Voglio liberarmi dall'ansia

Inviata da Chiara · 25 gen 2017 Ansia

Salve a tutti, il problema di cui voglio parlarvi è col mio ragazzo. Vi spiego, io e il mio ragazzo stiamo insieme da 3 anni e 2 mesi, a ottobre dell'anno scorso ci siamo lasciati perché io, dopo un forte crollo emotivo causato da un problema familiare, mi sono allontanata sia da lui che da i miei amici..insomma avevo bisogno di stare sola perché avevo proprio un rifiuto della gente. A metà novembre ci siamo rimessi assieme e da quel momento non ci siamo più lasciati perché cmq avevamo capito che non potevamo stare l'uno senza l'altro..per capodanno gli ho pure detto che lo amavo dopo tanto tempo che non lo dicevo. Lui è un ragazzo davvero d'oro, buono con tutti e maturo al punto giusto..il ragazzo perfetto che tutte vorrebbero e mi ritengo davvero fortunata ad averlo tutto per me. Il problema è questo, il fatto di averlo lasciato mi ha provocato una specie di trauma dentro perché cmq non credevo di poter arrivare a tanto e il fatto di averlo fatto soffrire tantissimo per questo motivo mi fa stare male ancora oggi. Ho degli attacchi di ansia improvvisi che mi fanno subito pensare negativo e che magari, visto che sono stata capace di lasciarlo una volta, possa succedere di nuovo..sono rimasta traumatizzata ecco..perché il nostro rapporto andava alla grande, tutto era perfetto, cominciavamo pure a fare progetti per andare a vivere assieme e ne ero felice, ora invece mi sento insicura e ho paura di farlo soffrire per ogni cosa e questo mi porta a non godermi i bei momenti con lui. Devo dire che cmq dall'inizio ad ora l'ansia è diminuita moltissimo grazie anche a lui, il fatto di avergliene parlato mi ha rassicurato molto però alcune volte questa ansia ce ancora..pure oggi quando parlavamo di andare a vivere insieme in un futuro mi ha assalito l'ansia, cosa che prima non succedeva...sento che questa cosa mi sta bloccando la mente e non mi fa vivere a pieno la mia storia con lui, LUI il ragazzo che ce sempre stato per me e che ho la fortuna di avere accanto nonostante tutto. Lo amo tanto e non voglio avere più questa ansia che mi opprire...grazie in anticipo.

Risposta inviata

A breve convalideremo la tua risposta e la pubblicheremo

C’è stato un errore

Per favore, provaci di nuovo più tardi.

Miglior risposta 26 GEN 2017

Buongiorno Chiara,
il suo problema mi è molto chiaro, comprendo le dinamiche che lo hanno scatenato e i pensieri che lo stanno alimentando. Purtroppo però non può essere risolto con una semplice risposta ma richiede, necessariamente, un percorso terapeutico.

L’aver compiuto un’azione che lei considerava impossibile (lasciare il suo ragazzo) le ha tolto ogni sicurezza in se stessa. Immagino che lei abbia la sensazione di non avere più, in un certo senso, il pieno controllo di sé, di essere del tutto imprevedibile. Ovviamente questo le crea una forte ansia perché la spaventa molto.

È probabile che il pensiero di non essere più affidabile sarà molto presente nella sua mente, in termini di tempo che dedica a questo pensiero. Immagino che in una giornata lei ci pensi veramente tanto. Più dedica tempo a pensieri negativi e ansiogeni, meno spazio lascerà alla spensieratezza e alla felicità: alla fine della giornata si sentirà sovrastare dall’ansia.

C’è poi l’aspetto della responsabilità che appesantisce il tutto: “per colpa mia”, “è dipeso da me”, “ho fatto del male con una mia azione”.

Il consiglio che mi sento di darle è di non perdere ulteriore tempo. Aveva la felicità a portata di mano, per una coincidenza di situazioni ha perso momentaneamente la direzione ma è appena scesa dal gradino, ha solo bisogno di un aiutino per bloccare i pensieri ansiogeni e riprendere il suo percorso.
Le faccio un grosso in bocca al lupo per i suoi progetti.


Dott.ssa Antonella Zangari
Milano (MI)

Antonella Zangari Psicologo a Milano

8 Risposte

8 voti positivi

Contatta

Ti è stata utile?

Grazie per la tua valutazione!

26 GEN 2017

Gentile Chiara,
innanzitutto sarebbe importante approfondire la questione del trauma emotivo di origine familiare che l'ha spinta ad allontanarsi da tutti, incluso il suo fidanzato.
In realtà questo distacco è durato solo poche settimane dopo le quali tutto sembra essere tornato alla normalità tranne l'ansia e il senso di colpa eccessivo che lei si porta dentro e forse ancora il pensiero intrusivo e ripetitivo di poter andare nuovamente incontro ad eventi destabilizzanti analoghi con perdita delle sue certezze.
Ciò denota sicuramente una sua struttura fragile di personalità e la necessità di un percorso di psicoterapia.
Cordiali saluti.
Dr. Gennaro Fiore
medico-chirurgo, psicologo clinico, psicoterapeuta a Quadrivio di Campagna (Salerno).

Dott. Gennaro Fiore Psicologo a Quadrivio

7540 Risposte

21082 voti positivi

Contatta

Ti è stata utile?

Grazie per la tua valutazione!

26 GEN 2017

Salve Chiara.
intanto la ringrazio per aver condiviso con noi le sue riflessioni.

Mi pare di capire che quello che più la fa stare male attualmente è questo senso di colpa che ha nell'aver fatto soffrire il suo compagno e si sente preoccupata di poterlo fare ancora.

Queste preoccupazioni riguardano solo il vostro rapporto o ci sono altre situazioni in cui si sente più preoccupata del solito?

Per approfondire queste tematiche potrebbe intraprendere un percorso personale. Il mio consiglio è di riferirsi a uno psicologo a orientamento cognitivo-comportamentale.

Spero di essere stata, in parte. utile.
Cordialmente
Dottssa Fabrizia Tudisco - Napoli

Dott.ssa Fabrizia Tudisco Psicologo a Napoli

502 Risposte

972 voti positivi

Contatta

Ti è stata utile?

Grazie per la tua valutazione!

26 GEN 2017

Buonasera, credo che come ha già sperimentato la migliore cura per la su ansia sia parlare chiaramente e senza segreti al suo ragazzo, il miglior vaccino per la sua ansia e per la vostra relazione... Penso anche che sarebbe importante per lei approfondire il significato di questa ansia e quanto questa si ricolleghi proprio a quei disturbi emotivi che sembrano aver dato origine a tutto.
Resto a disposizione per qualsiasi chiarimento. Buona serata

Dott. Daniele Regini Psicologo a Albano Laziale

134 Risposte

81 voti positivi

Contatta

Ti è stata utile?

Grazie per la tua valutazione!

Psicologi specializzati in Ansia

Vedere più psicologi specializzati in Ansia

Altre domande su Ansia

Spiega il tuo caso ai nostri psicologi

Invia la tua richiesta in forma anonima e riceverai orientamento psicologico in 48h.

50 È necessario scrivere 30050 caratteri in più

La tua domanda e le relative risposte verranno pubblicate sul portale. Questo servizio è gratuito e non sostituisce una seduta psicologica.

Manderemo la tua domanda ai nostri esperti nel tema che si offriranno di occuparsi del tuo caso.

Il prezzo delle sedute non è gratuito e sarà soggetto alle tariffe dei professionisti.

Il prezzo delle sedute non è gratuito e sarà soggetto alle tariffe dei professionisti.

Introduci un nickname per mantenere l'anonimato

La tua domanda è in fase di revisione

Ti avvisaremo per e-mail non appena verrà pubblicata

Questa domanda esiste già

Per favore, cerca tra le domande esistenti per conoscere la risposta

psicologi 18850

psicologi

domande 30050

domande

Risposte 102350

Risposte