Voglio trovare un rimedio alla mia malinconia e al mio malessere.....

Inviata da Greatfighter · 29 gen 2021

Salve, ho gia raccontato la mia storia su sezione forum(dove ho già ricevuto una risposta che mi ha leggermente aiutato) ma voglio riscriverla qui( aggiungendo altri dettagli) per ricevere maggiore aiuto.
Ho usato un nome inventato al momento per non rivelare quello reale.
Sono un ragazzo di 19 anni, quasi 20, e la mia storia è lunghetta.
Sono l'ultimo di 3 figli maschi( i miei fratelli sono più grandi di me), i miei genitori fin da giovani ne hanno passate di tutti i colori come coppia tra litigi e urla varie e anche con i miei fratelli non si era da meno.
Mio padre litigava spesso sopratutto con mio fratello primogenito e alzavano la voce anche per cose da niente e io ci stavo male data la mia estrema sensibilità e fragilità.
Quando avevo 5/6 anni mio padre andò via di casa dato che lui e mia madre volevano lasciarsi, io al principio non me ne resi neppure conto perchè ero piccolo.
I mie fratelli maggiori litigavano selvaggiamente davanti a me e arrivarono alle mani mentre io piangevo disperato( ero un bimbo dopotutto) mentre mamma provava a dividerli.
Mio padre torna a casa per porre fine a tutto questo casino.
La situazione non cambiò, quando andavo alle medie mio fratello secondogenito iniziò a drogarsi e i litigi furono furiosi non solo tra mamma e mio fratello ma anche tra lei e mio padre.( un litigio avvenne addiruttura fuori casa con le persone intorno che ci guardavano)
Io ero distrutto e piangevo sempre di nascosto.
Mio fratello smise di drogarsi e io mi illusi che fosse tutto finito, mi sbagliavo....
Oltre alla liti tra mio padre e mio fratello promogenito( andato via di casa qualche anno prima), il secondogenito iniziò a frequentare una donna considerata di "facili costumi" ( sia chiaro io non giudico una persona per queste cose ma devo dirlo per narrare la vicenda)
A mia madre la cosa non andava e cominciò a fare un casino della madonna e inutile dire che i litigi tra tutti furono peggio dei precedenti mentre io ero in preda ai soliti pianti e cominciai a chiudermi solo in camera quando ero in casa
Un litigio avvenne addiruttura la notte del mio esame di terza media, erano le 04:00 del mattino e mio padre diede un pugno a mio fratello in pieno volto, io a pezzi andai la mattina a fare l'esame ( passandolo).
Per la successiva estate i litigi continuarono sempre per la stessa ragione e mia madre durante una mattina piovosa mi prese e con l'ombrello andammo via di casa diretti da mia nonna ma tornammo la sera stessa.
Anche questa faccenda finì, gli anni passano fino ad arrivare ad ora, mio fratelli primogenito vive in germania mentre l'altro ancora a casa.
Ha preso il vizio del gioco ed è ossessionato dicendo di avere mal di testa ecc e si crea un clima di ansia assurdo.
Anche da questo sono scaturiti litigi ecc mentre mia madre non si decide a prendere provvedimenti per sistemare la cosa, infatti e sempre stata una donna che la fa passare liscia a tutti e manca di fermezza( ha anche ricevuto un'educazione maschilista quindi è come se accettasse tutto passivamente).
Per questa ragione ho smesso anche di confidarmi con lei e conto sulle mie forze perchè è inutile parlare con una persona che manca di fermezza( se la avesse tante cose si eviterebbero) ma in fondo non gliene faccio nessuna colpa.
Mia mamma è la persona che amo di più e mi ha sempre consolato quando ancora mi sfogavo con lei ma come ho già detto manca di fermezza ( perdona troppo ed è apprensiva anche con chi non lo merita) quindi la situazione rimane uguale ed è inutile parlarle di questo. Situazioni di casini vari sono successi anche tra i miei parenti( sia materni che paterni) e quindi non mi sorprende che l'esempio si sia tramandato ma io invece voglio seguire un'altra strada e stare in pace
Io ora studia all'università e spero al più presto di farmi una vita mia ma sono tormentato da pensieri ossessivi a causa di quello che ho vissuto( a 15 anni avevo addirittura scritto una lettere d'addio perchè volevo suicidarmi ma quando ero sul punto di portare al termine il piano mi sono tirato indietro perchè qualcosa mi disse di non farlo.)
Penso cose tipo" l'amore non esiste" oppure " non sarò mai felice", ho inoltre paura di rivivere situazioni simili in futuro e i ricordi del passato mi tormentano riempiendomi di paure.
A volte mi sfogo con gli amici ma non racconto tutto( ad esempio non ho mai raccontato che avevo provato a suicidarmi).
Ho bisogno di un consiglio per rilassarmi e vivere più serenamente senza lasciarmi condizionare dal mio vissuto, ho bisigno di affetto anche
Ve ne prego datemi un consiglio perchè sto male.
Cordiali saluti

Risposta inviata

A breve convalideremo la tua risposta e la pubblicheremo

C’è stato un errore

Per favore, provaci di nuovo più tardi.

Miglior risposta 30 GEN 2021

Gentile, dev'essere stato comprensibilmente molto doloroso e faticoso confrontarsi con le dinamiche che ha descritto in un'età in cui non poteva sentire di avere gli strumenti per comprendere e per poter "far fronte" (psichicamente ed emotivamente). Ciascuno di noi è fatto della sua storia e questa non la possiamo cambiare; ciò che però abbiamo la possibilità di fare è prendercene cura, con gli strumenti di oggi, al fine di non ripetere e rivivere costantemente ciò che è "passato" come presente. In questo senso, credo le sarebbe di aiuto considerare l'opportunità di un lavoro psicologico.
I miei migliori auguri,

Dr.ssa Mariagiulia Chichi

Dr.ssa Mariagiulia Chichi Psicologo a Milano

3 Risposte

1 voto positivo

Fa terapia online

Contatta

Ti è stata utile?

Grazie per la tua valutazione!

Spiega il tuo caso ai nostri psicologi

Invia la tua richiesta in forma anonima e riceverai orientamento psicologico in 48h.

50 È necessario scrivere 29750 caratteri in più

La tua domanda e le relative risposte verranno pubblicate sul portale. Questo servizio è gratuito e non sostituisce una seduta psicologica.

Manderemo la tua domanda ai nostri esperti nel tema che si offriranno di occuparsi del tuo caso.

Il prezzo delle sedute non è gratuito e sarà soggetto alle tariffe dei professionisti.

Il prezzo delle sedute non è gratuito e sarà soggetto alle tariffe dei professionisti.

Introduci un nickname per mantenere l'anonimato

La tua domanda è in fase di revisione

Ti avvisaremo per e-mail non appena verrà pubblicata

Questa domanda esiste già

Per favore, cerca tra le domande esistenti per conoscere la risposta

psicologi 18650

psicologi

domande 29750

domande

Risposte 101150

Risposte