Vorrei sapere cos'ho che non va.

Inviata da Anonimo · 19 ott 2021

Salve, sono un ragazzo di 18 anni e sto scrivendo qui perché penso di avere qualcosa che non va.
Vorrei cominciare dall'inizio così magari sarà più facile per voi farvi un quadro generale.
Da sempre sono stato timido ma allo stesso tempo egoista e tendente a comportamenti sbagliati.
Alle medie spesso mi è capitato di avere comportamenti che non mi rappresentano solo per attirare l'attenzione delle gente, sono stato spesso deriso (avvolte perché io stesso facevo apposta cose strane per farmi notare) questo da una parte mi piaceva perché potevo sempre stare al centro dell'attenzione ma dall'altra parte mi dava fastidio.
Non sono riuscito durante l'adolescenza a farmi molti amici e gli unici amici che mi son fatto mi conoscono diverso da come sono, come se indossassi una maschera, arrivo ormai ad indossare una maschera con tutti, pure coi miei genitori e con me stesso forse.
Sono arrivato pure al punto di non rivelare alle persone me care i miei progetti per il futuro perché ritengo quasi umiliante aprirmi con le persone o mostrare le mie emozioni ad esse.
Questo è anche un motivo per cui faccio fatica a rivolgermi a qualcuno per parlare dei miei problemi, perché sento come di avere una reputazione da dover proteggere.
Non penso di essere mai stato molto empatico con le persone, fino a un po' di tempo fa non mi importava nulla delle altre persone se devo essere sincero.
Alle superiori spesso mi prendevano in giro e penso che col tempo, data la mia natura, per qualche strano motivo ho provato a crearmi una rivincita che però non mi rappresenta probabilmente, avevo infatti cominciato a comprare vestiti di cui non mi interessava solo per apparire e a comprare followers sui social network per sembrare popolare, e tutt'ora continuo a farlo, inoltre spesso sono finito per compiere azioni poco corrette e a fregare altre persone per un vantaggio personale o anche solo per il gusto di farlo.
La cosa che mi preoccupa è che io non mi sento in colpa di nulla di tutto ciò.
Fino a un po' di tempo fa non penso di aver mai provato veramente delle emozioni in maniera veramente intensa, era come se fossi spento totalmente.
Poi tempo fa ho provato a fare le mie prime esperienze amorose, con varie relazioni ecc., qui ho provato per la prima volta a sbloccarmi dal lato emotivo però ho visto che sbloccarmi emotivamente non è facile, perché quando ci provo mi sento molto insicuro e pieno di dubbi e di pensieri ossessivi, avvolte davvero assurdi, tutti questi pensieri ruotano sempre intorno a una cosa fissa, dimostrare che sono il migliore in tutto. Penso che quasi tutte le mie relazioni siano andate a finire male per motivi del genere, perché volevo che le mie partner amettessero che sono il migliore, il più bello, il più intelligente ecc. (per questo infatti avevo una gelosia estrema ed ero estremamente possessivo) di tutti e se lo metteva in dubbio reagivo con rabbia.
Le mie insicurezze comunque sono molto varie ma riguardano sempre una cosa, me stesso e il fatto che devo essere perfetto, esse variano, dai vestiti, all'intelligenza, al corpo, al sesso ecc.
La stessa cosa coi miei amici, voglio sempre che mi acclamino e ammettano che il migliore del gruppo sono io, spesso infatti ho fatto bisticciare i miei amici tra loro oppure ho screditato uno di loro davanti all'altro solo per uscirne io come il migliore, inventandomi e ingegnando storie e situazioni.
È come se io fossi ossessionato da me e dal dimostrare al mondo intero e a me stesso che sono la persona migliore che esista.
Prima che io provassi a sbloccarmi emotivamente riuscivo a convincermi di esserlo, ma ora che ho acceso questo pulsante è crollato tutto, e la mia vera natura insicura in qualche modo si è mostrata a me e da lì questi pensieri ossessivi si sono intensificati, ora quando "spengo il pulsante" non è più come prima, comincio per esempio a cadere in un profondo vuoto, perché mi rendo conto che in qualche modo sto evitando la realtà e comunque in generale quando spengo le emozioni è come se per riuscire a distrarmi e sentirmi bene io debba sempre buttarmi in azioni più estreme e scorrette, come se diventassi un'altra persona.
Spesso ho avuto comportamenti manipolatori solo perché mi annoiavo, per esempio con i miei amici, fregandomene totalmente del fatto che avrei potuto ferirlo, e tutt'ora non me ne sento in colpa.
Il problema è che a forza di indossare maschere non riesco nemmeno più a capire io bene chi sono, l'unica cosa di cui sento sempre un bisogno ossessivo è questa mania di dover raggiungere la perfezione e una sorta di piacere assoluto e questo mi perseguita ogni giorno, questi pensieri ossessivi mi perseguitano da almeno un anno e mezzo (da quando ho provato a sbloccarmi emotivamente) e ce li ho da quando mi sveglio fino a quando dormo e mi creano un enorme senso di inadeguatezza.
Quando sono in una relazione invece, spesso oltre ai pensieri ossessivi cado pure in paranoie assurde e mi convinco di aver fatto cose che magari non ho nemmeno fatto.
Praticamente sono passato dal sentirmi quasi onnipotente al sentirmi un fallito e spesso mi capita durante il giorno o durante periodi più lunghi ( mesi o settimane)di avere come degli sbalzi di umore, passare da un estremo all'altro.
Il problema è che non so con chi parlarne, perché coi miei genitori come col resto della gente non parlo di queste cose.
So che molti potrebbero pensare che sia solo una fase dell'adolescenza, però penso che sia più di questo, perché questi pensieri ossessivi sono diventati ormai un ostacolo per la mia quotidianità e spesso in periodi molto bui a causa dello stress provocato da essi ho avuto spesso pensieri suicidi o in generale violenti, che per fortuna non ho mai tentato.
Io praticamente è come se non sapessi più chi sono, faccio sempre solo lo specchio di ciò che spero che la genti pensi di me.
Ora sto provando a migliorare le cose, provare a smettere di pensare solo a me e provare a demolire questi pensieri, però non penso di farcela da solo.
Vorrei precisare che comunque questa mia mania di dover impressionare le persone l'ho sempre un po' avuta, fin da quando ero alle elementari, insieme a questa sorta di comportamento egoista e spesso scorretto.
Spesso oltretutto ho il panico pure di camminare per strada e ho l'impressione che la gente mi stia fissando e stiano pensando qualcosa di me oppure mi chiedo che impressione io stia facendo su di loro.
Spesso cado pure in ossessioni di ogni tipo.
Come ho detto oltretutto ogni volta che "spengo" le mie emozioni ho come questa necessità di fare qualcosa di sbagliato e ogni volta sempre più estremo come per sentirmi superiore.
Inoltre c'è un mio parente nel quale spesso mi identifico che ha dei problemi molto simili ai miei, volevo aggiungere questo dettaglio nel caso si possa essere magari una derivante genetica.
Vorrei sapere quindi se magari qualcuno di voi può dirmi su cosa devo lavorare e se dovrò magari rivolgermi a un esperto per provare a risolvere la cosa, perché so che molti miei comportamenti non sono corretti e vorrei sbarazzarmene e vorrei pure riuscire a raggiungere una serenità mentale ed essere più empatico e in grado di relazionarmi con le altre persone.

Risposta inviata

A breve convalideremo la tua risposta e la pubblicheremo

C’è stato un errore

Per favore, provaci di nuovo più tardi.

Spiega il tuo caso ai nostri psicologi

Invia la tua richiesta in forma anonima e riceverai orientamento psicologico in 48h.

50 È necessario scrivere 31200 caratteri in più

La tua domanda e le relative risposte verranno pubblicate sul portale. Questo servizio è gratuito e non sostituisce una seduta psicologica.

Manderemo la tua domanda ai nostri esperti nel tema che si offriranno di occuparsi del tuo caso.

Il prezzo delle sedute non è gratuito e sarà soggetto alle tariffe dei professionisti.

Il prezzo delle sedute non è gratuito e sarà soggetto alle tariffe dei professionisti.

Introduci un nickname per mantenere l'anonimato

La tua domanda è in fase di revisione

Ti avvisaremo per e-mail non appena verrà pubblicata

Questa domanda esiste già

Per favore, cerca tra le domande esistenti per conoscere la risposta

psicologi 19350

psicologi

domande 31200

domande

Risposte 107000

Risposte