Vorrei ritrovare gli interessi perduti

Inviata da Sim.one98 · 17 mar 2020 Autorealizzazione e orientamento personale

Ciao mi chiamo Simone e ho 22 anni. Premetto di aver avuto una vita con tanti via vai, anche a causa dei miei svariati traslochi, comprendendo amici e affetti. Nel 2018 è avvenuto il mio ultimo trasloco (sempre insieme alla mia famiglia), fino ad ora ultimo, tornando dov'è che sono nato e sono sempre stato ma per 3 mesi sono stato rinchiuso in una realtà statica che non mi permetteva di avere hobby, interessi o pensieri positivi, tanto da cadere in una labirintite acuta a causa dello stress. Nel settembre dello stesso anno inizio un lavoro che mi occupa tutti i giorni di tutta la settimana, a volte anche 18H consecutive che ovviamente causavano una scarsa vita sociale e familiare ma nonostante ciò stavo bene con me stesso anche avendo perso ogni tipo di interesse. Dopo quasi un anno, dall'inizio del lavoro, sono incorso in una relazione che mi ha preso come non era mai successo, anche se è stata una semplice frequentazione ma mi aiutava a sopportare tutti gli stress giornalieri, portandomi ad essere felice e triste nello stesso tempo perché non potevo viverla appieno. Al termine di questa relazione ho avuto un logico moto di disinteresse nei rapporti sociali e lavorativi che mi ha portato a lasciare il lavoro che occupavo da più di un anno nonostante fossi diventato molto bravo anche con la mia totale assenza di passione per essi. Sono ormai 6 mesi che non ho più interessi, motivazioni e voglia di prendere in mano la mia vita, ho totalmente superato tutti i miei problemi legati a quella relazione o ad altri tipi di rapporti. Le cose che prima mi suscitavano interesse adesso le seguo per abitudine e senza la curiosità e la passione che magari una volta applicavo, cerco di apparire sempre in uno stato neutro agli altri perché non voglio che scoprano questa mia interiorità anche se a volte non ci riesco ma mantengo la mia invisibilità, dicendo che è colpa della noia. Quindi in sostanza vorrei sapere se tutto ciò è causato dai continui distacchi affettivi con annesse precarie emozioni, se è perché non riesco a trovare qualcosa che mi piaccia veramente o è soltanto un mio problema interiore portato dalla noia, ma questa noia come la ammazzo se non ho nessun interesse? Grazie in anticipo, vorrei risollevarmi con le mie sole forze e senza l'aiuto delle persone a me care.

Risposta inviata

A breve convalideremo la tua risposta e la pubblicheremo

C’è stato un errore

Per favore, provaci di nuovo più tardi.

Miglior risposta 24 MAR 2020

Gentile Simone,
è probabile che questi continui cambiamenti di luoghi e persone l'abbia resa più fragile a livello emotivo. Parla dell'ultimo lavoro come di un impegno che le assorbiva la quasi totalità del suo tempo ed anche questo aspetto non ha certo giovato alla qualità della sua vita e delle sue relazioni.
Valuti la possibilità di un percorso psicologico che l'aiuti a superare questo stato di demotivazione e le consente di sviluppare una nuova progettualità di vita.
I miei migliori auguri
Dott.ssa Vanda Braga

Dott.ssa Braga Vanda Psicologo a Rezzato

1359 Risposte

1256 voti positivi

Fa terapia online

Contatta

Ti è stata utile?

Grazie per la tua valutazione!

24 MAR 2020

Gentile Simone probabilmente suo padre o sua madre hanno l'esigenza per lavoro di spostarsi frequentemente da una citta' ad un'altra e lei vive questi spostamenti come distacchi emotivi, lo dice lei stesso. Questa esigenza della sua famiglia ha ripercussioni sulle sue relazioni affettive soprattutto con gli amici. Lei lascia tutti I suoi amici, I suoi interessi e le sue abitudini ogni volta e ricomincia daccapo. Questa sua situazione reale ha ripercussioni sulla sua vita interiore. Le viene in aiuto la 'logica' ossia la sua parte razionale, infatti lei sostiene di essersi impegnato in un lavoro che non le piaceva anche per 18 ore al giorno con buoni risultati. Poi parla di una relazione sentimentale coinvolgente pero' finita. In tutto questo lamenta di non riuscire a trovare piu' interessi che la motivino e che si mostra neutro a livello emozionale con la sua famiglia. La sua situazione e' piu' che comprensibile. Lei e' scoraggiato, le sembra che nulla nella sua vita possa cambiare a suo favore e per le sue esigenze, ma non e' cosi. Inizi a parlare con la sua famiglia di come questi continui traslochi le creino disagio e come invece abbia bisogno di mettere radici, e di avere relazioni affettive stabili. Se proprio la sua famiglia non riesce a comprendere il suo stato emotivo si rivolga con fiducia ad uno psicologo che potra' aiutarla a riprendere in mano velocemente le redini della sua vita e a trovare o ritrovare tutte le sue passioni e I suoi interessi. Dott.ssa Genovese

Anonimo-178303 Psicologo a Ciampino

97 Risposte

36 voti positivi

Ti è stata utile?

Grazie per la tua valutazione!

24 MAR 2020

Buongiorno Simone,

quello che mi colpisce è il suo racconto di vita: sembra un vortice che l'ha risucchiata senza darle il tempo di fermarsi davvero. I traslochi implicano delle separazioni da luoghi, amici, affetti e progetti. Ogni volta che lei ha provato a costruire qualcosa ha dovuto abbandonare tutto e ricominciare da capo consumando energie mentali piuttosto che fisiche. A questo quadro di perdite si aggiunge la fine della relazione con la sua ragazza e quindi un altro "lutto" da elaborare. Lei sembra essere sfuggito dalla sofferenza di queste perdite iniziando a lavorare fino a 18 ore consecutive. Tale lavoro le ha evitato anche di confrontarsi con famiglia e rapporti sociali (che "non vuole che scoprono la sua interiorità"). Credo che sia necessario per lei riprendere in mano la propria vita, elaborare i nodi del passato per ritrovare il piacere perduto del presente e dei progetti futuri. Si ritagli uno spazio tutto suo in psicoterapia che possa aiutarla a fare chiarezza sui suoi reali bisogni e desideri. Richiederà tempo ma sarà per lei un nuovo inizio.

Cordialmente,

Dott.ssa Marta Paci

Dott.ssa Marta Paci Psicologo a Roma

3 Risposte

Contatta

Ti è stata utile?

Grazie per la tua valutazione!

Psicologi specializzati in Autorealizzazione e orientamento personale

Vedere più psicologi specializzati in Autorealizzazione e orientamento personale

Altre domande su Autorealizzazione e orientamento personale

Spiega il tuo caso ai nostri psicologi

Invia la tua richiesta in forma anonima e riceverai orientamento psicologico in 48h.

50 È necessario scrivere 28900 caratteri in più

La tua domanda e le relative risposte verranno pubblicate sul portale. Questo servizio è gratuito e non sostituisce una seduta psicologica.

Manderemo la tua domanda ai nostri esperti nel tema che si offriranno di occuparsi del tuo caso.

Il prezzo delle sedute non è gratuito e sarà soggetto alle tariffe dei professionisti.

Il prezzo delle sedute non è gratuito e sarà soggetto alle tariffe dei professionisti.

Introduci un nickname per mantenere l'anonimato

La tua domanda è in fase di revisione

Ti avvisaremo per e-mail non appena verrà pubblicata

Questa domanda esiste già

Per favore, cerca tra le domande esistenti per conoscere la risposta

psicologi 18300

psicologi

domande 28900

domande

Risposte 98900

Risposte