Vorrei forza

Inviata da Sole · 4 gen 2021

Vorrei tanta forza x andare avanti.Sono sposata da 13 anni più 10 di fidanzamento,2 bimbi uno di 11 e uno di 7 anni.Tutto normale fino a quando mio marito 2 anni fa piangendo mi confessa di aver baciato e essersi innamorato della collega.Sia lei che mio marito sono rimasti a casa xché io e il marito della collega nn abbiamo accettato(senza che ci eravamo sentiti) che andassero via.Ci sono state tante discussioni anche pese,dove mio marito chiudeva la porta e mancava da casa max 1 ora ,ma tornava xché io lo chiamavo o li chiamavano i nostri figli o tornava da solo.Cmq si va avanti..io parlando con lei x tel gli ho chiesto se si allontana,ma niente nel senso che mi ha detto che ha capito di amare il marito e al mio gli vuole moto bene...si parlano sul lavoro,prendono caffè insieme...A casa si discute spesso a causa mia xche punzecchio,controllo le giacche,le maglie,vedo brilli sul viso quindi sono sempre pronta a fare domande e lui si innervosisce.Ora x le ferie ho scoperto dei messaggi dove mio marito gli chiedeva se si vedevano x un caffè(che mi aveva detto) e mio marito alla domanda come va?lei risponde bene xche a casa sua bene o male con il marito sta bene...Ho detto a mio marito dei messaggi nn si è arrabbiato, xché dice che nn c'è niente di male parlare e prendere un caffè con un'amica.Mi ha detto che x lei prova un grande sentimento che nessuno potrà toglierla dalla testa...a me mi vuole bene che nn prova più quello che provava prima...in casa è molto presente,è sereno,è premuroso parla spesso del futuro (anche se dice di viverr alla giornata)nn ha mai smesso di darmi i baci del buongiorno e buonanotte o durante la giotnata...l'intimità c'è raramente ed è sempre lui a cercarmi.Poi ieri dopo aver visto i messaggi mandati alla tipa con un cuore finale...gli ho detto x lei provi questo grande sentimento e x me?lui mi ha risposto sono qui con te.Dice anche che sta con me xché lo costretto...(ma penso che un un'uomo a 42 anni se nn ama e nn sta bene nn riesce a far finta prende e va,nn c'èniente che lo frena)e oggi dopo un dibattito mi ha detto:io se fossi al tuo posto ti farei andare....Bene visto che poi accumulo gli ho detto:se stai con me xché ti tengo frenato e stai aspettando che ti dico vai,allora vai gli ho detto vai sentiti libero vai...e lui quasi ammutolito mi ha detto se.Ecco vorrei capire ci sta che dice di nn amare e cmq con i fatti fa tanto cm ho detto prima ?grazie e lui nn vuole fare nessuna seduta di coppia.grazi a tutti.

Risposta inviata

A breve convalideremo la tua risposta e la pubblicheremo

C’è stato un errore

Per favore, provaci di nuovo più tardi.

Miglior risposta 5 GEN 2021

Buongiorno Sole,
suo marito non acconsente a fare un percorso di coppia, ma lei Sole potrebbe iniziare un suo percorso per essere aiutata a comprendere meglio che cosa prova e sostenuta nell'affrontare una situazione complessa e dolorosa. Non si può costringere nessuno a restare, lei dice, ma gli si può rendere molto difficile andare. Il fatto è che è difficile lasciare andare, le emozioni in gioco, come la rabbia e la paura, sono forti e possono confondere. In realtà è anche difficile andare, anche se non si ama più. Ci sono i figli ad esempio e comunque tutto ciò che si è costruito insieme...
Dott.ssa Franca Vocaturi

Franca Vocaturi Psicologo a Torino

311 Risposte

143 voti positivi

Contatta

Ti è stata utile?

Grazie per la tua valutazione!

5 GEN 2021

Cara Sole,
la ringrazio innanzitutto per essersi aperta con noi.
Nel leggerla sono entrata in contatto principalmente con sofferenza e paura: la prima scaturita dalla ferita del non sentirsi più amata come una volta, la seconda per il rischio che tale sentimento possa non rigenerarsi, oltre che per la paura dell’abbandono. Oltre a ciò, mi sembra di entrare in contatto come tematica principale anche con la Fiducia persa nei confronti di suo marito. In tutto questo però mi sfugge un poco l’immagine di lei. Al di là di ciò che suo marito può dire, fare, provare, lei come si sente? Cosa prova? Quali sono i suoi bisogni, quali le sue paure, quali le aspettative? Sente che riuscirebbe a tollerare la presenza di suo marito, pur nell’insicurezza di ciò che prova nei suoi confronti e nella coesistenza con quella fiducia incrinata? Mi rendo conto che le domande possono essere molte e la confusione data dal turbinio di emozioni e sentimenti anche di più. Ciò che però vorrei sottolineare come fondamentale è il darsi tempo e spazio per soffermarsi ad osservare meglio e da più vicino quali sono i suoi bisogni e quali le modalità in grado di portare a LEI maggior benessere e respiro. Si concentri meno sugli aspetti che riguardano suo marito, e cominci a dare più attenzione a se stessa. Il primo passo per cominciare a stare meglio riguarda sempre il riuscire a distogliere lo sguardo e l’attenzione dall’Altro e riporli su di sé. Potrebbe rivelarsi utile farsi affiancare in questo lavoro da un supporto psicologico, in grado di ritagliarle lo spazio, il tempo e la cura che si merita.

Le auguro buona fortuna,
resto a disposizione.
Dott.ssa Caterina Berti

Dott.ssa Caterina Berti Psicologo a Torino

132 Risposte

120 voti positivi

Contatta

Ti è stata utile?

Grazie per la tua valutazione!

5 GEN 2021

Comprendo molto bene la sua situazione, io non ho risposte da darle ma solo domande: pensa di poter meritare di essere amata? Quanto tempo le sarà necessario per avere di nuovo fiducia in suo marito? Prima di scoprire il tradimento come era rapporto con suo marito? Che cosa vuole veramente per se stessa?
Le crisi non vengono per nuocere ma per insegnare, ne approfitti per conoscere meglio se stessa, la sua vera anima e ciò che quest'anima ha bisogno di ricevere per vivere pienamente la propria vita. Buona fortuna

Dott.ssa Simona Fabbrizi Psicologo a Quartu Sant'Elena

1 Risposta

Contatta

Ti è stata utile?

Grazie per la tua valutazione!

Spiega il tuo caso ai nostri psicologi

Invia la tua richiesta in forma anonima e riceverai orientamento psicologico in 48h.

50 È necessario scrivere 28400 caratteri in più

La tua domanda e le relative risposte verranno pubblicate sul portale. Questo servizio è gratuito e non sostituisce una seduta psicologica.

Manderemo la tua domanda ai nostri esperti nel tema che si offriranno di occuparsi del tuo caso.

Il prezzo delle sedute non è gratuito e sarà soggetto alle tariffe dei professionisti.

Il prezzo delle sedute non è gratuito e sarà soggetto alle tariffe dei professionisti.

Introduci un nickname per mantenere l'anonimato

La tua domanda è in fase di revisione

Ti avvisaremo per e-mail non appena verrà pubblicata

Questa domanda esiste già

Per favore, cerca tra le domande esistenti per conoscere la risposta

psicologi 18200

psicologi

domande 28400

domande

Risposte 97500

Risposte