Vorrei aiutare mia figlia

Inviata da Giada Giaquinta · 26 mar 2019 Depressione

sono la mamma di una ragazza di 16 anni,che da circa un anno presenta una forma di depressione accompagnata spesso da episodi di attacchi di panico e ansia e nell'ultimo periodo anche da episodi di autolesionismo.non si concentra più a scuola, passa gran parte del tempo a letto,soffre spesso di insonnia seguita da giornate in cui dorme e basta. l'unica sua valvola di sfogo è la danza che frequenta in maniera costante.abbiamo uno splendido rapporto e ne abbiamo parlato tanto ma non so come aiutarla. se le serve una terapia di psicoanalisi o altro.premetto che io e suo padre siamo divorziati e con lui lei vive un rapporto d'amore-odio perchè lui è molto assente,non la cerca e si sente rifiutata.cosa posso fare?

Risposta inviata

A breve convalideremo la tua risposta e la pubblicheremo

C’è stato un errore

Per favore, provaci di nuovo più tardi.

Miglior risposta 27 MAR 2019

Gentile Giada,
è evidente che la mancanza della figura di riferimento paterna ha avuto un peso notevole nella comparsa della sintomatologia che ha descritto in sua figlia.
Dal momento che lei ha un buon rapporto con la ragazza, le faccia capire l'importanza e la necessità di un percorso di psicoterapia per il suo benessere psicofisico e la incoraggi ad intraprenderlo.
Cordiali saluti.
Dr. Gennaro Fiore
medico-chirurgo, psicologo clinico, psicoterapeuta a Quadrivio di Campagna (Salerno).

Dott. Gennaro Fiore Psicologo a Quadrivio

7180 Risposte

20397 voti positivi

Contatta

Ti è stata utile?

Grazie per la tua valutazione!

7 APR 2019

Gentile signora, è importante che intervenga prontamente per aiutare sua figlia. Sarebbe molto utile che anche il padre se ne occupasse, o almeno fosse informato della sua sofferenza. In ogni caso cerchi di contattare al più presto un centro (pubblico o privato) in cui sia presente una neuropsichiatra infantile, per valutare attentamente la situazione e capire se per una fase avrà anche bisogno di un supporto farmacologico. Cerchi poi una psicoterapeuta esperta in adolescenza, magari facendosi consigliare dai professori della scuola di sua figlia o dal medico di base. Molti auguri e se desidera charimenti sono disponibile

Ti è stata utile?

Grazie per la tua valutazione!

27 MAR 2019

Salve Giada,
da quello che scrive, è difficile essere al suo posto e chiedere aiuto per sua figlia è la cosa più importante che possa fare. Le porgo però una domanda. Lei scrive di depressione, ansia, attacchi di panico e autolesionismo...ha già avuto modo di consultare un professionista? Se si le consiglio di continuare con lui. Altrimenti non esiti a scriverci.
Spero di esserle stato di aiuto, ma può scrivermi se vuole.
Cordialmente
Dr Alberto Sivo

Dott- Sivo Alberto Psicologo a Roma

19 Risposte

12 voti positivi

Contatta

Ti è stata utile?

Grazie per la tua valutazione!

27 MAR 2019

Gentile Giada, quello che Lei definisce "uno splendido rapporto" potrebbe non essere così meraviglioso per sua figlia. Banalmente, il troppo amore può generare oppressione e invadenza. Sicuramente a sua figlia è mancato il padre, e lei non può sostituirlo. Ad ogni modo, come suggerisce la Collega, è necessario che non perda altro tempo. Sua figlia sta molto male ed ha bisogno immediato di terapia. Se davvero le vuole bene si muova ed cerchi una/un professionista. Cordialmente
dr. Leopoldo Tacchini

Dott. Leopoldo Tacchini Psicologo a Firenze

949 Risposte

387 voti positivi

Fa terapia online

Contatta

Ti è stata utile?

Grazie per la tua valutazione!

27 MAR 2019

Buongiorno giada,

comprendo la sua preoccupazione e la condivido. Penso debba contattare la neuropsichiatria infantile della sua città e far prendere in carico sua figlia. Nel mentre cerchi di starle vicina senza apparire troppo giudicante.
Resto a disposizione per eventuali chiarimenti, se vuole mi può scrivere.
Cordiali saluti
Dott.ssa Alice Noseda

Dott.ssa Alice Noseda Psicologo a Lecco

1666 Risposte

1180 voti positivi

Fa terapia online

Contatta

Ti è stata utile?

Grazie per la tua valutazione!

26 MAR 2019

Gentile Giada, senza dubbio deve cercare un aiuto per sua figlia al più presto: da quello che scrive la ragazza soffre molto e ha bisogno di essere curata.
Non so da dove scriva, comunque provi a cercare un centro di neuropsichiatria dell'infanzia e dell'adolescenza, un professionista privato esperto in questa fascia d'età oppure un consultorio, almeno per un primo contatto.
Può anche rivolgersi al pediatra di base o al medico di famiglia per essere indirizzata al meglio. Molti auguri a lei e a sua figlia e ci riscriva, se ritiene

Dott.ssa Roberta Altieri Psicologo a Milano

146 Risposte

78 voti positivi

Contatta

Ti è stata utile?

Grazie per la tua valutazione!

Psicologi specializzati in Depressione

Vedere più psicologi specializzati in Depressione

Altre domande su Depressione

Spiega il tuo caso ai nostri psicologi

Invia la tua richiesta in forma anonima e riceverai orientamento psicologico in 48h.

50 È necessario scrivere 25650 caratteri in più

La tua domanda e le relative risposte verranno pubblicate sul portale. Questo servizio è gratuito e non sostituisce una seduta psicologica.

Manderemo la tua domanda ai nostri esperti nel tema che si offriranno di occuparsi del tuo caso.

Il prezzo delle sedute non è gratuito e sarà soggetto alle tariffe dei professionisti.

Il prezzo delle sedute non è gratuito e sarà soggetto alle tariffe dei professionisti.

Introduci un nickname per mantenere l'anonimato

La tua domanda è in fase di revisione

Ti avvisaremo per e-mail non appena verrà pubblicata

Questa domanda esiste già

Per favore, cerca tra le domande esistenti per conoscere la risposta

psicologi 17400

psicologi

domande 25650

domande

Risposte 90400

Risposte