicologica e che tipo di terapia è ma è importante che coltivi in se stessa la fiducia nel percorso psicologico che sta seguendo. Ci vuole tempo e costanza per vedere realizzati nella propria vita i cambiamenti che auspica. Il fatto che ha scritto qui, denota una difficoltà ad affidarsi serenamente al suo/sua terapeuta. Il suggerimento è di parlare apertamente con lo/la psicoterapeuta dei suoi dubbi cosi come del fatto che ha chiesto il parere di altri psicologi on line, questo perchè la trasparenza negli intenti fonda il rapporto terapeutico e rende il lavoro in seduta davvero produttivo.
      Cordialmente
      Dr.ssa Anna Mostacci Psicologa Psicoterapeuta Roma

      Pubblicato il 30 Ottobre 2015

      Logo Dr.ssa Anna Mostacci Psicologa Psicoterapeuta

      1697 Risposte

      2463 Valutazioni positive

    Domande simili: Vedi tutte le domande