Voglio stare meglio

Inviata da Claire · 24 nov 2016 Depressione

Sono una ragazza di 25 anni che all'apparenza ha tutto ma che dentro si sente morire.. non capisco perché passo da momenti in cui sono euforica e contenta anche per delle cavolate a dei momenti che mi sembra di non provare niente a dei momenti che per una minima delusione si sente così male da non riuscire a mangiare niente senza vomitare e a soffrire in modo assurdo.. non capisco, non sono mai stata così.. sono sempre stata una ragazza sensibile ma forte, che a cuore gli altri ma orgogliosa e che non si fa abbattere da nessuno... invece ora mi sento debole e non mi piace... non mi ero resa conto di questa situazione fino a pochi giorni fa.. un ragazzo che conoscevo da pochi mesi ha preferito una storia più leggera con un'altra senza impegno invece di provare a stare seriamente con me.. ero distrutta ho pianto per due giorni poi mi sono sentita strana, mi sono guardata allo specchio e non mi sono riconosciuta, ho ripensato ai mesi passati ed era come se guardassi un'altra persona e mi sono sentita male patetica e bisognosa di affetto.. io non sono cosi.. se una persona mi fa stare bene io do tutta me stessa in un rapporto ma se mi tratti male e mi fai soffrire vado avanti, non sono una di quelle ragazzette che piagnucolano per far stare un ragazzo con loro.. invece credo di essermi comportata così ed è stato come un pugno in faccia.. ho ripensato anche a momenti prima e non riesco a ricordare un momento in cui ero veramente felice.. eppure questo dovrebbe essere un momento stupendo per me ho comprato casa e l'ho ristruttura un po' è finalmente è pronta.. eppure non riesco a essere felice , perché? L'ho desiderata così tanto e ora mi sento in colpa per non provare niente su questo... mi ero attaccata a questo ragazzo in maniera troppo forte perché mi faceva provare qualcosa, è un ragazzo che non pensa molto alle cose, alle conseguenze, vive alla giornata un tipo così... mi ha trattata male e io sono rimasta lo stesso e non è nel mio carattere.. mi aveva dato un senso di libertà all'inizio... ho due genitori stupendi ma che non mi capiscono molto.. farebbero di tutto per me ma non ci si parla molto bene, se non la pensi come mia mamma si arrabbia e litighiamo.. e in questi mesi non so come mai ma sono stati molto agitati, non potevo prendere la macchina perché avevano paura, erano ansiosi, un sacco di domande su dove andavo con chi andavo, perché uscivo, perché non potavano venirmi a prendere o cose del genere.. cercavo di spiegare che non potevo sempre essere dipendente dagli altri e che era corretto che anche io prendessi la macchina ogni tanto... loro capiscono ma hanno paura di tutto.. gli ho detto che devono allentare un po' la presa che mi sento soffocare e non riesco a respirare, e che sarei andata a vivere da sola da lì a poco non potevano fare così.. le cose però non sono cambiate.. mi sento soffocare, non respiro.. non mi ero resa conto di quanto stavo male fino a che non sono crollata per quel ragazzo, ma lui non è la sola causa anzi penso sia stata la goccia che ha fatto traboccare il vaso.. cosa posso fare? Voglio tornare a stare bene...

Risposta inviata

A breve convalideremo la tua risposta e la pubblicheremo

C’è stato un errore

Per favore, provaci di nuovo più tardi.

Miglior risposta 25 NOV 2016

Buongiorno gentile Claire,
può accadere che una storia d'amore abbia il potere di scoperchiare il vaso di Pandora dei propri conflitti profondi facendo entrare in crisi le persone, ed è quello che, a mio avviso, Le è capitato. Ora le situazioni attorno a Lei le appaiono in altro modo, ora si sta sensibilizzando su aspetti emozionali della sua vita a cui prima non dava peso. Quando subentra la crisi è opportuno chiedersi nel profondo quali sono le priorità, i desideri, cosa si può cambiare e cosa non è possibile cambiare, e una psicoterapia analitica potrebbe aiutarla moltissimo in tal senso.
Cordiali saluti
Dr.ssa Anna Mostacci Psicologa Psicoterapeuta Roma

Dr.ssa Anna Mostacci Psicologa Psicoterapeuta Psicologo a Roma

1714 Risposte

2852 voti positivi

Ti è stata utile?

Grazie per la tua valutazione!

28 NOV 2016

Cara Claire,
grazie per aver condiviso ciò che in questo momento stai sentendo. Da quello che hai scritto deduco che questo momento della vita sia stato molto intenso dal punto di vista emotivo, il sentirsi rifiutata da un ragazzo, l’essere in procinto di andare a vivere da sola, il lasciare la tua famiglia di origine ed muovere ancora un passo verso la tua indipendenza. Sono tutti eventi che possono destabilizzare e che possono fare talmente male da farti pensare di non farcela e sentirti un po’ disorientata. Mi colpisce la tua frase “non respiro” credo che renda molto bene l’idea di come ti senti in questo momento. Chiedi che cosa puoi fare per tornare a stare bene, rivolgiti ad uno/a psicoterapeuta della tua zona per un consulto, vedrai che con l’aiuto giusto tutti i tasselli andranno a posto e ritornerai a sentirti bene, sono sicura che ce la farai!

Dott.ssa Laura Bustiani
Psicologa – Psicoterapeuta
Pisa e Lucca

Dott.ssa Laura Bustiani Psicologo a Pisa

7 Risposte

2 voti positivi

Fa terapia online

Contatta

Ti è stata utile?

Grazie per la tua valutazione!

25 NOV 2016

Cara Claire
momenti di sconforto e di sofferenza sono inevitabili nella vita e vanno vissuti fino in fondo, attraversati, perchè solo così si può uscirne. Se invece li scacciamo, facciamo di tutto per negarli, quelle energie rimangono bloccate dentro di noi e diventano distruttive. Non deve essere forte sempre e comunque; a volte lasciarsi un pò andare e mostrare le proprie debolezze fa bene. Non siamo robot e dobbiamo accettare il fatto di essere vulnerabili. Il che non significa piangere su se stessi, arrendersi di fronte la sofferenza e le difficoltà; significa fermarsi per un attimo, riflettere su ciò che accade e scegliere di andare avanti, convogliando le energie in progetti positivi per noi. Ciò che è meglio e buono per noi deve essere il nostro obiettivo, sempre. Non abbia paura delle sue emozioni...
Se, poi, questo malessere (anche dovuto al rifiuto di questo ragazzo) non riesce a superarlo entro breve tempo, le consiglio di rivolgersi ad uno psicoterapeuta.
Rimango a disposizione per chiarimenti
Cordialmente

D.ssa Cristina Giacomelli
Lanciano (CH) - Pescara

Dr.ssa Cristina Giacomelli Psicologo a Lanciano

294 Risposte

567 voti positivi

Fa terapia online

Contatta

Ti è stata utile?

Grazie per la tua valutazione!

25 NOV 2016

Cara Claire, indubbiamente stai attraversando un periodo difficile. E' bene che tu faccia chiarezza dentro di te, sei molto giovane e non puoi continuare a trascurare questo malessere. Ti consiglio di rivolgerti a un centro specializzato o alla tua ASL e chiedere un incontro. Non indugiare, sei una ragazza sensibile e intelligente e hai diritto a una vita piena di soddisfazioni e serenità. Auguri dr. Annalisa Lo Monaco

Dott.ssa Annalisa Lo Monaco Psicologo a Roma

551 Risposte

833 voti positivi

Ti è stata utile?

Grazie per la tua valutazione!

Psicologi specializzati in Depressione

Vedere più psicologi specializzati in Depressione

Altre domande su Depressione

Spiega il tuo caso ai nostri psicologi

Invia la tua richiesta in forma anonima e riceverai orientamento psicologico in 48h.

50 È necessario scrivere 30050 caratteri in più

La tua domanda e le relative risposte verranno pubblicate sul portale. Questo servizio è gratuito e non sostituisce una seduta psicologica.

Manderemo la tua domanda ai nostri esperti nel tema che si offriranno di occuparsi del tuo caso.

Il prezzo delle sedute non è gratuito e sarà soggetto alle tariffe dei professionisti.

Il prezzo delle sedute non è gratuito e sarà soggetto alle tariffe dei professionisti.

Introduci un nickname per mantenere l'anonimato

La tua domanda è in fase di revisione

Ti avvisaremo per e-mail non appena verrà pubblicata

Questa domanda esiste già

Per favore, cerca tra le domande esistenti per conoscere la risposta

psicologi 18850

psicologi

domande 30050

domande

Risposte 102350

Risposte