vorrei capire perché piango così spesso.

Inviata da Stefania · 15 ott 2021

salve a tutti, mi chiamo stefania e sono una ragazza di 16 anni.
scusate per il disturbo, ma vorrei spiegarvi e raccontarvi un problema che mi causa molti problemi in campo scolastico e sociale.
sono una persona molto emotiva, piango per qualsiasi cosa, per esempio, oggi in classe dovevo esprimere la mia opinione sull'epicureismo e stoicismo.
inizialmente parlavo tranquillamente, però più andavo avanti la mia voce incominciava a spezzarsi, e subito dopo ho incominciato a piangere.
stavo parlando per quanto riguarda il raggiungimento della felicità e il modo per raggiungerla: gli stoici sostengono che per raggiungere la felicità bisognava diventare apatici quindi allontanare ed evitare tutte le emozioni che potessero portare turbamento, siccome, come ho già detto, io sono una persona molto emotiva e molto spesso le emozioni e l'ansia mi bloccano nel fare o dire qualsiasi cosa. mentre spiegavo questa mia opinione e questa mia esperienza ho incominciato a piangere, io sono una persona che parla poco, perché so che se dovessi parlare davanti a tante persone potrei incominciare a farmi prendere dall'ansia e quindi molto spesso evito anche di discutere. mi da fastidio questa situazione, vorrei tanto esprimere liberamente la mia opinione, ma per paura di sbagliare o altro evito sempre di esprimerla, e quando lo faccio senza essermi preparata prima inizio a piangere.
i miei amici più stretti prendono alla leggera questa cosa, anzi ci scherzano su, non in modo cattivo, credo sia normale prendere in giro i propri amici per scherzare, ma purtroppo a me questa cosa pesa molto, ma proprio perché voglio evitare qualsiasi scontro evito di parlargliene.
Ricordo che l'anno scorso ho pianto per la prima volta in classe, quando durante un'interrogazione non riuscivo a rispondere alle domande, mi sono fatta prendere dall'ansia e ho cominciato a piangere, ricordo di aver visto questi miei due cari amici che ridevano.

Risposta inviata

A breve convalideremo la tua risposta e la pubblicheremo

C’è stato un errore

Per favore, provaci di nuovo più tardi.

Miglior risposta 17 OTT 2021

Cara Stefania, capisco che questa tua iper-emotività in determinate situazioni ti crea disagio e difficoltà ma mi piacerebbe farti notare quanto sia una ricchezza unica. La sensibilità d'animo che hai ti permette di vivere la tua vita costellata di emozioni, le stesse che ci rendono vivi. Sei nel fiore dell'adolescenza ed è normale che ti risulti difficile gestire le tue reazioni emotive, sono certa che affiancata a un percorso psicologico troverai quell'equilibrio necessario a non perdere il controllo della tua meravigliosa sensibilità.
Per qualunque altro chiarimento/confronto resto a tua disposizione.
Un caro saluto.
Dott.ssa Clarissa Guercioni

Dott.ssa Clarissa Guercioni Psicologo a San Benedetto del Tronto

398 Risposte

153 voti positivi

Fa terapia online

Contatta

Ti è stata utile?

Grazie per la tua valutazione!

25 OTT 2021

Buongiorno. Sono il dott. Massimiliano Castelvedere, di Brescia. Sono tra quei professionisti che ritengono che il cambiamento personale sia un processo lungo e complicato. Purtroppo non ci sono scorciatoie e i consigli che uno psicologo potrebbe dare in una chat lasciano il tempo che trovano: non esiste la “bacchetta magica”. Per inquadrare l’eventuale problematica di un paziente serve invece una consulenza approfondita (almeno 4 sedute). A seguire, se nella consulenza si evidenzia un problema significativo, per risolverlo è necessaria una vera e propria psicoterapia o una psicoanalisi.
Illudersi che si possa fare qualcosa scrivendo in una chat serve solo a perdere tempo e significa che non si è pronti a mettersi in discussione. Se lei è una persona veramente motivata a capirsi e a cambiare, le do la mia disponibilità per fissare un appuntamento (anche online) .

Dott. Massimiliano Castelvedere Psicologo a Brescia

757 Risposte

159 voti positivi

Ti è stata utile?

Grazie per la tua valutazione!

18 OTT 2021

Carissima Stefania,
hai in te già la risposta: la paura di sbagliare. Il pianto potrebbe essere un modo per “fuggire” dalla situazione che ti crea disagio.
L’emotività e la sensibilità sono una meravigliosa risorsa che hai. Le emozioni, anche quelle più negative, non vanno controllate, ma ascoltate. Se le ascolti hanno molte più cose da dire che mille parole.
La paura di sbagliare potrebbe nascondere il timore del giudizio, di non essere all’altezza delle tue e altrui aspettative, di deludere qualcuno, standard troppo elevati e severi di te, perfezionismo…
Potresti approfondire questi aspetti attraverso un percorso psicologico.

Un caro saluto
Dott.ssa Valentina Rea

Dott.ssa Valentina Rea Psicologo a Pomigliano d'Arco

44 Risposte

27 voti positivi

Fa terapia online

Contatta

Ti è stata utile?

Grazie per la tua valutazione!

16 OTT 2021

Ciao Stefania,
Se ho capito bene piangi ogni volta che ti senti insicura e forse questo, in ambito scolastico, ti salva da situazioni “prestazionali”, cioè in situazioni in cui vieni giudicata dai prof.
Sia il pianto che l’ansia Potrebbero essere connessi ad una paura del giudizio. Bisognerebbe però approfondire per capire che significato ha per te il pianto o l’ansia o gli amici superficiali che tendono a sdrammatizzare, ma non a comprendere.
Rimango a disposizione,
Dott.ssa Antonella Bascià

Dott.ssa Antonella Bascià Psicologo a Milano

139 Risposte

93 voti positivi

Contatta

Ti è stata utile?

Grazie per la tua valutazione!

16 OTT 2021

Buongiorno Stefania,
Seguo con attenzione ciò che riporti.
Mi dispiace per il disagio e ciò ti fa soffrire emotivamente.
Sei giovane, sensibile e autovonsapevole di questa tua emotività tutto ciò potrebbe essere a tuo favore per intraprendere un percorso psicologico che ti possa fornire gli strumenti giusti per ridurre ciò.
Cordiali saluti.

Dott.ssa Margherita Romeo

Dott.ssa Margherita Romeo Psicologo a Roma

1788 Risposte

553 voti positivi

Fa terapia online

Contatta

Ti è stata utile?

Grazie per la tua valutazione!

16 OTT 2021

Buongiorno Stefania,
Sei nel pieno della tua giovinezza e puoi risolvere presto questo disagio!
Occorre rinforzare la tua autostima e farti recuperare quell’immagine positiva di te che ti supporterà nel relazionarti con gli altri. Ti incoraggio a intraprendere un percorso di supporto psicologico.
Resto a disposizione e ti auguro il meglio
Dott.ssa Oriana Parisi

Dott.ssa Oriana Parisi Psicologo a Bari

1413 Risposte

785 voti positivi

Fa terapia online

Contatta

Ti è stata utile?

Grazie per la tua valutazione!

Spiega il tuo caso ai nostri psicologi

Invia la tua richiesta in forma anonima e riceverai orientamento psicologico in 48h.

50 È necessario scrivere 36450 caratteri in più

La tua domanda e le relative risposte verranno pubblicate sul portale. Questo servizio è gratuito e non sostituisce una seduta psicologica.

Manderemo la tua domanda ai nostri esperti nel tema che si offriranno di occuparsi del tuo caso.

Il prezzo delle sedute non è gratuito e sarà soggetto alle tariffe dei professionisti.

Il prezzo delle sedute non è gratuito e sarà soggetto alle tariffe dei professionisti.

Introduci un nickname per mantenere l'anonimato

La tua domanda è in fase di revisione

Ti avvisaremo per e-mail non appena verrà pubblicata

Questa domanda esiste già

Per favore, cerca tra le domande esistenti per conoscere la risposta

psicologi 21250

psicologi

domande 36450

domande

Risposte 124150

Risposte