Voglio prendere in mano la mia vita, ma...

Inviata da Raffaele Amendola il 20 nov 2017 Crisi esistenziale

Salve, tempo fa, proprio su questo sito, parlai di un problema che mi porto dietro da anni, ma non spiegai il tutto nei dettagli e vorrei farlo adesso.
Ho dei genitori che definisco presenti/assenti, perché sono sempre stati fisicamente presenti, ma moralmente ed emotivamente mi sono mancati e mi mancano molto tutt'ora, e di questo me ne sono reso conto quanto avevo 18/19 anni e più passa il tempo, più confermano la mia tesi. Loro sono cresciuti con una mentalità antica e ristretta, ma per loro "essere genitori" vuol dire soltanto garantire un tetto, del cibo ed un letto per i propri figli, e questo dovrebbe già farvi capire che tipo di persone sono. Pretendono rispetto solo perché loro sono genitori, mentre a me figlio possono trattarmi a pesce in faccia, senza pensare a come mi sarei potuto sentire emotivamente. Impongono delle aspettative troppo alte, e se tutto va male me ne dicono di tutti i colori, ricorrendo anche ad espressioni che preferirei non scrivere.
Non mi danno la possibilità d'imparare qualcosa, che appena commetto un errore iniziano col dire che sono una nullità. Non avendomi mai trasmesso amore e fiducia in me stesso e nei miei mezzi, mi sono ritrovato spesso esposto ad episodi di bullismo, e ad essere preda di gente malintenzionata, peggiorando un quadro già complicato di per sé. Tutto questo non ha fatto altro che rendermi molto timido, insicuro ed ansioso (accompagnato da malori fisici, collegati a quest'ultimo aspetto) nell'affrontare la vita, nel fare tutto ciò che più mi piace con meno piacere e più timore. Lo stesso vale anche per lo studio! Infatti, da che lo facevo con grande piacere, adesso non riesco perché ho sempre il timore di non riuscire ad apprendere subito le nozioni e a non farcela ad arrivare pronto per un'interrogazione, un compito in classe, o un esame, tant'è vero che al liceo il mio rendimento è stato molto discontinuo, rispetto alle annate precedenti, venendo puntualmente rimandato ogni anno a Settembre, e concludendo il liceo con un misero 65.
Da allora sono passati 3 anni, ho provato i test d'ammissione per entrare alla Facoltà di Psicologia per 3 anni di fila, senza alcun successo, perché a furia di rimandare la preparazione al giorno dopo, fino ad arrivare agli ultimi giorni, non per svogliatezza, ma per il timore di non farcela, pur dicendomi che ce la dovevo fare, perché non volevo perdere altri anni utili per lo studio. Quest'anno, invece, non ho svolto né test d'ammissione, né iscrittomi a qualche facoltà a numero aperto, perché mi son reso conto che allo stato attuale non potrei sostenere un corso universitario, ma il desiderio di voler riprendere a studiare, di prendere in mano la mia vita è forte, ma nella mia attuale condizione, e senza aver idea di come risolvere tutte le mie problematiche e, soprattutto, acquisire tutto ciò che i miei non mi hanno saputo trasmettere e che, ahimè, non mi potranno trasmettere mai, sarò sempre punto e a capo.

Risposta inviata

A breve convalideremo la tua risposta e la pubblicheremo

C’è stato un errore

Per favore, provaci di nuovo più tardi.

Miglior risposta

Gentile Neapolitan95
probabilmente relazioni familiari più gratificanti, avrebbero creato condizione per una crescita ed affermazione di personalità migliori.
Lei ha la consapevolezza che i suoi genitori non possono garantirle condizioni diverse
Tuttavia è vivo in lei il desiderio di riprendere in mano la sua vita e darsi nuovi obiettivi.
Sarebbe auspicabile un percorso psicologico, che l’aiuti a rinforzare la sua autostima, evidenziando le risorse personali che sono necessarie ad attivare i cambiamenti necessari per una nuova progettualità esistenziale.
I miei migliori auguri
Dott.ssa Vanda Braga

Dott.ssa Braga Vanda Psicologo a Rezzato

1280 Risposte

1088 voti positivi

Contatta

Ti è stata utile?

Grazie per la tua valutazione!

Gentile Raffaele,
la sua difficoltà e la sua richiesta di cure sono molto chiari. Lei parte da tutta una serie di consapevolezze e riflessioni che rappresentano un'ottima base di partenza sulla quale inserire un percorso di sostegno per uscire dalla gabbia che la imprigiona. Per riuscire a prendere in mano la sua vita come vorrebbe, ha bisogno di entrare però bene in contatto con quanto sembra lei abbia ben chiaro a livello cognitivo, ma certamente non ha ancora digerito. Un percorso psicologico potrebbe essere indicato per staccarsi da un bisogno di conferme e risarcimenti affettivi che ancora comprensibilmente ricerca.

Cordialmente

Dott.ssa Raso Rossana (Aosta)

Dott.ssa Rossana Raso Psicologo a Aosta

76 Risposte

25 voti positivi

Contatta

Ti è stata utile?

Grazie per la tua valutazione!

Caro Raffaele, arriva forte e chiaro il dolore per non aver ricevuto le "cure" che avresti voluto, ma anche la voglia di ricominciare e prendere in mano la situazione. Tu hai il potere di scegliere cosa essere e come, devi solo impegnarti e trovare la strada giusta. Credo che uno spazio di elaborazione personale con uno psicologo che ti ispira fiducia possa essere molto utile per te. Mettiti al lavoro, ce la puoi fare!

Daniela Cannistrà - Psicologa e Psicoterapeuta Psicologo a Seregno

580 Risposte

224 voti positivi

Contatta

Ti è stata utile?

Grazie per la tua valutazione!

Psicologi specializzati in Crisi esistenziale

Vedere più psicologi specializzati in Crisi esistenziale

Altre domande su Crisi esistenziale

Spiega il tuo caso ai nostri psicologi

Invia la tua richiesta in forma anonima e riceverai orientamento psicologico in 48h.

50 È necessario scrivere 19750 caratteri in più

La tua domanda e le relative risposte verranno pubblicate sul portale. Questo servizio è gratuito e non sostituisce una seduta psicologica.

Manderemo la tua domanda ai nostri esperti nel tema che si offriranno di occuparsi del tuo caso.

Il prezzo delle sedute non è gratuito e sarà soggetto alle tariffe dei professionisti.

Il prezzo delle sedute non è gratuito e sarà soggetto alle tariffe dei professionisti.

Introduci un nickname per mantenere l'anonimato

La tua domanda è in fase di revisione

Ti avvisaremo per e-mail non appena verrà pubblicata

Questa domanda esiste già

Per favore, cerca tra le domande esistenti per conoscere la risposta

psicologi 15300

psicologi

domande 19750

domande

Risposte 77350

Risposte