Vita da separata in casa

Inviata da giovanna · 3 apr 2013 Terapia di coppia

Terribile situazione da affrontare. Matrimonio con due figli ancora piccoli e fragili. Io lavoro. Marito che si conferma sempre inaffidabile, sempre alla ricerca di conferme del suo fascino, sempre intento a mettere alla prova le sua capicità di seduttore. Credo che abbia facile presa su donne con situazione coniugale difficile, con marito che le trascura ma che non vogliono o possono lasciare. L'ultima è casalinga con figli e marito violento. E stata solo una scopata, dice lui....ripetuta nel tempo, aggiungo io. Tra i due si è instaurata relazione. Le relazioni da me scoperte sono state tutte con donne da me conosciute, direi amiche. Ritengo molto pericoloso un soggetto al quale devi temere di presentare una collega, che può provarci con la fidanzata del figlio. Più gli anni passano più vuol sentirsi giovane e desiderato. In tutto questo io che gli perdonai il tradimento più clamoroso scoperto mentre ero incinta. Ora dopo quest'ultimo non so più che fare. tremo all'idea di far piangere i miei figli che lo adorano. Non vorrebbero mai lasciare la loro villetta per venire in un appartamento con me. Penserei di vivere da separata in casa ma come si fa ? Di me non mi interessa, nè di rifarmi altra vita o cose simili. Qualcuno dice che ho la sindrome della maria Goretti, io penso di essere solo codarda ma piuttosto che far soffrire i miei figli faccio qualuque cosa. Non ditemi please che loro capirebbero e che preferirebbero sapere di avere entrambi i genitori sereni anche se distanti.....non me la sento. Ho chiesto a lui di farlo, ma dice che non gli interessa vivere da solo, o di riprendersi la vita come ho insistito io. Mah, non so se potete dirmi cosa ne pensate e soprattutto consigliarmi di come fare a sopravvivere. Grazie per lo sfogo

Risposta inviata

A breve convalideremo la tua risposta e la pubblicheremo

C’è stato un errore

Per favore, provaci di nuovo più tardi.

Miglior risposta 4 APR 2013

Gentilissima sig.ra Giovanna,
inizio dal "please"...dicendoLe che i suoi figli non capirebbero e che tenderebbero ad andarLe contro. Tuttavia l'aria non si vede, ma si respira e se la mamma (come il papà) sta bene anche loro sono sereni. Credo che innanzitutto dovrebbe partire da se stessa e non annullarsi, perché ciascuno di noi merita di amarsi (ancor prima di essere amati). Inoltre mantenere i figli in un clima ad alta tensione non è per loro salutare, perché una delle cose più stressanti per i bambini è partecipare più o meno impotenti ai litigi dei genitori.
Forse è importante che Lei si rivolga a uno psicologo della Sua zona per valutare meglio alcuni aspetti di sé e della Sua storia che possano consentirLe di gestire meglio questa situazione.

Buona fortuna.

Dr. Antonio Cisternino

Anonimo-128762 Psicologo a Torino

481 Risposte

680 voti positivi

Ti è stata utile?

Grazie per la tua valutazione!

29 APR 2013

Giovanna, premetto che non sono una psicologa, e probabilmente non ho il diritto di rispondere ma leggendo la sua storia ho letto quella di mia madre. Ecco, io sono stata figlia, piccola e fragile come i suoi, in una situazione molto simile alla sua. Ora sono più grande e ancora non mi capacito delle ragioni per cui mia madre abbia "resistito" tanto assieme ad un uomo come mio padre, nonostante lei dica di averlo fatto "per noi" (me e mio fratellino). anche per questa ragione sto cercando un supporto qui. Vorrei dirle solo di amare se stessa e di essere coraggiosa ora, non si annulli, fare la vittima sacrificale non servirà a niente. Forse adesso i sui figli non capiranno, ma quando saranno più grandi riusciranno a comprendere. I figli, anche piccolissimi, sentono e intuiscono molto più di quello che si possa vagamente immaginare. Abbia fiducia. Un caro saluto da una figlia

Ti è stata utile?

Grazie per la tua valutazione!

5 APR 2013

grazie prima di tutto. Ho letto con le lacrime agli occhi ma è tutto chiaro. Nle frattempo qualche sviluppo c'è stato ma niente che possa allegerire il problema, tutt'altro. Avendo fatto presente a mio marito che so di chi si tratta stavolta, giacché come avete scritto lui si mostrava solo un pochino mogio ma in cuor suo forse convinto che per il bene dei bambini io sia pronta ancora una volta a non far trapelare niente che turbi la loro esistenza, per scuoterlo ho detto prima di uscire di casa: " i miei non saranno gli unici bambini a piamgere". risultato: panico ! ha iniziato a telefonarmi, riempirmi di messaggi scongiurandomi di non dire nulla perché teme per la sua vita. Dice che il marito lo "aprirebbe in due", che ha paura di essere ammazzato. incredibile, mi sembra impossibile di essere coinvolta in una storia di questo tipo fatta di infamia e violenza. Ora ironia della sorte dpvrei mettere tutto a tacere per salvargli la vita. Ho provato a dirgli di non esagerare ma continua a mostrarsi terrorizzato e ad implorarmi. Detto tra noi credo che se una volta per tutte fosse costretto ad affrontare la situazione da adulto, per la prima volta in vita sua giacchè si sente un eterno Peter Pan, forse crescerebbe, però non posso neanche farlo riempire di botte. E' disposto ad andare via da sua madre ma il particolare è che lei vive sotto di noi in edificio bifamiliare. Io potrei andare in altro appartemento poco distante ricevuto in eredità da mia mamma ma i miei figli non mi seguirebbero, abituati come sono ad una vita in campagna. Se sto a casa per i miei figli non cambierebbe nulla e forse potrebbero non accorgersi subito del fatto che il papà dorme al piano di sotto. C'è il particolare che stando a casa sentirei continuamente i figli dell'altra ridere felici mentre avrei il cuore spezzato per i miei. Un'ultima precisazione: io e mio marito non abbiamo mai litigato davanti ai figli. e anche in questa situazione non sono nenache riuscita a riempirlo di insulti come meriterebbe. Non pensate che io sia una buona, boh non so neanche perché reagisco così. Forse la troppa amarezza e l'incertezza su cosa sia meglio fare. Scusatemi se mi sono dilungata e...ancora grazie....purtroppo non ho con chi parlare

Ti è stata utile?

Grazie per la tua valutazione!

4 APR 2013

Buongiorno Giovanna, la situazione che lei si trova quotidianamente ad affrontare deve essere davvero pesante soprattutto perché va avanti già da diverso tempo. L'amore che lei prova per i suoi figli è importante, ma l'amore che lei deve provare per se stessa deve in qualche modo prevalere, non può annullarsi totalmente! E' vero i bambini, soprattutto se molto piccoli, inizialmente non capirebbero ma crede che loro siano felici? Essere un cattivo marito non significa essere un cattivo padre! Pensa che loro non si accorgano che la loro mamma è infelice? Le consiglio di iniziare un percorso terapeutico che l'aiuti a capire innanzi tutto perché continua a recitare il ruolo di Maria Goretti, che l'aiuti a far riemergere l'amore per se stessa, che l'aiuti a capire cosa è meglio per i suoi figli.
Tanti auguri.
Dott.ssa C. Lorico Psicoterapeuta Piacenza

Dott.ssa Concetta Lorico Esposto Psicologo a Piacenza

97 Risposte

88 voti positivi

Fa terapia online

Contatta

Ti è stata utile?

Grazie per la tua valutazione!

4 APR 2013

Buongiorno Giovanna, la situazione e' delicata e richiederebbe un tempo e uno spazio adeguato... Anche lei si merita uno spazio piu' adeguato... Le consiglio di cercare (ASL o privati) uno/a psicologo/a col quale intraprendere dei colloqui di sostegno in un momento cosi' critico e poi si vedra'... Magari recuperera' serenita', magari riuscira' a ipotizzare altre alternative per uscire "bene" da questa storia.
Tanti cari auguri,
Dott.ssa R.M. Scuto, Pisa

Dott.ssa Rosa Michela Scuto Psicologo a Pontedera

76 Risposte

29 voti positivi

Contatta

Ti è stata utile?

Grazie per la tua valutazione!

4 APR 2013

gentile Giovanna,
suo marito sta benissimo così: moglie sempre presente, che si ostina a stare con lui nonostante i tradimenti, che accudisce lui e i suoi figli e in questo stato di cose non c'è niente che possa fargli cambiare atteggiamento. L’idea di annullarsi per il bene dei suoi figli non credo la porti lontano: crede che siano sereni nel vederla sempre amareggiata e trascurata dal proprio padre. Più crescono e più si renderanno conto della situazione familiare. Riguardo alla separazione in casa, ha pensato cosa sarà di lei tra 5-10 anni con i figli ormai grandicelli che prendono inevitabilmente le distanze dalla famiglia ed un marito che sarà sempre più assente ?
Per prendere una decisione pensi anche al suo futuro di donna e non solo di mamma.
Cordialmente
Dott.ssa Cristina Mencacci

Dott.ssa Cristina Mencacci - Psicologa Psicologo a Perugia

366 Risposte

176 voti positivi

Contatta

Ti è stata utile?

Grazie per la tua valutazione!

4 APR 2013

Cara Giovanna, l'amore per i figli non può diventare assolutamente totale rinuncia a sè stessa, silenziosa abnegazione, un continuo ingoiare rospi. Mi spiace dirglielo, ma l'amore non è questo, e a far le spese di tutto questo sarà lei. I bambini e i ragazzi purtroppo non sono stupidi, vedono e comprendono, credo che sarebbe molto più saggio per lei e per loro se avesse il coraggio sì, di rifarsi un'altra vita. Non necessariamente con un altro uomo, ma anche da sola, sola ma forte. In questo momento, come giustamente dice, lei non sta vivendo, sta sopravvivendo. cerchi di riconoscere la sua umanità e i suoi diritti, perchè ne ha.

Dott.ssa Chiara Pica - Studio SomaticaMente Psicologo a Grosseto

317 Risposte

354 voti positivi

Contatta

Ti è stata utile?

Grazie per la tua valutazione!

Psicologi specializzati in Terapia di coppia

Vedere più psicologi specializzati in Terapia di coppia

Altre domande su Terapia di coppia

Spiega il tuo caso ai nostri psicologi

Invia la tua richiesta in forma anonima e riceverai orientamento psicologico in 48h.

50 È necessario scrivere 22900 caratteri in più

La tua domanda e le relative risposte verranno pubblicate sul portale. Questo servizio è gratuito e non sostituisce una seduta psicologica.

Manderemo la tua domanda ai nostri esperti nel tema che si offriranno di occuparsi del tuo caso.

Il prezzo delle sedute non è gratuito e sarà soggetto alle tariffe dei professionisti.

Il prezzo delle sedute non è gratuito e sarà soggetto alle tariffe dei professionisti.

Introduci un nickname per mantenere l'anonimato

La tua domanda è in fase di revisione

Ti avvisaremo per e-mail non appena verrà pubblicata

Questa domanda esiste già

Per favore, cerca tra le domande esistenti per conoscere la risposta

psicologi 16550

psicologi

domande 22900

domande

Risposte 84200

Risposte