Vorrei cercare di capire il perché tutto questo

Inviata da _Memi_ · 22 giu 2022 Terapia di coppia

Buongiorno Dottori, è da molti anni che vorrei intraprendere un percorso con un professionista ma ho sempre rimandato. Adesso però sento proprio L'esigenza di dovermi confrontare con qualcuno..
La mia relazione con il mio compagno è stata come un fulmine a ciel sereno. Fidanzati entrambi da anni, io addirittura convivevo, lui relazione a distanza. All'inizio era tutto bellissimo, tranne quei piccoli sbalzi d'umore che ogni tanto aveva, ma il motivo mai l'ho capito e di conseguenza ho sempre lasciato correre poiché dopo qualche giorno però, tutto si risolveva (Lui ha sempre però, dichiarato che ogni tanto ha i suoi periodi no caratterizzati da appunto sbalzi d'umore e la voglia di isolarsi dal mondo intero) .. col passare del tempo, questi sbalzi d'umore immotivati ( verso la mia persona) sono sempre più frequenti specialmente nell'ultimo periodo dove ha dichiarato a terze persone di volermi lasciare ma non sapeva come fare perché sono una brava persona e tante altre cose. Dopo queste affermazioni e una lunga discussione, prima dice di volermi lasciare, poi di volere del tempo per lui... ma quando arrivo al punto di lasciarlo da solo e prendere tutte le mie cose singhiozza dicendomi che sta troppo male senza di me. Tutto ciò nel giro di mezz'ora
. per questo adesso io al mio fianco ho una persona che mi sta assorbendo totalmente tutte le energie positive poiché il suo umore varia da un giorno all'altro senza motivi apparenti e io mi impegno a capire il perché ma senza risultati.
Mi fa soffrire il fatto, che il suo umore cambi solo ed esclusivamente con me perché, a detta sua, con me non ha filtri e mi fa vedere realmente il suo stato d'animo, cosa che con gli amici non fa. Lo vedo rapportarsi, appunto con gli amici come se nulla fosse, mentre invece con me diventa distaccato, a tal punto che mi viene da pensare: che io ci sia o no, non gliene può fregar di meno, a stento mi parla.. A me dice che ci sono giorni in cui vorrebbe stare da solo, senza nessuno, poiché a volte non si sente realizzato lavorativamente (Lavora nelle forze armate) e che vorrebbe qualcuno che gli dicesse cosa fare della sua vita. Ripete spesso il fatto che le scelte da lui fatte nell'arco della sua carriera siano state sbagliate, affermando sempre: le scelte che ho fatto dovevo farle per fare contento me stesso e non gli altri..
Ci sono periodi in cui mi parla di noi tra un paio d'anni con bambini e famiglia, mentre ci sono periodi che se ne esce con: oggi siamo qua, domani magari ci lasciamo chi lo sa.. Non ricevo piu stabilità.. Magari nella settimana ci sono 2 giorni in cui mi dimostra affetto e amore mentre gli altri 5 mi evita, non mi calcola e a stento mi risponde quando gli parlo.
Mi sento letteralmente persa e confusa. Io sono sempre a sua disposizione, mi ha sempre detto che aveva bisogno di una persona che lo amasse veramente e che lo coccolasse visto che a detta sua questa è la prima relazione normale che vive (normale nel senso che si vive la persona tutti i giorni, che finalmente non è in una relazione tossica) . Lui però ne è consapevole di tutto questo insieme di cose e dice che il problema è lui perché non riesce a comportarsi come dovrebbe fare un fidanzato, o meglio a volte ci riesce mentre a volte deve sforzarsi. Continuo a stare male, ne sono consapevole, ma non riesco a trovare una soluzione.
Ho anche provato a fargli capire di dover intraprendere un percorso con un professionista ma purtroppo fa parte di quel gruppo di persone che sono scettici e per lui sei scemo se vai da un dottore.

Scusate per il papiro e grazie mille in anticipo..

Risposta inviata

A breve convalideremo la tua risposta e la pubblicheremo

C’è stato un errore

Per favore, provaci di nuovo più tardi.

Miglior risposta 24 GIU 2022

Cara Memi
mi spiace leggere dalle sue parole tanta sofferenza e delusione. Riporta che il rapporto che sta vivendo la fa star male e non riesce a trovare una soluzione, ma il primo passo verso il benessere lo sta già facendo ed è quello di aver chiesto aiuto.
Che il suo fidanzato voglia o meno intraprendere un percorso psicologico non è in suo potere, non possiamo controllare la mente degli altri, però possiamo agire su noi stessi in modo da essere consapevoli dei nostri bisogni e priorità. Come lei sottolinea all'inizio del racconto ora sente l'esigenza di confrontarsi con qualcuno, bene, è un primo passo verso la consapevolezza di sé. Le consiglio di contattare uno psicoterapeuta cognitivo comportamentale che l'aiuterà a comprendere ciò che per lei è rilevante, senza focalizzarsi sulle sole esigenze e problematiche del suo fidanzato.
A disposizione.
Cordialmente
Dott.ssa Federica Bonivento

Dott.ssa Federica Bonivento Psicologo a Trento

14 Risposte

63 voti positivi

Fa terapia online

Contatta

Ti è stata utile?

Grazie per la tua valutazione!

23 GIU 2022

Buonasera Memi,
lei invece cosa desidera? Ha scritto tante cose e capisco il suo dolore e la sua frustrazione rispetto alla sua situazione che la tiene forse bloccata senza sapere dove andare.
Valuti di concedersi uno spazio di cura.

Resto a disposizione per supportarla.
Un abbraccio
Dott.ssa Chiara Paschetta

Dott.ssa Chiara Paschetta Psicologo a Roma

31 Risposte

10 voti positivi

Contatta

Ti è stata utile?

Grazie per la tua valutazione!

23 GIU 2022

Gentile Memi, la sua relazione di coppia appare insoddisfacente e fonte di sofferenza per dei motivi di cui lei tuttavia non è responsabile, purtroppo la mancanza di adeguate cure farmacologiche e psicoterapiche per disturbi dell'umore o mentali in genere comporta conseguenze negative non solo per la persona che ne soffre ma anche per i suoi familiari. Può sollecitare il suo compagno a prendersi cura del suo problema ma nel frattempo cominci lei un percorso di psicoterapia; potrebbe essere importante per lei avere uno spazio in cui pensare a se stessa e ai suoi bisogni, trovando pian piano delle nuove possibilità che al momento da sola non intravede.

Resto a disposizione
Cordiali saluti
Dott.ssa Valeria Mavilia

Dott.ssa Valeria Mavilia Psicologo a Spadafora

148 Risposte

98 voti positivi

Fa terapia online

Contatta

Ti è stata utile?

Grazie per la tua valutazione!

23 GIU 2022

Gentilissima,
Parlare con un terapeuta certamente può essere un buon modo per affrontare la situazione di empasse che sta vivendo.
Tentare di cambiare il comportamento di un'altra persona finisce inevitabilmente per essere una lotta contro i mulini a vento.
L'unico bersaglio su cui è possibile mirare per intraprendere un reale cambiamento è se stessi, il proprio mondo interno attraverso l'ascolto dei personali bisogni, al fine di indirizzare al meglio le proprie azioni e decisioni.
I miei migliori auguri per tutto!

Dott. Marco Masi Psicologo a Casalecchio di Reno

1 Risposta

1 voto positivo

Fa terapia online

Contatta

Ti è stata utile?

Grazie per la tua valutazione!

23 GIU 2022

Cara Memi,
la situazione relazionale che sta vivendo è senza dubbio complessa e piena di emozioni forti e talvolta contrastanti che lasciano confusi. Dalle sue parole trapela una forte motivazione a voler uscire da questa situazione insostenibile e stancante. Sicuramente parlare con un professionista la potrà aiutare a fare chiarezza ma anche ad esplorare quali sono i suoi desideri e bisogni.

James Dawe Psicologo a Latina

4 Risposte

1 voto positivo

Contatta

Ti è stata utile?

Grazie per la tua valutazione!

23 GIU 2022

Cara _Memi_,
Mi dispiace per ciò che sta vivendo, descrive una situazione quotidianamente difficile.
Ha parlato molto di lui ma forse emerge poco cosa vorrebbe lei e cosa comporta per lei tutto questo.
Il punto, infatti, non è cosa dovrebbe fare lui per risolvere le cose, ma cosa fa lei in tutto questo per salvaguardare se stessa e il suo personale benessere, cosa sente lei, cosa pensa e vorrebbe.
In questi casi probabilmente lui ha, in queste dinamiche, una sorta di equilibrio, per quanto nel disordine, dunque perché dovrebbe smettere se, alla fine, trova ugualmente dei benefici?
Per spiegarlo con una metafora: se ha un abbonamento in palestra, a lui piace la palestra, e nessuno gli fa presente che c’è un regolamento da rispettare, lui perché dovrebbe fare diversamente? Continua a frequentare la palestra con le sue modalità. È la palestra a dover far presente le regole e far conseguire delle penali se non vengono rispettate, o chiudere l’abbonamento.
Questo per dirle che la vera questione non è lui, ma lei, Memi. So che può essere molto difficile quando si tratta di dinamiche che sono mosse da sentimenti importanti, ma se vuole che qualcosa cambi è lei stessa a doverle cambiare, quindi far rispettare le sue modalità e non accettare più quello che non le piace, che la fa soffrire e che non vuole per se stessa, nonostante i bei momenti che possono comunque esserci.
Essendo questioni molto difficili in cui districarsi da soli, in questi casi è molto utile farsi aiutare da un terapeuta in un percorso mirato, così da mettere in luce pensieri, emozioni profonde e comportamenti che alimentano il tutto. Così facendo potrà trovare nuove modalità per fronteggiare e risolvere il problema.
Io resto a sua disposizione per aiutarla.
Augurandole una vita Relazionale appagante e serena, le invio un caro saluto!
Dr.ssa A. Signorelli, esperta in vita Relazionale e di coppia (sedute anche online)

Dott.ssa Annalisa Signorelli Psicologo a Belvedere Marittimo

724 Risposte

1006 voti positivi

Fa terapia online

Contatta

Ti è stata utile?

Grazie per la tua valutazione!

23 GIU 2022

Buongiorno, mi dispiace percepire questo livello di sofferenza da parte di entrambi. Entrambi avreste bisogno di intraprendere un percorso psicologico per motivi diversi. Senza metterci a parlare di lui, lei dovrebbe riuscire a valutare come la fa stare avere una relazione con una persona così. è evidente che non la può aiutare in quanto è la sua compagna e non dovrebbe essere quello il suo ruolo, in più altererebbe le vostre dinamiche interpersonali. Lavorando suoi suoi blocchi e le sue paure si sentirà in grado di prendere la migliore decisione per se stessa, è difficile salvare gli altri, se non impossibile, soprattutto quando loro non vogliono. Chiederle appoggio e comprensione incondizionate è una forma di egoismo in cui lui, anzichè mettersi in discussione e curarsi, si permette di avere con lei i comportamenti peggiori perchè "tanto lo può capire", non è corretto nei suoi confronti e può essere solo fonte di malessere. Difficilmente riuscirete a stare bene se non cambia qualcosa.

Matteo Mossini Psicologo a Parma

92 Risposte

59 voti positivi

Contatta

Ti è stata utile?

Grazie per la tua valutazione!

23 GIU 2022

Buongiorno, mi dispiace molto per quello che sta vivendo, probabilmente tanta precarietà e ambivalenza. Non si può convincere qualcuno a fare qualcosa che non ha voglia di fare e di cui non sente il bisogno, se il suo compagno non vuole intraprendere un percorso terapeutico è libero di scegliere, così come lei è libera di cercare aiuto e rivolgersi ad un professionista per capire cosa le sta accadendo e poter scegliere in piena autonomia e libertà di restare o meno in questa relazione. Un caro saluto. Dott. sa Giorgia Colantoni ricevo on line e in presenza.

Dott.ssa Giorgia Colantoni Psicologo a Tivoli

2 Risposte

Contatta

Ti è stata utile?

Grazie per la tua valutazione!

Psicologi specializzati in Terapia di coppia

Vedere più psicologi specializzati in Terapia di coppia

Altre domande su Terapia di coppia

Spiega il tuo caso ai nostri psicologi

Invia la tua richiesta in forma anonima e riceverai orientamento psicologico in 48h.

50 È necessario scrivere 33400 caratteri in più

La tua domanda e le relative risposte verranno pubblicate sul portale. Questo servizio è gratuito e non sostituisce una seduta psicologica.

Manderemo la tua domanda ai nostri esperti nel tema che si offriranno di occuparsi del tuo caso.

Il prezzo delle sedute non è gratuito e sarà soggetto alle tariffe dei professionisti.

Il prezzo delle sedute non è gratuito e sarà soggetto alle tariffe dei professionisti.

Introduci un nickname per mantenere l'anonimato

La tua domanda è in fase di revisione

Ti avvisaremo per e-mail non appena verrà pubblicata

Questa domanda esiste già

Per favore, cerca tra le domande esistenti per conoscere la risposta

psicologi 20100

psicologi

domande 33400

domande

Risposte 114200

Risposte