Accesso Psicologi Registra il tuo centro gratis

Vita all'estero, come gestire la lontananza?

Inviata da Celeste · 5 gen 2020

Salve sono Celeste, ho 25 anni e sto studiando a Madrid già da 4 mesi.
Non è un Erasmus, ho iniziato qui e non è previsto un mese di ritorno, l'idea è di lavorare e restare qui con il mio fidanzato.
La città è bella, mi piace avere i miei spazi, le mie abitudini, la mia indipendenza, ho amici con cui mi diverto e le lingue non sono un problema.
L'unico problema è la mancanza della mia famiglia. Mi mancano i miei cari e vorrei che fossero nella mia stessa città così da poterli vedere anche una volta a settimana. Averli lontani mi fa sentire infelice, non riesco ad apprezzare e a godermi mai a pieno quello che sto vivendo e non sono nemmeno più sicura di quello che sto facendo, se mi piace e sto perdendo la motivazione.
È come se mi accompagnasse sempre una tristezza ed un disagio e sto male perché non posso viverli. Faccio il possibile per tornare quando posso in Italia, ma a questo punto mi viene da pensare che forse non sono fatta per vivere all'estero. Non voglio vivere a casa con mamma è papà, vorrei solo che fossero nella mia città e avere la possibilità, come credo sia giusto, di vivermi le persone che amo. Come posso gestire questi sentimenti? Come faccio per capire se non sono fatta per vivere all'estero?
Grazie in anticipo
Celeste

Risposta inviata

A breve convalideremo la tua risposta e la pubblicheremo

C’è stato un errore

Per favore, provaci di nuovo più tardi.

Miglior risposta

Cara Celeste,
quando si parla di un trasferimento si deve anche considerare un periodo di adattamento fisico e mentale ad un nuovo stile di vita. Quindi è del tutto normale che lei stia affrontando queste difficoltà e le consiglio di darsi del tempo prima di prendere decisioni affrettate di cui poi potrebbe pentirsene. Per quanto riguarda la lontananza dalla sua famiglia, si affidi alla tecnologia come le videochiamate mediante alcune applicazioni, in modo da placare i più incombenti agiti.
E' un momento molto importante della sua vita, cerchi di gestirlo con maturità e fiducia in se stessa. Ne parli anche con il suo fidanzato in modo da ricevere supporto di cui ha bisogno. Il tempo le chiarirà la strada da perseguire.

Cordiali saluti

Dott. Emmanuele Rosito

Dott. Emmanuele Rosito Psicologo a Guglionesi

119 Risposte

299 voti positivi

Contatta

Ti è stata utile?

Grazie per la tua valutazione!

Spiega il tuo caso ai nostri psicologi

Invia la tua richiesta in forma anonima e riceverai orientamento psicologico in 48h.

50 È necessario scrivere 20750 caratteri in più

La tua domanda e le relative risposte verranno pubblicate sul portale. Questo servizio è gratuito e non sostituisce una seduta psicologica.

Manderemo la tua domanda ai nostri esperti nel tema che si offriranno di occuparsi del tuo caso.

Il prezzo delle sedute non è gratuito e sarà soggetto alle tariffe dei professionisti.

Il prezzo delle sedute non è gratuito e sarà soggetto alle tariffe dei professionisti.

Introduci un nickname per mantenere l'anonimato

La tua domanda è in fase di revisione

Ti avvisaremo per e-mail non appena verrà pubblicata

Questa domanda esiste già

Per favore, cerca tra le domande esistenti per conoscere la risposta

psicologi 16050

psicologi

domande 20750

domande

Risposte 80450

Risposte