Vita buttata al vento

Inviata da Daniele · 10 gen 2019 Crisi adolescenziali

Salve, ho quasi 26 anni e ho buttato al vento la mia vita. Non sono laureato (ho provato vari corsi e ho mollato sempre subito), non ho lavoro e pochissima esperienza (11 mesi), in un settore che odio. Vedo la gente intorno a me, come gli amici ma non solo, impegnarsi e raggiungere ottimi risultati.
La gente dice che se hai 26 anni sei ancora giovane, che puoi cominciare di nuovo l'università,ecc: ma quale possibilità ho io, contro gente con varie lauree ed esperienze? Ormai ho capito che sono determinanti gli anni successivi usciti dalla scuola superiore. Non riesco a trovare il profilo di una singola persona che, nonostante abbia perso molti anni, abbia raggiunto il successo: anzi, tutti quelli che ho visto non hanno perso neanche 1 minuto (massimo 1-2 anni, non 7-8 come il sottoscritto).
Non so cosa fare della mia vita. so solo che mi sono perso moltissime cose della mia giovinezza.
Passo le giornate guardando i profili social dei miei amici, provando invidia e gelosia (cosa ingiusta visto che hanno lavorato/lavorano duro). Sarebbe bastato cosi poco per raggiungere un risultato, invece io, non sapendo cosa fare e buttandomi a casaccio, non ho ottenuto niente.
Adesso sto male, ma non oso immaginare tra 10-15 anni, quando molti avranno carriere affermate o buone sistemazioni...
Non oso immaginare di essere una persona anziana e di rimuginare su tutti gli eventi passati: sinceramente preferisco proprio non superare i 30.
Guardare la televisione mi butta giù, andare in giro mi butta giù, messaggiare con gli amici lontani mi butta giù.
Parliamoci onestamente: chi si è impegnato merita una bella vita, mentre gli altri, i nullafacenti come me, non meritano niente. Il suicidio è sicuramente la cosa più sensata, perchè questo è un mondo competitivo, e non mi posso aspettare che a quasi 26 anni, senza titoli, esperienze, conoscenze, io possa raggiungere un buon risultato.
Almeno avessi cominciato a lavorare subito finito le superiori (come certe altre persone che conosco)...
Mi scuso per il testo confusionario e la grammatica, ma non sapevo esattamente da dove partire e come continuare.

Risposta inviata

A breve convalideremo la tua risposta e la pubblicheremo

C’è stato un errore

Per favore, provaci di nuovo più tardi.

Miglior risposta 11 GEN 2019

Caro Daniele, se ha avuto poca esperienza a livello lavorativo e se non è riuscito a livello universitario non significa che è poco competitivo, ma che ci sono delle resistenza in lei che le impediscono di realizzarsi. Il perché succede questo è da scoprire. Il fatto poi che pensi al suicidio significa che siamo in presenza di un tono dell'umore assolutamente basso. Lei ha bisogno di aiuto e forse da solo non ce la può fare. Si conceda di farsi aiutare da un buon psicologo della sua zona o presente sul sito ma che usi Skype.
MI faccia pure delle domande se ne ha bisogno!

Dott. Angelo Feggi - Psicoanalista Genova

Dott. Angelo Feggi Psicologo a Genova

473 Risposte

732 voti positivi

Fa terapia online

Contatta

Ti è stata utile?

Grazie per la tua valutazione!

14 GEN 2019

Caro Daniele, la ringrazio per averci scritto, immagino non sia stato semplice eppure lei è riuscito a farlo.
È riuscito a dare voce al suo disagio, alla sua disperazione.
Perché non ripartire da qui? Credo che ci sia una parte di lei che sta cercando di chiedere aiuto, perché lei, come tutti merita una seconda possibilità.
Certo la società nella quale viviamo, soprattutto negli ultimi tempi, sembra spingere ognuno di noi alla competizione, ma guardare agli altri, spesso non aiuta ed a volte non fa altro che aumentare il nostro grado di frustrazione ed allontanarci dai nostri obiettivi.
Perché non provare a pensare che ognuno ha la sua storia, ma che ogni storia merita un romanzo, anche la sua?!
Dalle sue parole si coglie un tono dell'umore estremamente basso e credo sarebbe opportuno, anzi fondamentale iniziare un percorso di psicoterapia che possa aiutarla ad individuare le sue risorse e potenzialità, in questo momento a lei sconosciute perché avvolte in un turbinio di emozioni negative.
Ha già fatto un passo per provare a risalire, provi a dargli seguito.
Resto a sua disposizione e le faccio i miei migliori auguri.
Dott.ssa Patrizia Borrelli

Dott.ssa Patrizia Borrelli Psicologo a Milano

72 Risposte

224 voti positivi

Contatta

Ti è stata utile?

Grazie per la tua valutazione!

11 GEN 2019

Gentile D., mi sembra chiaro che lei soffre di una condizione depressiva molto seria. E' necessaro che entri in terapia subito. Se ha problemi economici deve rivolgersi a l medico di famiglia per un aiuto del SSN. Probabilmente anche affettivamente ha o ha avuto gravi carenze. Non perda altro tempo qui! Non sono in condizione, dai pochi elementi che ha esposto, di comprendere le motivazioni dei suoi insuccessi professionali. Però alla sua età si dovrebbe avere l'entusiasmo o di studiare o di trovare un lavoro che piace. Io, per la passione della psicologia, ho potuto laurearmi solo vicino a quarant'anni ma rifarei la stessa strada. E' quindi evidenti che il suo problema è di altra natura. Un cordiale saluto
dr. Leopoldo Tacchini

Dott. Leopoldo Tacchini Psicologo a Firenze

949 Risposte

387 voti positivi

Fa terapia online

Contatta

Ti è stata utile?

Grazie per la tua valutazione!

11 GEN 2019

Gentile Daniele,
mi dispiace molto leggere le tue parole. Comprendo la tua tristezza e il tuo senso di disagio non sapendo cosa fare nella vita.
Non tutto è perduto comunque: come qualcuno ti ha già detto, 26 anni è una buona età per rimettersi in gioco, capire cosa ti piacerebbe fare, cosa ti riesce bene, quali sono i tuoi talenti e come metterli a frutto, quali materie eventualmente prediligeresti studiare o in quali lavori ti senti portato.
Lascia perdere quello che fanno gli altri: ognuno ha il suo personalissimo percorso e non è detto che tutti i percorsi debbano essere lineari o uno uguale all'altro. Potrei portarti diversi esempi di persone vicine a me che hanno cambiato facoltà tre volte o sono stati fermi anni prima di trovare la propria strada, queste persone ci sono eccome e non sei l'unico in questa situazione. Parti dal chiarirti le idee sugli aspetti di cui ho parlato prima e considera che se una strada che intraprendi non ti convince, puoi anche interromperla, o tornare indietro, oppure riprenderne un'altra precedente che avevi interrotto.
Infine ti faccio riflettere sul fatto che il lavoro è sì importante, ma non è l'unico scopo nella vita: allora chiediti: cos'altro ti fa stare bene nella vita? a volte basta poco: un film visto, un aperitivo con gli amici, una passeggiata con il cane in una bella giornata di sole... riappropriati del piacere delle piccole cose. E se non dovessi riuscirci da solo, parlane con uno/a psicologo/a della tua zona.
Ti auguro tutto il meglio.

Cordiali saluti,

Elisa Canossa, psicologa psicoterapeuta a Padova, San Bonifacio (VR) e Sustinente (MN)

Dott.ssa Elisa Canossa - Studio di psicologia e psicoterapia Psicologo a Sustinente

726 Risposte

2211 voti positivi

Contatta

Ti è stata utile?

Grazie per la tua valutazione!

11 GEN 2019

Caro Daniele,

Penso che la vita sia proprio come la conclusione del tuo post: spesso non sappiamo da dove da partire e come continuare. Non cercare di percorrere le strade degli altri. Ognuno segue il proprio cammino. Trova il tuo punto di inizio e fai la tua strada.

D.ssa Daniela Sirtori Psicologo a Villasanta

246 Risposte

221 voti positivi

Contatta

Ti è stata utile?

Grazie per la tua valutazione!

11 GEN 2019

Buongiorno Daniele,

Capisco la sua paura e la voglia di vedersi realizzato . Come se in questo momento vedesse tutti intorno a lei andare avanti, essere felici e realizzati e lei fermo nello stesso ointo, mentre il tempo scorre . Penso sia importante indagare le sue parole e comprendere il blocco, per le farlo le consiglio di intraprendere un percorso psicologico, online o da un professionista della sua zona.
Resto a disposizione per eventuali chiarimenti, mi scriva
Cordiali saluti
Dott.ssa Alice noseda

Dott.ssa Alice Noseda Psicologo a Lecco

1666 Risposte

1180 voti positivi

Fa terapia online

Contatta

Ti è stata utile?

Grazie per la tua valutazione!

Psicologi specializzati in Crisi adolescenziali

Vedere più psicologi specializzati in Crisi adolescenziali

Altre domande su Crisi adolescenziali

Spiega il tuo caso ai nostri psicologi

Invia la tua richiesta in forma anonima e riceverai orientamento psicologico in 48h.

50 È necessario scrivere 25650 caratteri in più

La tua domanda e le relative risposte verranno pubblicate sul portale. Questo servizio è gratuito e non sostituisce una seduta psicologica.

Manderemo la tua domanda ai nostri esperti nel tema che si offriranno di occuparsi del tuo caso.

Il prezzo delle sedute non è gratuito e sarà soggetto alle tariffe dei professionisti.

Il prezzo delle sedute non è gratuito e sarà soggetto alle tariffe dei professionisti.

Introduci un nickname per mantenere l'anonimato

La tua domanda è in fase di revisione

Ti avvisaremo per e-mail non appena verrà pubblicata

Questa domanda esiste già

Per favore, cerca tra le domande esistenti per conoscere la risposta

psicologi 17400

psicologi

domande 25650

domande

Risposte 90400

Risposte