Vorrei sapere come uscire da questo periodo nero

Inviata da Ludovica · 12 apr 2021

Buonasera,
premetto che ho 30 anni e prima d'ora ho sempre affrontato le mie problematiche da sola ma adesso sento per la prima volta in vita mia di avere bisogno di un consiglio e un aiuto. All'età di 27 anni dopo aver capito quale fosse la mia strada(grazie anche al mio fidanzato di allora) mi sono iscritta all'Università pensando al mio futuro come educatrice. Ho superato in tempo e con una media alta tutti gli esami. Mi sarei dovuta laureare nel luglio/settembre 2020 . A fine dicembre 2019 io e il mio ex ci siamo lasciati dopo 4 anni di relazione , un po'ho risentito di questa cosa essendo anche chiusa in casa per il lockdown ma gli ultimi esami sono andati bene. Poi però c'è stata l'estate e mi sono un po' lasciata andare e divertita dicendo che avrei preparato la tesi e fatto tirocinio (ultimi due "scogli" per la mia laurea) entro dicembre. Passata l'estate però un po per il nuovo lockdown che non mi ha permesso di fare tirocinio un po perche mi ero innamorata di un ragazzo ho avuto un calo di motivazione e voglia di finire impressionanti al punti di ritrovarmi adesso ad aprile con ancora tirocinio e tesi da fare ed avere l'ansia per non finire in tempo e pesare sui miei genitori e in più mi sto chiedendo se devo smettere trovare un lavoro oppure no. Questa situazione mi ha creato uno stato di malessere quasi di apatia. Ho trovato nella camminata in mezzo alla natura e nel sesso le uniche cose che mi fanno star bene (anche perchè in casa non ho spazi adatti e mi sento frustrata e non riesco a far nulla). Ho paura di deludere i miei genitori e anche me stessa non riuscendo a laurearmi e non avere motivazione di fare nulla. Cosa fare in questa situazione di demotivazione, apatia e ansia generali?

Risposta inviata

A breve convalideremo la tua risposta e la pubblicheremo

C’è stato un errore

Per favore, provaci di nuovo più tardi.

Miglior risposta 13 APR 2021

Gentile Ludovica,
eviti se può di pensare a quello che non può fare e si focalizzi su quello che può fare, progettando gradualmente, misurando i risultati, correggendo il tiro.
Può essere utile anche perdonarsi il rallentamento, e focalizzarsi più sul "come" ritornare gradualmente sulla strada desiderata, cominciando a pianificare e valutare con calma opzioni di tirocinio e tesi. Conservi le attività piacevoli e provi magari a inserire gradualmente le sue sessioni di studio e preparazione della tesi ad esempio tra una passeggiata e l'altra, e tra un appuntamento galante e l'altro. Provi a vincere "l'attrito iniziale" del sedersi al tavolo o alla scrivania, o il fastidio iniziale di non trovare lo spazio adatto sperimentandone diversi per sessioni inizialmente brevi, magari lavorando sul rendere piacevoli, divertenti e quindi favorenti la creatività i suoi "angoli di lavoro" domestici.
Potrebbe essere utile qualche colloquio di orientamento e per la gestione dell'ansia con un professionista, online, o in presenza nella sua zona.
Le faccio tanti auguri per il suo percorso.
Cordialità
Dott. Giovanni Iacoviello

Dott. Giovanni Iacoviello Psicologo a Bergamo

141 Risposte

101 voti positivi

Fa terapia online

Contatta

Ti è stata utile?

Grazie per la tua valutazione!

3 MAG 2021

Buongiorno Ludovica,
penso che ciò che le sarebbe utile approfondire sta proprio in quel "ho paura di deludere i genitori e anche me stessa" tema che, se non approfondito e analizzato, condiziona anche inconsapevolmente le giornate e produce l'altalena della motivazione e della energia costruttiva.
Non dice cosa faceva prima dei 27 anni ma si intuisce come le persone affettivamente importanti abbiano orientato le sue scelte....salvo poi dis-orientarle.
Comprendere il mondo interno, e come riverbera in quello esterno, è possibile. Franca Beatrice

Dott.ssa Franca Beatrice Psicologo a Milano

11 Risposte

2 voti positivi

Fa terapia online

Contatta

Ti è stata utile?

Grazie per la tua valutazione!

28 APR 2021

Gentile Ludovica,
più che il lockdown penso sia stato lo scompiglio emotivo dovuto alla nuova relazione sentimentale la causa principale della perdita di motivazione a laurearsi.
Premettendo che, al punto in cui è arrivata, rinunciare alla laurea e cercarsi un lavoro da un lato sarebbe un peccato per avere sprecato tre anni ma dall'altro potrebbe essere un segnale di responsabilità per volersi mantenere senza più l'aiuto dei genitori, le consiglio di avvalersi di un sostegno psicologico allo scopo di ponderare meglio la decisione da prendere.
Cordiali saluti.
Dr. Gennaro Fiore
medico-chirurgo, psicologo clinico, psicoterapeuta a Quadrivio di Campagna (Salerno).

Dott. Gennaro Fiore Psicologo a Quadrivio

7513 Risposte

21028 voti positivi

Contatta

Ti è stata utile?

Grazie per la tua valutazione!

27 APR 2021

Gentile Ludovica,
più che il lockdown penso sia stato lo scompiglio emotivo dovuto all'innamoramento e alla nuova relazione sentimentale la causa principale della sua perdita di motivazione a laurearsi.
Premettendo che al punto in cui è arrivata rinunciare alla laurea e cercarsi un lavoro sarebbe da un lato un peccato per aver sprecato tre anni ma dall'altro un segnale di responsabilità per volersi mantenere senza l'aiuto dei genitori, le consiglio di avvalersi di un sostegno psicologico per ponderare la decisione da prendere.
Cordiali saluti.
Dr. Gennaro Fiore
medico-chirurgo, psicologo clinico, psicoterapeuta a Quadrivio di Campagna (Salerno).

Dott. Gennaro Fiore Psicologo a Quadrivio

7513 Risposte

21028 voti positivi

Contatta

Ti è stata utile?

Grazie per la tua valutazione!

26 APR 2021

Buonasera,
da quello che lei scrive si sente la sua fatica nel non riuscire a ripartire con il suo progetto di finire l'università e così di chiudere questo capitolo della sua vita.
La situazione della pandemia e per cui delle chiusure sicuramente non hanno agevolato, ma l'ansia che lei vive nel sentire l'apatia e il disagio che prova nel sentire di pesare sui suoi genitori mi fanno pensare che lei dovrebbe trovare un esperto che possa aiutarla a riordinare gli obiettivi, rifocalizzare le priorità così da rinnestare un circolo virtuoso che si autoalimenti.
Resto a sua disposizione.
Cordiali saluti
Dr. Massimiliano Compagnone

Dott. Massimiliano Compagnone Psicologo a Aulla

164 Risposte

42 voti positivi

Fa terapia online

Contatta

Ti è stata utile?

Grazie per la tua valutazione!

18 APR 2021

Buongiorno Ludovica,
innanzitutto è da premettere che la maggior parte degli studenti durante il proprio percorso universitario ha incontrato ostacoli. Credo potrebbe esserle utile approfondire qualche aspetto come: perché il periodo difficile sorge proprio ora? Come sta all'idea di terminare il percorso universitario? Da dove deriva la sensazione di delusione sia verso se stessa che verso i suoi genitori? Come mai proprio ora questo calo di motivazione?. Ritengo possa esserle utile approfondire questi aspetti attraverso un percorso con un professionista che possa aiutarla a comprendere quindi uscire da questo momento di impasse.
Resto a disposizione,
Dr Matteo Radavelli

Dr. Matteo Radavelli Psicologo a Arcore

83 Risposte

32 voti positivi

Fa terapia online

Contatta

Ti è stata utile?

Grazie per la tua valutazione!

13 APR 2021

Cara Ludovica,
ogni studente nella propria carriera universitaria vive almeno un momento di sconforto, è molto frequente ritrovarsi in un limbo di incertezze e demotivazioni varie.
Quello che però vorrei sottolinearle è che lei è giunta al termine del suo percorso, ha terminato fin ora gli ostacoli più complicati... ora bisognerebbe solo mettere in pratica tutta la teoria appresa in questi anni e buttarsi in un percorso di tirocinio.
Ma se non si dà la possibilità di sperimentarsi e di provare nel pratico non saprà mai se questa è la strada giusta per lei o meno.

Spero di esserle stato d'aiuto!
Resto a disposizione!
Dr. Giancarlo Gramaglia.

Gramaglia Dr. Giancarlo Psicologo a Torino

706 Risposte

333 voti positivi

Fa terapia online

Contatta

Ti è stata utile?

Grazie per la tua valutazione!

13 APR 2021

Quando cade la motivazione, c è sempre un perché. Sarebbe utile capire cosa l ha demotivata, un percorso breve di psicoterapia potrebbe aiutarla a comprendere la causa. Solo così sarà in grado di decidere cosa veramente vuole per sé e per il suo futuro che ora vede incerto.

Dott.ssa Rosaria Pompeo Psicologo a Aprilia

30 Risposte

12 voti positivi

Fa terapia online

Contatta

Ti è stata utile?

Grazie per la tua valutazione!

13 APR 2021

Ciao Ludovica è un problema molto comune quello che hai, legato anche molto alla situazione pandemia.
Sicuramente un percorso di sostegno al raggiungimento degli obiettivi e di crescita personale attraverso degli approcci specifici anche psicofisici potrebbero aiutarti.
Puoi scrivermi tranquillamente per una chiacchierata.

Dott.ssa Claudia Delli Noci Psicologo a Roma

5 Risposte

1 voto positivo

Contatta

Ti è stata utile?

Grazie per la tua valutazione!

13 APR 2021

Cara Ludovica, i momenti di stallo capitano: il 2020 è stato un anno fuori dal comune, ci ha costretti a scendere a patti con eventi che mai avremmo immaginato, sentirsi disorientata è comprensibile, provare ansia è comune a molte persone.
Detto questo, lei ha anche delle ottime risorse, le ha sperimentate durante gli studi, ora ha bisogno di ri-focalizzarsi, penso che un percorso di orientamento o un supporto psicologico che la sostenga in questi ultimi passi le possano essere di grande aiuto per "rimettersi in moto".
Se volesse approfondire sono a sua disposizione.
Le auguro ogni bene!

Dr.ssa Erika Conti Psicologo a Savona

82 Risposte

91 voti positivi

Contatta

Ti è stata utile?

Grazie per la tua valutazione!

13 APR 2021

Cara Ludovica, posso immaginare l'inquietudine che sta vivendo e non deve essere semplice da gestire.
Probabilmente gli eventi che le sono successi e lo scorrere del tempo sono stati un mix nocivo che le ha incrementato grandi aspettative. Spesso quest'ultime invece che farci crescere ci bloccano perchè si caricano di altri significati più profondi che nel suo caso potrebbe essere utile esplorare. Il rischio è di ritrovarsi in un circolo vizioso in cui si sente di non voler deludere gli altri, si avverte una pressione interna ed esterna che paralizza; più si ha paura e più ci si blocca; se ci si blocca la demotivazione aumenta e il senso di fallimento paralizza ancora di più: è questo il circolo vizioso di lui le parlavo poco fa.
Valuti l'idea di affidarsi ad un professionista che la guidi in questo momento in modo da ritrovare una nuova prospettiva di benessere che tanto merita.
Resto a disposizione e le auguro il meglio,
Dott.ssa Monteleone (disponibile anche per terapia online)

Dott.ssa Monteleone Maria Alessia Psicologo a Palo del Colle

148 Risposte

100 voti positivi

Contatta

Ti è stata utile?

Grazie per la tua valutazione!

13 APR 2021

Cara Ludovica,
alla luce della demotivazione, l'apatia e l'ansia scaturiti dalla paura di deludere i suoi, si conceda di trovare uno spazio di riflessione in cui può narrare la sua sofferenza e le conseguenze che hanno provocato in lei la rottura con il suo ex-ragazzo e il nuovo innamoramento. Molto positivo che lei abbia trovato nelle camminate in mezzo alla natura e nell'intimità delle strategie iniziali per cominciare a farvi fronte, ma non sono sufficienti. I due ultimi scogli li potrà superare più che bene se, con l'aiuto di uno/a psicologo, imparerà a non concentrarsi più sulla paura di non farcela, bensì sulla possibilità che tutto possa andare per il meglio.
Rimango a sua completa disposizione per qualsiasi chiarimento o approfondimento.

Dott.ssa Francesca Orefice Psicologo a Bologna

426 Risposte

148 voti positivi

Contatta

Ti è stata utile?

Grazie per la tua valutazione!

13 APR 2021

Carissima Ludovica, la ringrazio innanzi tutto per aver condiviso con noi la sua situazione. Trovarsi in una situazione di stallo può essere normale in alcuni periodi e comprendo come possa sembrare a volte complicato ri-motivarsi, soprattutto quando si innesca un circolo di passività che va inevitabilmente a mantenersi ed alimentarsi nel momento in cui continuiamo a "non riattivarci". Accetta ciò che ti sta capitando senza giudicarti e parti da questo per ricominciare. Rimanere fermi non è mai la soluzione migliore ma il fatto che tu sia qui a raccontare la tua storia per chiedere aiuto credo sia il primo passo per muoverti verso te stessa. Ti consiglio di non fermarti a questo e di affidarsi ad un percorso psicologico che possa davvero aiutarti ad utilizzare al meglio le sue capacità e rimettersi in carreggiata. La percepisco una ragazza dalle grandi risorse, deve solo reimparare a vederle. Resto a disposizione anche in privato se dovesse averne bisogno. Le auguro una buona giornata, dott.ssa Laura Paniccià

Dott.ssa. Laura Paniccià Psicologo a Porto Sant'Elpidio

111 Risposte

45 voti positivi

Fa terapia online

Contatta

Ti è stata utile?

Grazie per la tua valutazione!

13 APR 2021

Cara Ludovica,
è comprensibile che la situazione di incertezza e confusione generale che tutto il mondo sta attraversando possa avere influenzato questo ultimo anno della sua vita. Dal suo racconto emerge che lei ha affrontato una crisi nella crisi: la pandemia con conseguente lockdown e cambio delle abitudini di vita, oltre alla chiusura di una relazione importante.
E' sano che lei abbia delle valvole di sfogo per scaricare la tensione accumulata, ma non dimentichi che questo periodo di transizione è un momento prezioso per lei per ricostruire un nuovo equilibrio, per dare delle priorità nella sua vita e per appoggiarsi ad essere per trovare nuova energia e slancio.
Ha paura di deludere gli altri e se stessa perché non riuscirà a rispettare la data precedentemente scelta per il termine della sua avventura universitaria o perché teme che questo obiettivo non abbia più interesse per lei in questo momento della sua vita?
Le suggerisco di valutare la possibilità di intraprendere un percorso di sostegno psicologico per esplorare i suoi reali bisogni e, appoggiandosi ad essi, orientare nuovamente le sue azioni. Rimango a disposizione per qualsiasi dubbio.
Un caro saluto, dott.ssa Marinella Balocco (Orbassano e online)

Dott.ssa Marinella Balocco Psicologo a Orbassano

59 Risposte

25 voti positivi

Contatta

Ti è stata utile?

Grazie per la tua valutazione!

13 APR 2021

Carissima Ludovica,
i momenti di stallo capitano a tutti, soprattutto in questo periodo dove anche il tempo libero in qualche modo ci è stato tolto.
I ritmi di vita sono stati stravolti, non abbiamo più una definizione netta tra il momento del "dovere" ed il momento del "piacere".
Inoltre, anche i pochi momenti di svago non assumono ne la stessa valenza che avevano precedentemente ne la stessa varietà.
Posso quindi capire che si senta smarrita. Il consiglio è comunque cercare un tirocinio che le permetta di essere svolto in smart e di focalizzarsi sul fatto che ha ancora un paio di piccoli passi prima di chiudere essendo già riuscita, e molto bene da quello che leggo, a completare la parte più grossa ed impegnativa.
Le suggerisco di trovare qualcuno con cui parlare e che la aiuti a ritrovare la giusta motivazione.
Un abbraccio
Dott.ssa Stefania Barbaro
(ricevo anche on line)

Dottoressa Stefania Barbaro Psicologo a Milano

543 Risposte

158 voti positivi

Contatta

Ti è stata utile?

Grazie per la tua valutazione!

13 APR 2021

Cara Ludovica,
La mancata continuità, le incertezze nel futuro possono sicuramente giustificare il suo blocco nel proseguire i suoi obiettivi. Tuttavia le variabili esterne non sono sufficienti a motivare la sua modificazione nello studio , anche perchè sembra che, si stia estendendo anche alle sue relazioni e nella sua parte più profonda, inconscia.
Un aiuto esterno potrebbe esserle propedeutico per cercare di capire le istanze inconsce che hanno innescato questo circolo vizioso.
È comunque consapevole che ha bisogno di un appoggio esterno e questo è fattore di motivazione e di voglia di cambiare.
Ha tutte le risorse per riuscire a superare questo periodo.
In bocca al lupo.
Disponibile on line
Dott.ssa Giuditta Patrini.

Dott.ssa Giuditta Patrini Psicologo a Crema

27 Risposte

10 voti positivi

Fa terapia online

Contatta

Ti è stata utile?

Grazie per la tua valutazione!

13 APR 2021

Cara Ludovica, gli eventi che sono accaduti L'hanno segnata ed é importante Lei trovi uno spazio per elaborare e riparare, oltre che gestire i Suoi stati d'animo, riconoscendo le Sue risorse.Le suggerisco un supporto psicologico che possa guidarLa ad affrontare positivamente questo momento, raggiungendo i Suoi obiettivi
Buona fortuna.
Dr.ssa Amanda D'Ambra.

Dr.ssa Amanda D'Ambra Psicologo a Torino

1615 Risposte

869 voti positivi

Fa terapia online

Contatta

Ti è stata utile?

Grazie per la tua valutazione!

13 APR 2021

Cara Ludovica, per quanto riguarda l’aspetto concreto , il rimedio è nel proverbiale “l’appetito vien mangiando”: comincia subito il tirocinio e inizia a scrivere la tesi. Ti basta anche una pagina al giorno e in dieci giorni sei in grado di portare al docente il primo pezzo da correggere. Per ansia e demotivazione rivolgiti a uno psicologo esperto. I miei migliori auguri e un caro saluto.

Dott. Vincenzo Crupi Psicologo a Palermo

115 Risposte

203 voti positivi

Fa terapia online

Contatta

Ti è stata utile?

Grazie per la tua valutazione!

12 APR 2021

Cara Ludovica, in questa situazione di stallo generale è normale avere un calo della motivazione, ma fermarsi e aspettare che passi la tempesta non è la soluzione, deve continuare a progettare il suo futuro, un passo alla volta, senza farsi prendere dall'ansia o dalla paura di deludere qualcuno. Ci sono molte strutture che in questo periodo accettano tirocinanti anche in smart working, cominci a cercare e a inviare la richiesta, dopodichè scelga due o tre possibili argomenti di tesi nelle materie che l'hanno maggiormente colpita durante i suoi studi e faccia richiesta di tesi al professore. Deve ritrovare fiducia e motivazione senza forzature, un passo alla volta.
Se dovesse incontrare delle difficoltà nella programmazione di un piano d'azione, può sempre rivolgersi ad un professionista che si occupa di orientamento.
Sono a sua disposizione nel caso volesse approfondire.
Le faccio i miei migliori auguri per i suoi studi

Dott..ssa Mariagrazia Stabile (Salerno e online)

Dott.ssa Mariagrazia Stabile Psicologo a Salerno

72 Risposte

25 voti positivi

Contatta

Ti è stata utile?

Grazie per la tua valutazione!

Spiega il tuo caso ai nostri psicologi

Invia la tua richiesta in forma anonima e riceverai orientamento psicologico in 48h.

50 È necessario scrivere 29700 caratteri in più

La tua domanda e le relative risposte verranno pubblicate sul portale. Questo servizio è gratuito e non sostituisce una seduta psicologica.

Manderemo la tua domanda ai nostri esperti nel tema che si offriranno di occuparsi del tuo caso.

Il prezzo delle sedute non è gratuito e sarà soggetto alle tariffe dei professionisti.

Il prezzo delle sedute non è gratuito e sarà soggetto alle tariffe dei professionisti.

Introduci un nickname per mantenere l'anonimato

La tua domanda è in fase di revisione

Ti avvisaremo per e-mail non appena verrà pubblicata

Questa domanda esiste già

Per favore, cerca tra le domande esistenti per conoscere la risposta

psicologi 18600

psicologi

domande 29700

domande

Risposte 101050

Risposte