Vorrei riprendermela, ma non so come

Inviata da Loris il 25 giu 2016

Salve, sono un ragazzo di 31 anni e per un anno ho vissuto una storia con una ragazza di 32. Siamo praticamente coetanei. Lei è sempre stata molto appiccicosa e stra-gelosa di me. Onestamente la cosa non mi è mai dispiaciuta. C'erano numerosi litigi, derivanti da due modi diversi di vedere la vita: io sono decisamente più razionale e calcolatore, lei è irrazionalità e istinto allo stato puro. Io ho sempre avuto ideali e principi solidi a cui ispirarmi, lei è una donna che preferisce vivere la vita alla giornata, godendo ogni singolo istante senza logorarsi la mente con pensieri di alcun tipo.
Insomma, due poli che si attraggono. Perché al termine di ogni litigio, si riusciva sempre a ritrovarsi e a fare pace. E col tempo mi sono convinto che il nostro rapporto avrebbe potuto superare ogni tempesta.
Ho sempre avuto un rapporto speciale con la sua famiglia, in particolare con sua mamma che stravede per me.
L'idea che mi sono fatto è che lei abbia due anime: una gentile e giudiziosa e l'altra istintiva e tremendamente ribelle.
Proprio questa sua seconda anima l'ha spinta a lasciarmi.
Si è invaghita di un suo collega che la corteggiava da anni e ha deciso di lasciarmi per lui. Questo, ha 41 anni ed è il classico farfallone che ha passato la sua esistenza a dividersi tra vari piaceri e vizi. In un certo senso, un po' il mio contrario.
Insomma, una mattina lei si è svegliata e si è scoperta attratta da lui. Così mi ha subito lasciato. Ma l'addio è stato molto doloroso anche per lei.
Da quel momento sono trascorsi quasi 5 mesi. Ed io non l'ho più sentita. So che è ancora legata a quel tipo. E so anche che dovrei lasciarla perdere. Però....
Però io sento di avere bisogno di lei. Sento che è l'unica che può farmi stare bene. E vorrei riprendermela. Perché c'è qualcosa dentro di me che mi dice che in fin dei conti è quello che vorrebbe anche lei. So che se si creasse la condizione giusta, facendo leva proprio su quell'aspetto istintivo che ci ha fatto allontanare, potrei oggi farla tornare da me.
Vorrei solo sapere COME fare. L'intervento che ho in mente si può strutturare, per così dire, su 3 livelli:
1)Sorprenderla nel modo più pazzo che ci sia. Presentandomi a casa sua con un mazzo di fiori o presentandole l'occasione di partire subito con me per una bella vacanza.
2)Presentarmi a casa sua chiedendole di parlare. Con una scusa qualsiasi, visto che avrei delle visite mediche da prenotare e lei mi è sempre stata vicina in queste cose. E da li, provare a ricostruire un rapporto.
3)Presentarmi a casa sua e dirle semplicemente la verità, che lei mi manca, che non so stare senza di lei ecc..

L'alternativa sarebbe quella di continuare ad aspettare, ma ho paura che lasciando passare troppo tempo rendo la situazione più difficile.

Ultimo dubbio: non so se coinvolgere sua mamma in questa problematica, chiedendole consigli e aiuto. So che lei mi aiuterebbe volentieri, ma non vorrei crearle problemi con la figlia.

Grazie in anticipo a chi mi aiuterà.

Risposta inviata

A breve convalideremo la tua risposta e la pubblicheremo

C’è stato un errore

Per favore, provaci di nuovo più tardi.

Miglior risposta

Gentile Loris,
mi sembra che lei abbia delle buone idee, ma prima di metterle in atto uno psicologo vorrebbe sincerarsi che la situazione presenti effettivamente i margini di azione che lei dice, attraverso l'analisi anche del linguaggio non verbale.
Solo successivamente le proporrebbe la strategia più idonea.
Anche una consulenza on line può essere sufficiente per compiere questi passi.
Cordiali saluti

Valentina Sciubba Psicologo a Roma

1054 Risposte

700 voti positivi

Contatta

Ti è stata utile?

Grazie per la tua valutazione!

Spiega il tuo caso ai nostri psicologi

Invia la tua richiesta in forma anonima e riceverai orientamento psicologico in 48h.

50 È necessario scrivere 19700 caratteri in più

La tua domanda e le relative risposte verranno pubblicate sul portale. Questo servizio è gratuito e non sostituisce una seduta psicologica.

Manderemo la tua domanda ai nostri esperti nel tema che si offriranno di occuparsi del tuo caso.

Il prezzo delle sedute non è gratuito e sarà soggetto alle tariffe dei professionisti.

Il prezzo delle sedute non è gratuito e sarà soggetto alle tariffe dei professionisti.

Introduci un nickname per mantenere l'anonimato

La tua domanda è in fase di revisione

Ti avvisaremo per e-mail non appena verrà pubblicata

Questa domanda esiste già

Per favore, cerca tra le domande esistenti per conoscere la risposta

psicologi 15300

psicologi

domande 19700

domande

Risposte 77250

Risposte