Accesso Psicologi Registra il tuo centro gratis

Voglio lasciare l'università ma ho paura della reazione dei miei genitori

Inviata da Cristina · 11 lug 2018 Orientamento scolastico

Buongiorno,
sono Melissa, una studentessa di 24 anni.
Sono al terzo anno fuoricorso e nonostante mi manchino solo 5 esami alla laurea, vorrei lasciare tutto.
Purtroppo ho iniziato l'università commettendo due gravi errori. Il primo è stato scegliere una facoltà che non mi piace. Ho scelto Economia perchè non sapevo se continuare a studiare o meno, mentre i miei genitori volevano continuassi. Così scelsi una facoltà che pensavo fosse facile. Il secondo è stato non aver portato avanti la mia decisione di abbandonare gli studi alla fine del secondo anno accademico. Avevo compilato tutti i documenti necessari, ma prima di consegnarli in segreteria, ho avuto un rimorso di coscienza pensando a quanti soldi avevano speso i miei genitori fino a quel momento ed ho informato mia madre, la quale fa anche da "tramite" tra me e mio padre. Mamma non la prese bene: mi ha proibito di lasciare gli studi, mi ha detto che se l'avessi fatto avrei trovato solo lavori a suo dire umili, dato che ho la maturità scientifica (commessa, donna delle pulizie...) e che mio padre, originario del Sud Italia come lei, ci avrebbe riportato nella sua terra, perchè lui si è allontanato da li per permetterci di migliorare e se io non voglio migliorare, si può tornare a Napoli. Tralasciando il fatto che in questa città sono nata ma non vi sono cresciuta, quando mia madre ha detto tutto ciò, mi sono sentita in trappola. È ancora oggi continuo a sentirmi in trappola. Io adoro la città in cui vivo attualmente, però vorrei lasciare gli studi.
Attualmente sto svolgendo uno stage curriculare presso una compagnia assicurativa e più passa il tempo, più mi convinco che quello che voglio è lavorare, perchè mi piace e perchè lo faccio bene. Talmente bene che mi è stata proposta l'assunzione alla conclusione degli studi. A questo punto non saprei dire se mi piace di più il lavoro che svolgo attualmente o lavorare in generale, dato che nemmeno la proposta che mi è stata fatta mi sprona a studiare.
Ciliegina sulla torta, sto andando anche dalla psicologa che l'università ha messo a disposizione, ma trovo giovamento fino ad un certo punto. Questo perchè quando mi ha proposto di bloccare la mia carriera accademica per un periodo o di abbandonare, le ho risposto che non era possibile a causa dei miei genitori.
Proprio ieri mio padre, in preda ad uno dei suoi scleri, ha attaccato me e mia sorella dicendo che siamo delle stupide, delle buone a nulla, delle ignoranti e chi più ne ha più ne metta. Detto ciò, potete ben capire che non ho il coraggio di proporgli un blocco della carriera accademica o un abbandono, nonostante desideri quest'ultimo con tutta me stessa.
Io sono disperata, non so più cosa fare e non so più con chi parlare x avere un consiglio/aiuto. Io odio me stessa e la mia vita.
Chiedo scusa per essermi dilungata tanto e ringrazio chiunque mi risponda.

Risposta inviata

A breve convalideremo la tua risposta e la pubblicheremo

C’è stato un errore

Per favore, provaci di nuovo più tardi.

Miglior risposta 12 LUG 2018

Gentile Melissa,
il suo scritto è all’Insegna di un profondo confitto tra ciò che la riguarda individualmente, le scelte fatte, la consapevolezza di errori, le conseguenze e il rapporto conflittuale, le aspettative dei suoi genitori per lei. Il suo vissuto mi sembra all’insegna di un peregrinare, tentare di portare avanti esperienze in cui il fondo fa emergere la difficoltà, la mancanza di coraggio di sostenere quello che sente con i suoi genitori. Mi chiedo che lavoro psicologico sta portando avanti e se sta lavorando con la terapeuta su questi aspetti che mi sembrano il focus del suo senso di intrappolamento e disperazione.
A disposizione per approfondimenti
Elisabetta Ciaccia

Dott.ssa Elisabetta Ciaccia studio di psicologia Psicologo a Milano

389 Risposte

115 voti positivi

Fa terapia online

Contatta

Ti è stata utile?

Grazie per la tua valutazione!

14 LUG 2018

Gentile Cristina,
comprendo la difficile situazione in cui si trova, l'ambiente familiare sembra non fornisca una base sicura. In ambito lavorativo le riconoscono diverse e molteplici risorse tanto da proporle una assunzione al termine del percorso accademico.
Lei è già quasi alla fine del percorso formativo, al di là delle pressioni genitoriali rifletta sulla decisione da prendere. Potrebbe effettuare questi esami concedendosi del tempo e concludere in tal modo l'iter formativo. La proposta della psicologa è altresì una alternativa, darsi la possibilità di congelare il percorso. Ha investito tante energie nello studio, ha dato parti di se importanti...concludendo il percorso avrebbe portato a termine il tutto. In ogni caso, Lei ha un valore speciale al di là della scelta che effettuerà.
I genitori in qualche modo, dopo che lei ha deciso andranno informati, ponga se stessa come priorità nella scelta.
I miei migliori auguri
Dr.ssa Donatella Costa

Dr.ssa Donatella Costa Psicologo a Rezzato

2628 Risposte

2185 voti positivi

Fa terapia online

Contatta

Ti è stata utile?

Grazie per la tua valutazione!

Psicologi specializzati in Orientamento scolastico

Vedere più psicologi specializzati in Orientamento scolastico

Altre domande su Orientamento scolastico

Spiega il tuo caso ai nostri psicologi

Invia la tua richiesta in forma anonima e riceverai orientamento psicologico in 48h.

50 È necessario scrivere 22500 caratteri in più

La tua domanda e le relative risposte verranno pubblicate sul portale. Questo servizio è gratuito e non sostituisce una seduta psicologica.

Manderemo la tua domanda ai nostri esperti nel tema che si offriranno di occuparsi del tuo caso.

Il prezzo delle sedute non è gratuito e sarà soggetto alle tariffe dei professionisti.

Il prezzo delle sedute non è gratuito e sarà soggetto alle tariffe dei professionisti.

Introduci un nickname per mantenere l'anonimato

La tua domanda è in fase di revisione

Ti avvisaremo per e-mail non appena verrà pubblicata

Questa domanda esiste già

Per favore, cerca tra le domande esistenti per conoscere la risposta

psicologi 16400

psicologi

domande 22500

domande

Risposte 83650

Risposte