Accesso Psicologi Registra il tuo centro gratis

Voglio cambiare facoltà ma ho paura di farlo

Inviata da Ginger · 2 lug 2018 Orientamento scolastico

Ho un problema con la mia università: in pratica non riesco più a portarla avanti. Alla fine del liceo non sapevo cosa fare (avrei voluto fare medicina ma mia sorella mi disse che non avevo la passione e feci il test a veterinaria ma andò male). Mi iscrissi alla facoltà di lettere perché non avevo valutato scelte ma l'anno successivo mi iscrissi ad infermieristica (pensando che potesse essere simili a medicina ma mi sbagliai). Ho provato 2 volte a fare il test di medicina (perchè so che avrebbe anche reso orgoglioso mio padre) in questi anni, non riuscendo ad entrare ed ho deciso di chiudere questa porta per sempre perchè sono stata molo male. Ma ora sono in una facoltà (infermieristica) che non riesco a finire e che mi provoca una tristezza infinita. Non riesco ad aprire i libri (nonostante mi manchi un anno alla fine) e ogni volta che vedo soltanto la facoltà mi viene l'ansia. Vorrei cambiare facoltà e sto scegliendo un percorso che mi faccia essere me stessa e libera (sto valutando scienze della formazione, che non avevo mai valutato prima) ma ho paura di dirlo ai miei e a mia sorella. Ho paura di deluderli come mi sembra di aver fatto fino ad ora ma non riesco ad andare avanti e ogni giorno sto male sempre di più. Che cosa posso fare?

Risposta inviata

A breve convalideremo la tua risposta e la pubblicheremo

C’è stato un errore

Per favore, provaci di nuovo più tardi.

Miglior risposta

Cara Ginger,
dalle sue parole emerge chiaramente una propensione verso ciò che sentono e pensano gli altri per paura di deluderli. Ma lei si è mai soffermata ad ascoltare se stessa? Capire di cosa realmente ha bisogno per stare bene ed essere soddisfatta della sua vita?
Ripercorrendo il suo discorso noto che ha menzionato diversi percorsi accademici fino ad arrivare all’iscrizione presso la facoltà di Infermieristica, la quale -tra le cose- risulta essere anche la più “affine” alla sua prima scelta di entrare in Medicina.
Allo stato attuale credo che abbandonare gli studi oramai quasi conclusi per intraprendere un nuovo percorso accademico, per di più distante dalle sue ambizioni iniziali, potrebbe risultare rischioso.
Mi unisco al discorso dei colleghi consigliandole un percorso Psicologico più approfondito che la aiuti a fare maggiore chiarezza sul suo futuro.
Con il giusto approccio e il dovuto tempo, riuscirà ad individuare ciò di cui ha realmente bisogno.

I miei più cari auguri.
Dott. Marco Pilloni

Dott. Marco Pilloni - Psicologo del Lavoro e delle Organizzazioni Psicologo a Quartu Sant'Elena

42 Risposte

102 voti positivi

Contatta

Ti è stata utile?

Grazie per la tua valutazione!

Cara Ginger, dalle tue parole arriva delusione e insoddisfazione, paura di deludere gli altri, ma anche confusione e poca fiducia in te stessa... Prima ancora di cambiare di nuovo percorso forse è il caso che ti fermi un attimo e fai chiarezza dentro di te su ciò che vuoi davvero. Un percorso psicologico potrebbe aiutarti in questo e aiutarti a trovare la tua strada.
Auguri di cuore, Dott.ssa Daniela Cannistrà.

Daniela Cannistrà - Psicologa e Psicoterapeuta Psicologo a Seregno

580 Risposte

233 voti positivi

Contatta

Ti è stata utile?

Grazie per la tua valutazione!

Gentile Ginger,
da quanto lei scrive emerge molta confusione ed un basso livello di autostima per cui probabilmente avrebbe avuto dubbi e difficoltà in qualsiasi facoltà avesse scelto.
A questo punto, la cosa più saggia che può fare è impegnarsi a completare gli studi di infermieristica avvalendosi contemporaneamente di un percorso di psicoterapia per riparare le carenze di cui sopra ed essere guidata per eventuali decisioni future.
Cordiali saluti.
Dr. Gennaro Fiore
medico-chirurgo, psicologo clinico, psicoterapeuta a Quadrivio di Campagna (Salerno).

Dott. Gennaro Fiore Psicologo a Quadrivio

6790 Risposte

18971 voti positivi

Contatta

Ti è stata utile?

Grazie per la tua valutazione!

Carissima, si è chiesta cosa la stia realmente bloccando? Se lei è all' ultimo anno di infermieristica, è perché è riuscita a dare gli esami, dunque lei è capace in questo ambito, poi immagino che volendo dopo tanto studiare avrà imparato delle cose e forse con le discipline che ha dato, potrebbe provare ad entrare a medicina, se l'infermieristica non la convince. A proposito, perché non ci ha riprovato con i test, se era quello che voleva? Pensa anche lei che se si sbaglia una o due volte vuol dire non essere capaci e dunque, ci si deve arrendere? Poi, cosa centra, mi perdoni, scenze della formazione? Lei pensa di avere qualche attitudine per la pedagogia? Si tratta del lavoro che veramente vorrebbe svolgere?
Facciamo ordine. L'Università è sempre difficile qualunque cosa si faccia, lo studio è sacrificio, sacrificio fatto per diventare dei veri professionisti. Persone competenti in un settore specifico, che un domani impegnerà la nostra vita e la nostra produttività. Certo, si può studiare volendo, qualunque cosa, ma si può anche non farlo e cercarsi un lavoro. Divenendo professionista in qualcoda che non richiede lo studio universitario. Lei che professionista vorrebve essere domani?
Io le consiglierei di interrompere gli studi per un po e riflettere su ciò che ritiene sia VERAMENTE IMPORTANTE per lei, tenendo presente che non è mai troppo tardi per realizzare i propri obiettivi, basta che siamo i propri e no di qualcun altro.
Resto a disposizione.
Dott.ssa Barbara De Luca

Dott.ssa Barbara De Luca Psicologo a Catanzaro

404 Risposte

186 voti positivi

Fa terapia online

Ti è stata utile?

Grazie per la tua valutazione!

Gentile Ginger,
le difficoltà nella scelta del percorso di studio e quindi, in prospettiva, di lavoro non sono rare nella fase di vita che sta vivendo; sembra che da un lato lei fatichi a fare chiarezza dentro di sé rispetto ai suoi desideri e alle sue aspettative, e dall'altro senta una certa pressione da parte della sua famiglia, anche se benevola e probabilmente non voluta, che la mette in ulteriore difficoltà.
Una consultazione breve con uno psicologo potrà aiutarla a trovare la sua strada conoscendo meglio se stessa, le sue attitudini e risorse e le sue prospettive future.
Se lo desidera rimango a sua disposizione.
In bocca al lupo e un cordiale saluto,
drs Lucia Mantovani, Milano

Studio di Psicologia Dott.ssa Lucia Mantovani Psicologo a Milano

995 Risposte

462 voti positivi

Fa terapia online

Contatta

Ti è stata utile?

Grazie per la tua valutazione!

Gentilissima Ginger,
dalle sue parole sembra che lei stia attraversando, ormai da tempo, un periodo complesso, pieno di dubbi e paure che riguardano in particolare l'ambito dello studio e quindi in futuro quello lavorativo. I suoi dubbi e le sue perplessità su ciò che le piace e le piacerebbe fare in futuro sono leciti. E' questo il momento di chiarirsi e di decidere come affrontare il futuro. Non so se ha mai preso in considerazione l'eventualità di rivolgersi ad uno specialista. Uno psicologo, uno psicoterapeuta oppure uno specialista di orientamento professionale, potrebbero aiutarla molto in questa fase della sua vita.
Spero davvero che riuscirà a contattare qualcuno nella sua zona che possa darle il giusto sostegno di cui ha bisogno.
In bocca al lupo per tutto!
Dott.ssa Francesca Ponziani

Dott.sa Francesca Ponziani Psicologo a Bologna

27 Risposte

26 voti positivi

Contatta

Ti è stata utile?

Grazie per la tua valutazione!

Psicologi specializzati in Orientamento scolastico

Vedere più psicologi specializzati in Orientamento scolastico

Altre domande su Orientamento scolastico

Spiega il tuo caso ai nostri psicologi

Invia la tua richiesta in forma anonima e riceverai orientamento psicologico in 48h.

50 È necessario scrivere 20850 caratteri in più

La tua domanda e le relative risposte verranno pubblicate sul portale. Questo servizio è gratuito e non sostituisce una seduta psicologica.

Manderemo la tua domanda ai nostri esperti nel tema che si offriranno di occuparsi del tuo caso.

Il prezzo delle sedute non è gratuito e sarà soggetto alle tariffe dei professionisti.

Il prezzo delle sedute non è gratuito e sarà soggetto alle tariffe dei professionisti.

Introduci un nickname per mantenere l'anonimato

La tua domanda è in fase di revisione

Ti avvisaremo per e-mail non appena verrà pubblicata

Questa domanda esiste già

Per favore, cerca tra le domande esistenti per conoscere la risposta

psicologi 16100

psicologi

domande 20850

domande

Risposte 80600

Risposte