Viviamo in una realtà simulata?

Inviata da RedRoby13 · 10 giu 2021

Buonasera,
Mi chiamo Roberta e ho 25 anni.
Domenica ho avuto un attacco di ansia veramente forte dove dopo essermi vista dei video dove delle persone affermavano che vivevamo in una realtà simulata. Da lì la fine! Ho iniziare a farmi tantissime domande in testa fino a mettere in dubbio tutta la mia vita (la mia famiglia, il mio ragazzo con cui convivo) pensando che tutto quello che mi circonda sia tutto finto. Da quel momento quell’ ansia o quel pensiero mi tormenta da quando mi sveglio fino alla sera prima che vado a dormire. Sono sempre stata una ragazza abbastanza ansiosa, infatti 5 anni fa ho avuto la fobia di poter far male alle persone mie più care fino a pensare che mi volessi suicidare. Dopo un po’ questa paura è andata a scemare ma da quel momento a oggi posso dire di non essere mai stata senza pensieri magari per un periodo avevo paura di sentirmi male per strada e a lavoro ( che potessi svenire), per due anni ho avuto difficolta a guidare per paura che potessi svenire alla guida in ogni momento. Anche lo scorso anno ho avuto il periodo di estraniazione però non mi aveva mai fatto mettere in dubbio la mia vita! Ora sono qui perché vorrei un aiuto, vorrei capire se sto impazzendo o meno... spero che mi rispondiate o magari tranquillizzare!
Grazie

Risposta inviata

A breve convalideremo la tua risposta e la pubblicheremo

C’è stato un errore

Per favore, provaci di nuovo più tardi.

Miglior risposta 11 GIU 2021

Gentile Roberta,
la sua ansia è generata da pensieri di tipo intrusivo e ossessivo che le si presentano periodicamente alla mente creandole insicurezza, dubbi persistenti su qualsiasi cosa e timore di perdere il controllo di sè e della propria vita.
E' quindi una situazione che produce angoscia e profondo malessere per cui occorre intervenire senza ulteriore indugio per affrontarla, elaborarla e superarla mediante un percorso di psicoterapia preferibilmente cognitivo-comportamentale integrato con tecniche di mindfulness e rilassamento psico-fisico.
Cordiali saluti.
Dr. Gennaro Fiore
medico-chirurgo, psicologo clinico, psicoterapeuta a Quadrivio di Campagna (Salerno).

Dott. Gennaro Fiore Psicologo a Quadrivio

7408 Risposte

20802 voti positivi

Contatta

Ti è stata utile?

Grazie per la tua valutazione!

11 GIU 2021

Salve Roberta!
Mi dispiace percepire il malessere che traspare dalle sue parole, lavoro con questo tipo di problematiche da tempo e vorrei tranquillizzarla dicendole che si può superare!

Vista la sua giovane età ed il fatto che, da come racconta, questi pensieri intrusivi la accompagnano anche dalla sua fanciullezza, le suggerirei di iniziare un percorso terapeutico mirato per iniziare sia a contenere l'entità ossessiva di questi pensieri, imparare come gestirli e ridurre così l'ansia che provocano. Possiamo essere aiutati ad incrementare il controllo sui nostri pensieri, ma talvolta c'è bisogno di farsi aiutare.

Inoltre, proprio come racconta lei, i "pensieri intrisivi" hanno proprio la caratteristiche di presentarsi alla nostra mente sotto forma di dubbio, hanno l'urgenza di essere risolti provocando l'ansia. E soprattutto, ciclicamente cambiano il contenuto su cui si focalizzano per esempio: preoccupazione per la salute, pensieri aggressivi verso sè stessi o verso altri, dubbi sull'esistenza della propria identità (solo per citarne alcuni!).

Con questo la voglio tranquillizzare perchè si può imparare a superare questo tipo di difficoltà!
Se avesse altri dubbi mi contatti in privato, io utilizzo la terapia cognitivo comportamentale con esercizi ed attività molto pratiche per imparare a sviluppare un controllo consapevole sui pensieri intrisivi.

Un caro saluto

Drssa Giorgi Giulia

Drssa Giulia Giorgi Psicologo a Viareggio

64 Risposte

17 voti positivi

Fa terapia online

Contatta

Ti è stata utile?

Grazie per la tua valutazione!

11 GIU 2021

Cara Roberta, dalle sue parole emerge fortemente l'ansia di cui racconta così come la sofferenza e la confusione con le quali da anni convive. Pertanto, le suggerisco di iniziare un percorso terapeutico, in modo da capire con uno specialista che cosa sta succedendo e tranquillizzarsi davvero in merito al suo stato, riprendendo il controllo dei suoi pensieri e della sua vita. Mi scriva pure per maggiori informazioni. Saluti

Rebecca Silvia Rossi Psicologo a Andria

134 Risposte

55 voti positivi

Fa terapia online

Contatta

Ti è stata utile?

Grazie per la tua valutazione!

11 GIU 2021

Buongiorno Roberta. Dal suo racconto non è difficile immaginarsi quanto lei stia soffrendo e quanto si senta in una situazione dalla quale è difficile uscire. Il consiglio che le si può dare in questa sede è di rivolgersi ad un esperto con il quale intraprendere un percorso di psicoterapia per capire il significato e la funzione che hanno i suoi sintomi, che perdurano, sebbene con intensità fluttuante, da diversi anni. Esistono tecniche terapeutiche molto efficaci contro l’ansia e sono sicuro che con il giusto supporto riuscirà a trovare sollievo e tornare a vivere serenamente.
Mi rendo disponibile per un consulto più approfondito ed appropriato per il suo specifico caso, anche online.
Cordialmente,
dott. Alfonso Panella.

Dr. Alfonso Panella Psicologo a Busto Arsizio

61 Risposte

16 voti positivi

Fa terapia online

Contatta

Ti è stata utile?

Grazie per la tua valutazione!

11 GIU 2021

Cara Roberta, penso sia necessario analizzare ed elaborare approfonditamente il malessere che prova e che condiziona i diversi ambiti della Sua vita, dal momento che riporta questa condizione essere presente già da tempo, e che prende contenuti diversi, ma il punto é che bisogna comprendere le causa per riparare il malessere, affrontandolo e superandolo. Intraprenda un percorso psicologico affinché possa riconoscere il Suo funzionamento e le Sue risorse per modificare quegli aspetti che Le arrecano malessere.
Buona fortuna.
Dr.ssa Amanda D'Ambra.

Dr.ssa Amanda D'Ambra Psicologo a Torino

1552 Risposte

840 voti positivi

Fa terapia online

Contatta

Ti è stata utile?

Grazie per la tua valutazione!

11 GIU 2021

Buongiorno Roberta,
La nostra mente funziona così, tende a vagare e a produrre una qualità esagerata di pensieri, anche dei più disparati... Di per sé questo non sarebbe un problema. Il problema si presenta nel momento in cui riteniamo che quei pensieri siano certezze assolute solo perché si sono presentati nella nostra mente, in questo caso si parla di fusione cognitiva: credo ciecamente in quello che mi dicono i miei pensieri, a prescindere che siamo realistici o meno, e mi lascio travolgere da essi, rendendo difficile il proseguo di attività o di una vita serena. Questa premessa per dirle che è un fenomeno abbastanza comune ma non per questo da prendere alla leggera... Soprattutto se dice che non è la prima volta che le capita. La invito ad intraprendere un percorso di supporto, specie in ambito cognitivo di terza generazione, nello specifico Act e Mindfulness in quanto specializzato nella gestione e comprensione di tali dinamiche mentali.
Mi trova disponibile, eventualmente anche per eventuali consulenze online.

Dr.ssa Gloria Rinaldini

Dott.ssa Gloria Rinaldini Psicologo a Bologna

4 Risposte

Fa terapia online

Contatta

Ti è stata utile?

Grazie per la tua valutazione!

11 GIU 2021

Cara Roberta,

alla luce degli elementi emersi, le suggerisco di intraprendere un percorso psicoterapeutico, in modo da approfondire l'origine dei suoi sintomi ansiosi alla luce delle sue relazioni significative. I dubbi che la assillano da quando ha visto il filmato, riguardano la sua famiglia e il suo partner; a questo proposito è evidente che quell'ansia le è "utile", in quanto le sta trasmettendo dei significati da lei amplificati che vanno, con l'aiuto di un terapeuta, esplorati, ridimensionati e ridefiniti perchè possano diventare per lei accettabili e affrontabili.

Rimango a sua completa disposizione, anche online.

Dott.ssa Francesca Orefice.

Dott.ssa Francesca Orefice Psicologo a Bologna

281 Risposte

102 voti positivi

Contatta

Ti è stata utile?

Grazie per la tua valutazione!

11 GIU 2021

Buongiorno,
Non deve essere facile convivere con tutti questi pensieri e con la sensazione di non riuscire a controllarli. Infatti, sembrerebbe che la sua paura sia sempre la paura di perdere il controllo (non avere controllo su una realtà simulata, svenire e quindi perdere il controllo oppure perdere il controllo e far del male ai suoi cari) cambia l’oggetto della sua ansia ma la paura alla base sembrerebbe la stessa. Sarebbe interessante capire il significato che ha per lei il perdere il controllo.
So che non è facile ma deve pensare che i pensieri sono solo pensieri e sono eventi mentali, spesso si fa l’errore di considerarli come eventi reali, ma in realtà non è così. Cominci a ripetersi questo! Le farebbe bene iniziare un percorso psicologico per capire da dove viene l’ansia e la paura correlata.
Rimango a disposizione,
AB

Dott.ssa Antonella Bascià Psicologo a Milano

115 Risposte

82 voti positivi

Contatta

Ti è stata utile?

Grazie per la tua valutazione!

11 GIU 2021

Cara Roberta,
la sofferenza che riporta ed i pensieri connessi alla realtà ed alla Sua vita, sono degni di attenzione e di essere espressi e trattati in un percorso mirato.
L’ansia e le paure possono alimentare e alimentarsi di questo tipo di dubbi. Tali pensieri generano infatti un circolo vizioso.
Qualora volesse, io al momento ho disponibilità per aiutarLa.
Le auguro una buona giornata,
Dr.ssa Annalisa Signorelli (ricevo anche online)

Dott.ssa Annalisa Signorelli Psicologo a Belvedere Marittimo

161 Risposte

152 voti positivi

Fa terapia online

Contatta

Ti è stata utile?

Grazie per la tua valutazione!

Spiega il tuo caso ai nostri psicologi

Invia la tua richiesta in forma anonima e riceverai orientamento psicologico in 48h.

50 È necessario scrivere 28300 caratteri in più

La tua domanda e le relative risposte verranno pubblicate sul portale. Questo servizio è gratuito e non sostituisce una seduta psicologica.

Manderemo la tua domanda ai nostri esperti nel tema che si offriranno di occuparsi del tuo caso.

Il prezzo delle sedute non è gratuito e sarà soggetto alle tariffe dei professionisti.

Il prezzo delle sedute non è gratuito e sarà soggetto alle tariffe dei professionisti.

Introduci un nickname per mantenere l'anonimato

La tua domanda è in fase di revisione

Ti avvisaremo per e-mail non appena verrà pubblicata

Questa domanda esiste già

Per favore, cerca tra le domande esistenti per conoscere la risposta

psicologi 18100

psicologi

domande 28300

domande

Risposte 97200

Risposte