Voglio bene alla mia ex prof e vorrei...

Inviata da Greta · 31 ago 2016 Orientamento scolastico

Ciao,
volevo parlarvi del rapporto che ho avuto con una mia carissima professoressa di musica e vorrei che questo non finisse.
Io l'anno scorso ho trascorso un brutto periodo, dove mi sentivo tanto sola visto che non ho un bellissimo rapporto con mia mamma.
In questo brutto periodo anche i miei voti a scuola ne risentirono, soprattutto in matematica.
La matematica io non l'ho più studiata in terza media anche perché la prof di matematica mi ha sempre trattata male e in quel periodo mi trattava anche peggio. Invece di aiutarmi mi criticava o faceva paragoni tra me e mio fratello visto che in passato era la prof di mio fratello. Quando faceva i paragoni mi sentivo una nullità, una delusione visto che spesso li faceva anche mia mamma quando si arrabbiava con me. Mio fratello è sempre stato più bravo a scuola e ha sempre dato molte più soddisfazioni ai miei genitori.
Essendo una ragazza che comunque risponde quando si sente criticata, la prof di matematica mi ha trattata ancora peggio.
A volte chiamava anche mia mamma a casa e ovviamente mia mamma mi rimproverava e mi diceva di studiare e che comunque se non studiavo il torto peggiore lo facevo a me stessa e non alla professoressa. E qui aveva ragione ma nessuno capiva come stavo.
Tranne lei, la professoressa di musica.
Una donna pazzesca, che è sempre diventata più importante per me. Lei mi dava consigli, mi aiutava, mi dedicava il suo tempo, mi faceva ridere. Ogni giorno speravo di incontrarla a scuola...odiavo il lunedì, il suo giorno libero. E amavo quando la incontravo per il corridoio. Lei è sempre stata super affettuosa, forse troppo. Spesso mi faceva scenate di gelosia, mi controllava Facebook visto che l'ho come amica, mi trattava come se fossi sua figlia!
Ed è per questo che io sono sempre stata fredda nei suoi confronti perché non capivo il motivo per il quale si fosse affezionata così tanto...Questo a lei dava fastidio e mi diceva sempre che ero acida.
Avevamo un rapporto stranissimo, ma bello.
Tra me e lei c'era un legame che è difficile descrivere a parole, perché non è nella parole ma nel contatto, nelle sensazioni sottopelle.
Ho fatto anche la gita di terza media e lei accompagnò la mia classe, sono stati giorni fantastici.
Non volevo più ritornare a casa, vi giuro! Ormai avevamo una confidenza unica e le raccontavo tutto! Anche del ragazzo che mi piaceva e lei a volte mi faceva discorsi proprio di gelosia, che solo una madre o un padre farebbero.
Proprio in gita lei mi raccontó ancha tutta la sua storia e credetemi è davvero brutta.
Non sto qui a raccontarla ma vi dico solamente che ha avuto un abborto e il figlio che aspettava doveva nascere a maggio come me e se fosse stata femmina le avrebbe messo il nome Greta come il mio...insomma coincidenze assurde. E poi infatti ho capito perché mi trattava in quel modo, mi vedeva come una figlia, sua figlia.
Poi io e lei comunque ci assomigliamo un po' fisicamente e più persone lo hanno detto e quindi si è fatta più flash nella testa.
Su Facebook condivideva le mie foto e le commentava...per farvi capire il rapporto che c'era.
Aveva piena fiducia in me...mi lasciava anche il suo cellulare in mano.
Un'altra coincidenza è stata sempre durante il viaggio, quando prendemmo l'aereo e noi capitammo giusto giusto accanto in mezzo a 300 persone! Anche i miei compagni videro come questa professoressa mi adorasse e molti mi chiedevano sempre se fosse un mio parente. Addirittura per il mio compleanno che l'ho festeggiato in una pizzeria con i miei compagni e amici lei si mise d'accordo con loro ed è venuta a trovarmi con suo marito per cinque minuti. Chi da professoressa farebbe una cosa del genere?.
Dopo gli esami, ho pensato di farle una lettera e cosi ho fatto.
Una lettera molto commovente, dove parlo della sua vita e di come l'ammiro, dove le dico che lei è il mio idolo.
E il 30 giugno le portai a scuola questa lettera con un mazzo di rose e lei si emozionò e mi abbracciò forte.
Comunque io ora non sto benissimo, visto che non sarà più la mia prof e non potrò continuare il rapporto speciale che c'era ed è per questo che ho pensato che siccome ora io dovrei cresimarmi vorrei dirle se le farebbe piacere diventare la mia madrina.
Però mi vergogno ed ho paura di una risposta negativa.
Che ne pensate?

Risposta inviata

A breve convalideremo la tua risposta e la pubblicheremo

C’è stato un errore

Per favore, provaci di nuovo più tardi.

Miglior risposta 1 SET 2016

Gentile Greta,
sí per certi versi potremmo definire particolare il rapporto con la tua prof, perché il suo atteggiamento affettuoso, materno e le attenzioni che ha avuto per te non sono quelle che ci si aspetta che un insegnante rivolga a tutti i suoi studenti. In ogni caso se a te fa piacere averla come madrina alla cresima, prova a contattarla e a chiedere se vorrebbe essere la tua madrina. Il senso della presenza della madrina alla cresima è quello di una sorta di guida, qualcuno che ti conosce bene, che ti è stato vicino che ha saputo e saprá indirizzarti in futuro. Da quello che racconti, mi sembra che lei abbia questi requisiti e anche considerato come ha reagito alla tua lettera e al mazzo di fiori alla fine della scuola, penso che anche a lei potrebbe far piacere farti da madrina alla cresima. Per cui vinci la vergogna e chiediglielo.
Ti auguro tutto il meglio.

un caro saluto.

dott.ssa Elisa Canossa, psicologa psicoterapeuta

Dott.ssa Elisa Canossa - Studio di psicologia e psicoterapia Psicologo a Sustinente

725 Risposte

2232 voti positivi

Contatta

Ti è stata utile?

Grazie per la tua valutazione!

Psicologi specializzati in Orientamento scolastico

Vedere più psicologi specializzati in Orientamento scolastico

Altre domande su Orientamento scolastico

Spiega il tuo caso ai nostri psicologi

Invia la tua richiesta in forma anonima e riceverai orientamento psicologico in 48h.

50 È necessario scrivere 29800 caratteri in più

La tua domanda e le relative risposte verranno pubblicate sul portale. Questo servizio è gratuito e non sostituisce una seduta psicologica.

Manderemo la tua domanda ai nostri esperti nel tema che si offriranno di occuparsi del tuo caso.

Il prezzo delle sedute non è gratuito e sarà soggetto alle tariffe dei professionisti.

Il prezzo delle sedute non è gratuito e sarà soggetto alle tariffe dei professionisti.

Introduci un nickname per mantenere l'anonimato

La tua domanda è in fase di revisione

Ti avvisaremo per e-mail non appena verrà pubblicata

Questa domanda esiste già

Per favore, cerca tra le domande esistenti per conoscere la risposta

psicologi 18650

psicologi

domande 29800

domande

Risposte 101300

Risposte