Voglio indirizzare il mio rapporto ad una via più giusta.

Inviata da Gaiah · 5 giu 2020 Terapia di coppia

Salve, ho iniziato da 4 mesi una relazione molto importante e che punta in alto. Nei ultimi 3-2 mesi abbiamo sempre parlato di grandi progetti come comprare casa, avere una famiglia e una situazione economica stabile per poter crescere. Abbiamo avuto dure prove tra spezzare la routine, i litigi, le parti non compatibili eppure ci siamo sempre ritrovati. Però oggi che mi ha fatto un regalo a sorpresa venendo sotto casa mia per portarmi una collana, abbiamo litigato per alcuni suoi commenti sarcastici sulla mia cucina. Mi sono offesa siccome mi sono sentita come se le mie culture non gli interessassero e allora ho semplicemente ignorato e cercato di allontanarmi, lui mi ha accompagnato a casa poi ci siamo seduti un attimo e abbiamo iniziato a parlare della giornata e dopo un po’ a scherzare. Eppure più tardi mi scrive su whatsapp che vuole una pausa e che non sono io ma lui che sta avendo difficoltà con la famiglia (che purtroppo è vero) e a ritrovare la pace in se stesso, Inoltre mi ha detto che voleva tornare come prima. Io ho compreso che significava un rapporto di coppia ma come se fossimo di nuovo anche amici. Alla fine lo ho convinto a non mettere una pausa.

Eppure ho una domanda. Ho paura che non c’è la faremo senza un aiuto di una persona che sappia come gestire queste cose, per questo chiedo; come si fa a ritornare indietro da un cammino negativo e come si fa a tornare a scherzare e ridere come fossimo di nuovo al inizio invece di insultarci o fare battutine?

Risposta inviata

A breve convalideremo la tua risposta e la pubblicheremo

C’è stato un errore

Per favore, provaci di nuovo più tardi.

Miglior risposta 6 GIU 2020

Cara Gaiah,le rotture piccole e grandi nella coppia lasciano il segno se non vengono rielaborate bene. Spesso le coppie, di fronte a un litigio doloroso o a una crisi, cercando di andare avanti e voltare pagina senza aver veramente compreso il significato di quel litigio, quella crisi o quel tradimento o qualunque altro tipo di frattura. Non sono sicura di aver compreso ma pi pare che l'episodio della cucina si sia risolto semplicemente facendo finta di nulla ricominciando a parlare. Così per la crisi che lui ha manifestato; lei lo ha convinto a restare ma qualcosa dentro di lui ha sentito di volersi allontanare e quella parte ha importanza e va compresa. Vi suggerisco di provare a affrontare fino in fondo le vostre crisi e i momenti di rottura magari con l'aiuto di un/a terapeuta di coppia. Un caro saluto

Dott.ssa Luisa Fossati Psicologo a Firenze

426 Risposte

470 voti positivi

Fa terapia online

Contatta

Ti è stata utile?

Grazie per la tua valutazione!

12 GIU 2020

Cara Gaiah, a distanza di un mese dalla vostra relazione avete iniziato a parlare di "grandi progetti" e , nonostante le incomprensioni legate anche ad aspetti che vi caratterizzano e distinguono caratterialmente, vi siete sempre ritrovati. Penso tu faccia riferimento alla diversa appartenenza culturale ( "come se le mie culture non gli interessassero") quando racconti di esserti offesa di fronte ai suoi commenti sarcastici. Anche questo momento sembrava inizialmente superato. Di fatto subentra la richiesta, da parte del suo ragazzo, di concedergli una pausa a causa di problemi che non dipendono da lei ma dalla famiglia ed emerge una sua paura rispetto ad un cammino che definisce negativo. Non mi è chiaro che cosa sia successo a questo punto e se la paura è condivisa.
Rimango a sua disposizione
Dr.ssa Grazia Muscogiuri

Grazia Muscogiuri Psicologo a Alba

13 Risposte

Contatta

Ti è stata utile?

Grazie per la tua valutazione!

12 GIU 2020

Cara Gaiah, a distanza di un mese dalla vostra relazione avete iniziato a parlare di "grandi progetti" e , nonostante le incomprensioni legate anche ad aspetti che vi caratterizzano e distinguono caratterialmente, vi siete sempre ritrovati. Penso tu faccia riferimento alla diversa appartenenza culturale ( "come se le mie culture non gli interessassero") quando racconti di esserti offesa di fronte ai suoi commenti sarcastici. Anche questo momento sembrava inizialmente superato. Di fatto subentra la richiesta, da parte del suo ragazzo, di concedergli una pausa a causa di problemi che non dipendono da lei ma dalla famiglia ed emerge una sua paura rispetto ad un cammino che definisce negativo. Non mi è chiaro che cosa sia successo a questo punto e se la paura è condivisa.
Rimango a sua disposizione
Dr.ssa Grazia Muscogiuri

Grazia Muscogiuri Psicologo a Alba

13 Risposte

Contatta

Ti è stata utile?

Grazie per la tua valutazione!

12 GIU 2020

Cara Gaiah, emergono moltissimi temi e andrebbero trattati in uno spazio dedicato. In generale, posso dirLe che le relazioni sono in continua evoluzione, soprattutto nella misura in cui vi è un progetto, come nel vostro caso. Più che "tornare indietro", pertanto, il punto è come andare avanti, ovvero, come rinegoziare i modi di essere coppia alla luce di una crescita e di turning point fondamentali come quelli da Lei descritti. Infatti, una progettualità come quella di una famiglia dopo un mese di frequentazione può togliere tempo e spazio alla fisiologica crescita e conoscenza reciproca, ed è un passo importante alla luce del quale ogni sfumatura e ogni incomprensione assume un significato molto più grande. E' molto bello che Lei voglia prendere in mano questo rapporto e che voglia il meglio da esso, ma spesso non è possibile controllare così apertamente la nostra vita soprattutto laddove coinvolga Altri che sono a loro volta liberi di scegliere per sè e potrebbero pensarla diversamente da noi. Voler forzare la mano, che sia su un passo avanti così come su uno indietro ("convincerlo a non mettere una pausa") solitamente non porta a grandi risultati. La libertà dell'Altro, così come la nostra, devono sempre essere garantite in un rapporto, se questo è sano! Pertanto il consiglio sarebbe quello di lasciare il partner libero di comportarsi come meglio ritiene, compreso prendere una pausa se ritiene utile. E nel frattempo, cominciare individualmente un piccolo percorso per approfondire alcuni temi Suoi personali, se ne ha voglia, tra cui quello più pertinente alla Sua domanda, che riguarda il tentativo di controllare e indirizzare un rapporto neonato verso mete decisamente ambiziose, senza avere tuttavia grandi basi. A disposizione, in bocca al lupo. DP

Dott. Daniel Michael Portolani Psicologo a Brescia

998 Risposte

1022 voti positivi

Contatta

Ti è stata utile?

Grazie per la tua valutazione!

6 GIU 2020

Cara Gaiah,
mi sembra che lei e questo ragazzo vi stiate conoscendo e l'episodio della cucina che ha raccontato rientra tra le prime prove di quotidianità che reciprocamente state affrontando, come tutti. Probabilmente il suo ragazzo se ha alcune problematiche aperte ed irrisolte con la sua famiglia di origine potrebbe aver sperimentato paura e preoccupazione che potrebbero essere legate sia all'idea di compromettere la vostra stabilità (se le condividesse) oppure si può essere reso conto di avere difficoltà nel gestire tutte le emozioni magari complicate che prova per quello che si porta dietro dalla sua famiglia. Di certo sarebbe opportuno approfondire meglio cosa sta passando lui e magari vi potrebbe servire essere accompagnati in un percorso che vi aiuta a comunicare apertamente i vostri sentimenti e le convinzioni che ciascuno di voi ha su come dovrebbe essere una storia d'amore.
Resto a disposizione per altri dubbi e chiarimenti se avrà bisogno!

Cordiali saluti
Drssa Giorgi

Drssa Giulia Giorgi Psicologo a Viareggio

69 Risposte

19 voti positivi

Fa terapia online

Contatta

Ti è stata utile?

Grazie per la tua valutazione!

6 GIU 2020

Cara Gaiah, le relazioni sono così complicate proprio perché noi esseri umani ci portiamo dietro vissuti ed esperienze a partire dalla nostra infanzia. Da quello che leggo mi sembra che lei abbia diverse forti convinzioni di base che la mettono in allarme nel rapporto e sulle quali potrebbe tranquillamente lavorarci con buoni risultati. Questo per avere una visione un po’ più elastica della realtà e riuscire anche a migliorare la comunicazione che di solito è il problema principale nelle relazioni difficili. In merito alla sua domanda le rispondo che ci si può lavorare e quindi alla base serve impegno e motivazione. Nulla può avvenire senza queste due componenti. Non si scoraggi.
Un caro saluto, Dottoressa Conte

Dott.ssa Conte Stefania Psicologo a Statte

17 Risposte

15 voti positivi

Fa terapia online

Contatta

Ti è stata utile?

Grazie per la tua valutazione!

Psicologi specializzati in Terapia di coppia

Vedere più psicologi specializzati in Terapia di coppia

Altre domande su Terapia di coppia

Spiega il tuo caso ai nostri psicologi

Invia la tua richiesta in forma anonima e riceverai orientamento psicologico in 48h.

50 È necessario scrivere 29750 caratteri in più

La tua domanda e le relative risposte verranno pubblicate sul portale. Questo servizio è gratuito e non sostituisce una seduta psicologica.

Manderemo la tua domanda ai nostri esperti nel tema che si offriranno di occuparsi del tuo caso.

Il prezzo delle sedute non è gratuito e sarà soggetto alle tariffe dei professionisti.

Il prezzo delle sedute non è gratuito e sarà soggetto alle tariffe dei professionisti.

Introduci un nickname per mantenere l'anonimato

La tua domanda è in fase di revisione

Ti avvisaremo per e-mail non appena verrà pubblicata

Questa domanda esiste già

Per favore, cerca tra le domande esistenti per conoscere la risposta

psicologi 18650

psicologi

domande 29750

domande

Risposte 101200

Risposte