Voglio morire, cosa devo fare?

Inviata da Giada · 20 gen 2019 Depressione

Salve è ormai da novembre che provo un costante stato di tristezza che mi spinge più volte al desiderio di morire. Se devo pensare al mio futuro, non riesco a vedere niente di positivo ma solo cose brutte e negative.
Ad ottobre mi sono laureata e lo scopo era quello di trovare lavoro in ambito risorse umane, ma siamo gennaio e sono ancora a casa. Mia mamma mi reputa una fallita, mia sorella è una persona infantile a cui non interessano i miei problemi. Vengo costantemente insultata e offesa da tutti per il fatto che non sono ancora riuscita a trovare lavoro.
Sono sola, non ho amici e nessuno con cui parlare. Mio padre mi ha abbandonato e ormai tutti lo fanno.
L'unica soluzione che mi sembra plausibile e smettere di esistere. Che devo fare?

Risposta inviata

A breve convalideremo la tua risposta e la pubblicheremo

C’è stato un errore

Per favore, provaci di nuovo più tardi.

Miglior risposta 31 GEN 2020

Gentile Giada, la progettualità alla laurea (trovare lavoro) su cui Lei si manteneva, e su cui il contesto attorno a Lei rimanda un giudizio di valore, è risultata incorretta e a distanza di alcuni mesi diviene, nella Sua aspettativa, impossibile. E' verosimile che fosse parzialmente utopica o irrealistica (in parte anche relativamente al settore da Lei scelto). Dall'altro lato, il tempo che si è data per trovare lavoro è francamente molto poco. La chiusura di un orizzonte su cui mantenere il senso di sè e alla luce del quale co-determinarsi, nonché i rimandi dell'Altro di scarso valore e di incapacità, su cui evidentemente Lei si co-percepisce, comportano il ripiegamento depressivo: l'impossibilità di futuro e la rimuginazione, così come il vissuto di fallimento e la percezione di "impossibilità di essere aiutata" (dice di essere stata abbandonata da tutti, e di non avere altra soluzione che porre fine alla Sua esistenza). In questo momento non vede soluzioni, ma è importante comprendere come questo vissuto sia, in realtà, temporaneo: è possibile riaprire una progettualità identitaria e autentica (e non è detto che quella precedente lo fosse...) e recuperare la sensazione di dignità personale con una psicoterapia ben fatta. Ciò che Le è accaduto è chiaro, frequente, ma soprattutto passibile di risoluzione. Provare non costa nulla. Contatti un terapeuta. In bocca al lupo! cordialità, DMP

Dott. Daniel Michael Portolani Psicologo a Brescia

878 Risposte

895 voti positivi

Fa terapia online

Contatta

Ti è stata utile?

Grazie per la tua valutazione!

22 GEN 2019

Cara Giada, scusa se uso il "tu", ma il tuo messaggio mi preoccupa molto sia umanamente che professionalmente. E' mio dovere, come di tutti noi terapeuti mettere in atto ogni misura possibile per proteggere le persone che, come te, hanno pensieri di suicidio.
Per questo mi metto a disposizione gratuitamente, alla mia pagina puoi contattarmi sia per mail che, meglio, telefonicamente. Inoltre è altrettanto doveroso informarti che esistono in Italia almeno due Centri particolarmente preparati ad affrontare situazioni come la tua, se mi contatterai attraverso il portale, ne parleremo.
Il fatto che tu scrivi vuol dire che ancora cerchi aiuto, ma in alcuni casi questo non basta ed è per questo che sono molto preoccupato. Ti prego di rispondermi.
Per quanto riguarda quello che scrivi, è evidente che attraversi un periodo depressivo molto serio, forse di lunga data. La tua situazione non è buona, però ho sentito tante storie di persone che hanno preso qualsiasi lavoro pur di trovare la loro indipendenza. E' evidente che la tua famiglia ti sta facendo del male ed è per questo che dovresti allontanarti. Invece a livello lavorativo ritengo che non sei affatto fallita, ma la situazione oggi è difficile per tutti, io stesso ho visto il mio lavoro dimezzarsi. Tu hai bisogno urgente di aiuto psicologico. Sono a disposizione se non puoi permetterti una psicoterapia per motivi economici. Abbi cura di te!
Leopoldo Tacchini

Dott. Leopoldo Tacchini Psicologo a Firenze

906 Risposte

378 voti positivi

Fa terapia online

Contatta

Ti è stata utile?

Grazie per la tua valutazione!

22 GEN 2019

Buongiorno Giada
Ci si trova spesso di fronte a situazioni difficili ed immagino che nella sua vita da studentessa già molte ne abbia affrontate. La ricerca del lavoro è un passo importante ed in particolare in questo momento storico fonte di grandi pesantezze e disillusioni. Ci si deve impegnare molto, cercare, parlare, sostenere decine di colloqui, imparare, rassegnare spesso a svolgere attività differenti da quelle attinenti al proprio ambito di studi ..... sicuramente una fatica a volte sfinente.
Se poi a casa la situazione familiare è poco supportiva o denigrante, come lei riferisce, a volte pare proprio di non avere vie di uscita.
Quindi? Perchè se uno scrive in fondo vorrebbe una risposta, una soluzione o almeno un indicazione....
Il fatto è che diventa necessario in certi momenti fermarsi un attimo e considerare le situazioni in modo più concreto e realistico, altrimenti davvero si costruiscono pensieri che ci annientano invece di sostenerci.
Da cosa iniziare? Da qualcosa di semplice. Vicino a lei ci sarà sicuramente un informagiovani a cui rivolgersi, e da lì iniziare ad esplorare. Poi magari iniziare a costruire relazioni. Naturalmente da quello che si ha. Le amicizie possono iniziare da qualche parola scambiata. I primi passi sono i più difficili da sostenere. A volte i risultati sono pessimi, bene, ci si arrabbia, magari si piange, si rinuncia per quel giorno.... ed il giorno dopo si ricomincia da capo.
A volte invece da uno spiraglio se ne apre un altro e così si fa un passo.....
La vita è movimento e quando piano piano si mette in moto il movimento poi le cose avvengono.
La saluto Giada e resto a sua disposizione per qualsiasi chiarimento
Laura Gaido

Dott.ssa Laura Gaido Psicologo a Grugliasco

73 Risposte

47 voti positivi

Contatta

Ti è stata utile?

Grazie per la tua valutazione!

21 GEN 2019

Gentile Giada,
quando ci si laurea giustamente ci si aspetta di trovare lavoro e mettere subito in pratica quanto si è imparato ma purtroppo bisogna scontrarsi con la realtà attuale, e non è facile, in cui i giovani fanno fatica ad entrare nel mondo del lavoro a causa dell'attuale situazione socio economica. Ho poche informazioni ma da quel che racconta sembra soffrire di depressione per cui le consiglierei di rivolgersi ad uno psicoterapeuta per lavorare sulla sua problematica.
Se ha bisogno di ulteriori informazioni può scrivermi.
Cordialmente
Dott.ssa Alice Mazza
Psicologa e Pscoterapeuta

Dott.ssa Alice Mazza Psicologo a Milano

11 Risposte

7 voti positivi

Contatta

Ti è stata utile?

Grazie per la tua valutazione!

20 GEN 2019

Buongiorno Giada ,

Diciamo che non vive in un contesto famigliare nè rassicurativo e nemmeno stimolante. Da quanto tempo si è laureata? Diciamo che il mondo del lavoro non è così semplice ed accedervi nemmeno così scontato e sicuro, a volte bisogna anche accettare di fare altri lavori prima di realizzarsi . Temo che il problema sia proprio l'ambiente, non tanto se stessa . Al fine di poterla aiutare avrei bisogno di ulteriori elementi, della sua vita e della problematica che pone.
Se vuole può scrivermi, cercherò di aiutarla
Cordiali saluti
Dott.ssa Alice noseda

Dott.ssa Alice Noseda Psicologo a Lecco

1664 Risposte

1177 voti positivi

Fa terapia online

Contatta

Ti è stata utile?

Grazie per la tua valutazione!

Psicologi specializzati in Depressione

Vedere più psicologi specializzati in Depressione

Altre domande su Depressione

Spiega il tuo caso ai nostri psicologi

Invia la tua richiesta in forma anonima e riceverai orientamento psicologico in 48h.

50 È necessario scrivere 24150 caratteri in più

La tua domanda e le relative risposte verranno pubblicate sul portale. Questo servizio è gratuito e non sostituisce una seduta psicologica.

Manderemo la tua domanda ai nostri esperti nel tema che si offriranno di occuparsi del tuo caso.

Il prezzo delle sedute non è gratuito e sarà soggetto alle tariffe dei professionisti.

Il prezzo delle sedute non è gratuito e sarà soggetto alle tariffe dei professionisti.

Introduci un nickname per mantenere l'anonimato

La tua domanda è in fase di revisione

Ti avvisaremo per e-mail non appena verrà pubblicata

Questa domanda esiste già

Per favore, cerca tra le domande esistenti per conoscere la risposta

psicologi 17050

psicologi

domande 24150

domande

Risposte 86900

Risposte