Vomito con getti in un bimbo di quasi tre anni

Inviata da salvador antonella il 4 mar 2013 3 Risposte  · Psicologia infantile

Mio figlio è stato operato a due mesi e mezzo di stenosi del piloro.
L'operazione ha avuto un fastidioso percorso post operatorio con febbre oltre ai 40° per una settimana.
Nei quattro mesi successivi persistevano vomiti a getto, anche se rivisitato con dovute analisi, quali l'ecografia del tratto gastro esofageo e l esame radiografico con contrasto.
Ora il bimbo ha due anni e sette mesi, ed ogni volta che è un po' spossato accusa vomito a getto (getto pesante) come se il cibo si bloccasse in un certo tratto e non potesse passare oltre. La mia spiegazione, puo' essere un po' scarna e priva di appunti "tecnici" ma non saprei chiarire meglio la situazione, se non mandando un video.
La ringrazio anticipatamente,
Antonella Salvador.

Miglior risposta

gentile antonella,
immagino che se lei si rivolge ad un portale di psicologi è perché si sia fatta l'idea che il problema di suo figlio sia di natura psicosomatica, è così?
nel caso potrebbe richiedere una consulenza e valutare se ci sono stati d'ansia o tensioni o stress che il bambino possa aver accumulato, legati magari anche all'iter ospedaliero che mi sembra essere stato pouttosto lungo e complesso per voi tutti.
In bocca al lupo per tutto

Ti è stata utile?

Si No

Grazie per la tua valutazione!

Gentile Antonella,
sicuramente l'esperienza dell'operazione, per quanto precoce, ha lasciato nel suo bambino una traccia proprio a livello psicosomatico: infatti lei sottolinea come il vomito a getto si presenti quando è spossato. Sarebbe quindi a mio parere consigliabile accertare gli aspetti medici organici e rivolgersi poi ad uno psicologo che si occupi di età evolutiva per valutare le implicazioni emotive e le ricadute che queste hanno sul corpo con i sintomi da lei descritti. Qualora lo desideri e Milano possa essere per lei raggiungibile, rimango a sua disposizione per un incontro di persona. Un cordiale saluto, dott.ssa Lucia Mantovani, Milano

Ti è stata utile?

Si No

Grazie per la tua valutazione!

6 MAR 2013

Logo Studio di Psicologia Dott.ssa Lucia Mantovani Studio di Psicologia Dott.ssa Lucia Mantovani

992 Risposte

453 voti positivi

Gentile Antonella,
Da quello che scrive, il problema sembrerebbe più di pertinenza medica. Tuttavia, lei si rivolge allo psicologo: pensa, quindi, che vi possa essere qualche problema in questo campo? Come e' la situazione familiare a casa? Lei dice che al bambino capita quando e' stanco: in che senso? Lo vede stressato? Certo, essere stato sottoposto a una operazione puo' averlo reso più vulnerabile in quello specifico organo nel quale vanno a confluire diversi elementi, biologici, emotivi, psicologici ecc. Se osserva il comportamento del suo bambino, cerchi di notare se vi e' qualche correlazione tra il suo vomito e fattori emotivamente stressanti. In caso affermativo, puo' chiedere la consulenza di uno psicologo della sua zona. Le invio cordiali saluti. Dott.ssa E.Scolamacchia.Psicologa clinica.

Ti è stata utile?

Si No

Grazie per la tua valutazione!

5 MAR 2013

Logo Dott.ssa Elisabetta Scolamacchia Dott.ssa Elisabetta Scolamacchia

24 Risposte

18 voti positivi

Domande simili:

Vedi tutte le domande
Solo mamma per la nanna. Bimbo di due anni e mezzo

6 Risposte, Ultima risposta il 21 Settembre 2016

crisi dopo la nascita del bimbo

2 Risposte, Ultima risposta il 03 Gennaio 2017

Bimbo trattiene la cacca

2 Risposte, Ultima risposta il 08 Gennaio 2018

Sto male è da 5 anni che soffro

5 Risposte, Ultima risposta il 07 Novembre 2015

Nonni paterni

3 Risposte, Ultima risposta il 03 Marzo 2019

Mi aiutate a capire il comportamento di mia madre?

4 Risposte, Ultima risposta il 25 Agosto 2015

Quale approccio migliore?

5 Risposte, Ultima risposta il 10 Febbraio 2017

sintomi psicosomatici

7 Risposte, Ultima risposta il 10 Febbraio 2017

Chi è il più sano di mente in questa storia assurda?

5 Risposte, Ultima risposta il 14 Ottobre 2017