Voglio stare bene

Inviata da Luigi cammarata. 5 nov 2017 8 Risposte  · Ansia

Buongiorno .. è da qualche mesetto che non sto molto bene ..non riesco ad essere sereno e tranquillo .. ultimamente soffro di ansia cornica e anche attacchi di panico .. fortunatamente riesco ha controllarli ..ogni mattina quando mi alzo non riesco mai ad essere felice e sorridente .. mi faccio paranoie ogni giorno .. e non vivo sereno come prima .. vorrei tanto capire quale sia il problema ?? Almeno da capire come cercare di guarire da questa cosa che mi tormenta .. mi faccio delle paranoie assurde del tipo “ ma perché respiro ?” Scrivendo queste cose sembro pazzo ma in realtà non lo sono .. alla fine non mi manca quasi niente .. ho un lavoro una casa .. a parte la patente.. però vorrei davvero capire se c’è una cura a tutto ciò .. perché comincia ad essere ingestibile questo mio stato

panico , lavoro , riesco , capire

Miglior risposta

Anche se talvolta abbiamo l'impressione che certi stati d'animo o emozioni nascano dal nulla, in realtà c'è sempre una logica a quello che ci accade, un collegamento causa-effetto, che non sempre riusciamo a cogliere da soli, ad averne consapevolezza, ma c'è. Fatti aiutare a trovare questo collegamento e poi a gestire questa nuova situazione che ti si è presentata, puoi uscirne e capire qualcosa di più di te, Delle tue vulnerabilità, ma anche dei tuoi punti di forza. Buon lavoro

Ti è stata utile?

Si No

Grazie per la tua valutazione!

Buonasera Luigi,
La risposta di ansia cronica e gli attacchi di panico sono la risposta dell'organismo nel tentativo di mantenere comunque l'equilibrio ed il benessere. Quando è cominciato il disagio? È accaduto qualcosa di particolarmente stressante o traumatico a lei o alle persone a lei vicine nel periodo subito antecedente all'esordio del disturbo? Le consiglio di chiedere aiuto ad un specialista per affrontare queste domande e andare alla radice del problema. Può ritornare a vivere la sua vita senza disturbo.
Dott.ssa Paola Gambini

Ti è stata utile?

Si No

Grazie per la tua valutazione!

7 NOV 2017

Logo Dott.ssa Paola Gambini Dott.ssa Paola Gambini

57 Risposte

32 voti positivi

Gentile Luigi,
innanzitutto i pensieri che la attraversano se pur le risultano anomali possono verificarsi, di certo in momenti di difficoltà. Di positivo c'è che lei sembra non farsi sopraffare e continua a fare la sua vita ma è comprensibile che la serenità manchi. In questa sede non ci sono abbastanza dettagli per comprendere se si tratti di uno stato ansioso, di panico nè tantomeno èpossibile comprenderne i motivi. Chieda il parere di uno psicologo innanzitutto per comprendere meglio la natura dei suoi pensieri che in ogni caso possono essere affrontati, affidandosi alle mani di un esperto che la possa innanzitutto tranquillizzare dandole indicazioni più precise a partire dalla sua storia personale e poi indicandole la strada del percorso terapeutico. Un caro saluto

Ti è stata utile?

Si No

Grazie per la tua valutazione!

7 NOV 2017

Logo Dott.ssa Gilda Di Nardo Dott.ssa Gilda Di Nardo

70 Risposte

28 voti positivi

Gentile Luigi,
dalle sue parole e dalle domande che pone è difficile darle una risposta univoca. Ci sono stati cambiamenti importanti nell'ultimo anno nella sua vita? Cosa è cambiato rispetto a qualche mese fa?
Pensi a questo e ripensi a cosa le genera malessere. Avere un lavoro, una casa non necessariamente rendono felici, se i propri valori sono altri. Pensi anche a questo! Ad ogni modo, le consiglio di rivolgersi ad uno psicologo che possa aiutarla a risolvere i problemi legati all'ansia e la aiuti a lavorare su sé stesso.
Resto a disposizione.
Dott.ssa Sara Scalzo
Lecce-Nardò

Ti è stata utile?

Si No

Grazie per la tua valutazione!

7 NOV 2017

Logo Dott.ssa Sara Scalzo Dott.ssa Sara Scalzo

13 Risposte

12 voti positivi

Le domande che si pone sono più che legittime e non credo sia giusto per lei colpevolizzarsi per quello che prova o pensa. Il suo corpo e i suoi pensieri le stanno semplicemente comunicando che attualmente sta vivendo in una condizione che non è per lei l'ottimale e le stanno suggerendo dei cambiamenti da porre in atto in modo da ritrovare un equilibrio ed un adattamento più consoni. Fondamentale, per ritrovare il giusto benessere, è quello di rivolgersi ad uno specialista che l'aiuti a verbalizzare i bisogni inespressi, aiutandola ad esprimere e a riorganizzare i suoi pensieri e i suoi vissuti.
Sperando di esserle stato almeno un po' di aiuto, le auguro un buon proseguimento.

Ti è stata utile?

Si No

Grazie per la tua valutazione!

7 NOV 2017

Logo Dott. Andrea Guerrini Dott. Andrea Guerrini

29 Risposte

10 voti positivi

Buongiorno, Luigi.
Accolga e legittimi questo Suo desiderio di stare bene e si rivolga ad uno specialista, psicologo psicoterapeuta, con cui poter iniziare un percorso di comprensione relativamente alle caratteristiche del Suo disagio e ai significati che possono essere per Lei implicati in questo periodo di vita, anche se apparentemente non Le sembra esserci nulla di rilevante.
Dott.ssa Ilaria Gisondi

Ti è stata utile?

Si No

Grazie per la tua valutazione!

7 NOV 2017

Logo Dott.ssa Ilaria Gisondi Dott.ssa Ilaria Gisondi

73 Risposte

14 voti positivi

Buongiorno Luigi,
Gli stati d'ansia sono un'espressione corporea di una preoccupazione che non sempre riusciamo a identificare e riconoscere correttamente.
C'è stato qualche cambiamento significativo nel periodo in cui sono apparsi i primi sintomi? Cambiamenti anche apparentemente normali possono risultare destabilizzanti, e non sempre a livello conscio. Una consultazione psicologica potrebbe aiutarla a identificare le origini di questo malessere per costruire poi un percorso di presa di consapevolezza e cura.
Le auguro di risolvere al più presto,
Resto a disposizione.
Dr.ssa Muzio Sara

Ti è stata utile?

Si No

Grazie per la tua valutazione!

7 NOV 2017

Logo Dr.ssa Muzio Sara Dr.ssa Muzio Sara

28 Risposte

14 voti positivi

Buongiorno Luigi,
Le sensazioni e i pensieri che descrive sono molto comuni quando si vive un periodo di ansia o un piccolo crollo dell'umore che ci rende insoddisfatti o irrequieti.

Da quanto tempo è così? Ci sono stati cambiamenti importanti nella sua vita, positivi o negativi, negli ultimi mesi? La attendono cambiamenti nel prossimo futuro?

Di solito si trova sempre un motivo, e non per forza nell' infanzia, per cui la nostra mente si trova a vivere un momento di perdita di energie ed iniziativa, con qualche colloquio di consulenza potrebbe almeno inquadrare il problema e scegliere se intraprendere o meno un percorso terapeutico.

Non aspetti troppo, può risolvere la situazione con un po' di consapevolezza in più sulle sue emozioni.

Buona giornata,
Camilla Marzocchi
Bologna BO

Ti è stata utile?

Si No

Grazie per la tua valutazione!

7 NOV 2017

Logo Dott.ssa Camilla Marzocchi Dott.ssa Camilla Marzocchi

341 Risposte

164 voti positivi

Domande simili:

Vedi tutte le domande
Voglio stare bene con lui

2 Risposte, Ultima risposta il 16 Gennaio 2017

Voglio stare bene davvero e smettere di tagliarmi, come faccio?

6 Risposte, Ultima risposta il 24 Novembre 2016

Riuscirò a dimenticare, a cambiare e a stare bene?

1 Risposta, Ultima risposta il 14 Gennaio 2017

Ho bisogno di stare bene con lui

1 Risposta, Ultima risposta il 05 Marzo 2017

Chiudere o staccarmi dalla famiglia per stare bene

2 Risposte, Ultima risposta il 26 Febbraio 2019

Cosa posso fare per stare di nuovo bene?

12 Risposte, Ultima risposta il 07 Dicembre 2015

Non riesco più a stare bene

3 Risposte, Ultima risposta il 21 Luglio 2018

Stare bene insieme è sufficiente a formare una coppia?

1 Risposta, Ultima risposta il 15 Aprile 2019

Come faccio a stare bene con me stessa?

1 Risposta, Ultima risposta il 25 Aprile 2018