Vedere o no uno psicologo?

Inviata da Michela · 3 ott 2013 Orientamento professionale

Buon giorno, la mia domanda potrà sembrare banale ma vorrei capire se ho bisogno di un supporto psicologico o meno. Sono una studentessa di 26 anni in crisi con l'università il fidanzato e la famiglia. Spesso la mattina appena sveglia mi sento triste inutile e inizio a piangere senza motivo apparente, a casa abbiamo vissuto molti momenti difficili a causa della malattia di mia madre, dopo tre anni di alti e bassi la storia con il mio fidanzato è finita bruscamente, ma da qualche mese è tornato chiedendo aiuto perchè è depresso soffre di terrore notturno ed ha altri mille problemi. io cerco di aiutarlo, cerco di aiutare in casa, di finire i miei studi, di mediare i conflitti che sorgono continuamente in casa mia. Spesso però ho la sensazione di dover sempre aiutare gli altri senza che nessuno veda veramente me. Non so se andare da uno psicologo uno psicoterapeuta o altro, non vorrei creare problemi a nessuno e a volte mi rispondo che probabilmente non ho nulla che non vada e dovrei evitare di rivolgermi a un medico.
Grazie

Risposta inviata

A breve convalideremo la tua risposta e la pubblicheremo

C’è stato un errore

Per favore, provaci di nuovo più tardi.

Miglior risposta 7 OTT 2013

Buongiorno gentile Francy,
quando Lei scrive "Spesso la mattina appena sveglia mi sento triste inutile e inizio a piangere senza motivo apparente," sembra che la sua sofferenza per non essere presa in considerazione come persona la sovasti e per porre anche rimedio a questo suo vissuto, l'occuparsi di altri significativi le dia il senso del suo esistere. Ma il primo compito importante è volersi bene e rispettare le prorie esigenze affettive, solo in questo modo amare gli altri è amore donativo. Si rivolga con fiducia ad uno psicologo psicoterapeuta di persona per superare questo suo momento di difficoltà con se stessa e vedrà che anche la qualità del suo dare agli altri sarà più gioioso e completo.
Cordialmente

Dr.ssa Anna Mostacci Psicologa Psicoterapeuta Psicologo a Roma

1714 Risposte

2831 voti positivi

Ti è stata utile?

Grazie per la tua valutazione!

8 OTT 2013

Cara Francy,
non ha assolutamente niente che non vada, ciò che risulta evidente dalle sue parole è che lei ha bisogno di prendersi cura di sé e del suo malessere e di porre dei confini. Se ha bisogno di aiuto per trovare il modo per farlo, allora sì, si rivolga ad uno psicologo...pre-occuparsi dì sé non creerà problemi a nessuno, l'aiuterà a vivere la sua vita in modo sereno e ad alzarsi la mattina consapevole delle sue risorse.

Dott.ssa Giorgia Di Matteo Psicologo a Roma

7 Risposte

5 voti positivi

Contatta

Ti è stata utile?

Grazie per la tua valutazione!

7 OTT 2013

Cara Francy,
leggendo la sua richiesta ho percepito un enorme tristezza e grande interesse e preoccupazione per le altre persone che la circondano, ciò è importante e bello da parte sua, tuttavia è altrettanto importante che lei si concentri su se stessa e su ciò che in questo momento lei e il suo corpo sta chiedendo. Le consiglio di fare almeno un incontro di consulenza psicologica in cui verrà valutato se le potrebbe essere utile continuare, tutto ciò non perchè, prendendo delle sue parole, ha qualcosa che non va ma perchè potrebbe esserle di aiuto.
Salve D.ssa Anna Medici

Ti è stata utile?

Grazie per la tua valutazione!

7 OTT 2013

Gentile Francy,
trovarsi, come nel suo caso, sempre nella posizione di quella che sostiene e dà aiuto, può far sembrare inopportuno domandarlo, anche per paura di perdere quall'immagine di sè che così fortemente la sta caratterizzando. Farsi aiutare nelle difficoltà non è però un segno di debolezza ma un modo per meglio affrontare questo momento così turbolento. Se sta così male da piangere senza, e sottolineo, apparente motivo forse si è già data una risposta.
Cordiali saluti
V Mazzola

Dr.ssa Valentina Mazzola Psicologo a Novi Ligure

4 Risposte

3 voti positivi

Contatta

Ti è stata utile?

Grazie per la tua valutazione!

7 OTT 2013

Gentile Francy,
lo psicologo è un professionista che si occupa primariamente del "benEssere" della persona in uno spazio in cui esprimersi liberamente e serenamente, in un ambiente non giudicante.
Se è questo di cui ha bisogno adesso, la invito ad iniziare la ricerca e contattare un professionista psicologo per una consulenza.
Cordialmente,
Dott.ssa Raffaella Orlando

Dott.ssa Raffaella Orlando Psicologo a Napoli

201 Risposte

100 voti positivi

Fa terapia online

Contatta

Ti è stata utile?

Grazie per la tua valutazione!

7 OTT 2013

Gentile Francy,
credo davvero che uno spazio in cui essere vista, ascoltata e accolta nelle sue esigenze e nei suoi desideri le possa essere di grande aiuto. E' importante che lei possa riconoscersi il diritto a prendersi cura di sé prima di occuparsi degli altri e di aiutare gli altri, non per egoismo ma per tutelare se stessa e il suo benessere: le prime persone di cui siamo responsabili siamo noi stessi ed è importante prenderci cura di noi anche per poter poi supportare qualcuno che ci sta attorno e che ne ha bisogno. Le consiglio di rivolgersi ad uno psicologo psicoterapeuta in modo da poter fare insieme non solo una valutazione ma eventualmente avviare un percorso di terapia (che può essere anche breve) focalizzato sul rafforzamento delle sue risorse e sull'ascolto dei suoi vissuti ed emozioni profonde.
Un cordiale saluto, dott.ssa Lucia Mantovani, Milano

Studio di Psicologia Dott.ssa Lucia Mantovani Psicologo a Milano

995 Risposte

471 voti positivi

Fa terapia online

Contatta

Ti è stata utile?

Grazie per la tua valutazione!

7 OTT 2013

Buongiorno Francy,
direi che è proprio arrivato il momento di prendersi cura di sè, della sua tristezza, delle sue fatiche. Se non è Lei la prima a "vedere veramente" se stessa, come possono farlo gli altri?
Rivolgersi a uno psicologo non significa che Lei abbia qualcosa che vada bene! Anzi, penso che sia positivo che avverta il bisogno di chiedere aiuto: vuol dire che in cuor suo non ha affatto rinunciato a vivere una vita più serena e felice. Credo che un percorso psicologico possa senz'altro aiutarla a recuperare le energie e a utilizzare per soddisfare i suoi bisogni che in questo momento sembrano bussare prepotentemente.
Un caro saluto,
Dott.ssa Liria Valenti

Dott.ssa Liria Valenti - Psicologa Psicoterapeuta Psicologo a Roma

5 Risposte

1 voto positivo

Ti è stata utile?

Grazie per la tua valutazione!

7 OTT 2013

Cara Francy, ricorda che un sostegno psicologico è sempre fonte di miglioramento e benessere, aprirsi con un estraneo che non ti giudica e al quale puoi raccontare tutti i tuoi sentimenti è la cosa più giusta per allegerirsi dalle tensioni, dai problemi e molte volte per trovare anche delle valide soluzioni.

Dott.ssa Yvonne Pellizzon Psicologo a Dosson

14 Risposte

2 voti positivi

Contatta

Ti è stata utile?

Grazie per la tua valutazione!

4 OTT 2013

Gentile signora Francy,
da quanto scrive penso sia il caso di adire al più presto da un clinico: lo psicologo è in grado di fare una diagnosi e offrire "sostegno", lo psicoterapeuta oltre alla diagnosi cura con interventi mirati non farmacologici. MOdalità e tempi di cura dipendono dal suo problema e anche dall'orientamento dello psicoterapeuta. In ogni caso lo psicoterapeuta l'aiuterà ad uscire dal suo attuale "vicolo cieco"
dr paolo zucconi sessuologo clinico e psicoterapeuta comportamentale a udine (friuli venezia giulia)

Dr. Paolo G. Zucconi (sessuologia clinica & Psicoterapia) Psicologo a Udine

1087 Risposte

1570 voti positivi

Contatta

Ti è stata utile?

Grazie per la tua valutazione!

4 OTT 2013

Gentile Francy, lo psicologo può aiutare la persona a individuare bene cosa lo fa soffrire e quali risorse si possono mettere in campo per fronteggiare uno stato di sofferenza. Soprattutto può aiutare la persona a riflettere su ciò che accade e capirsi meglio. Molti credono che ci si rivolga allo psicologo per problemi specifici ma in realtà la richiesta di una consulenza avviene dalle situazioni più svariate, accomunate solo da uno stato di disagio che il paziente prova. La scelta di rivolgersi ad uno specialista nel campo della psicologia deve essere totalmente sua, non posso dirle "lei deve andarci", posso solamente dirle che se ne sente questo bisogno perchè no? Una parte di me, leggendo il suo messaggio, ha pensato che forse non era ancora decisa sulla richiesta di aiuto da farsi o meno, un' altra parte di me ha pensato che dal suo messaggio traspare una difficoltà a permettersi di aver bisogno di aiuto da qualcuno, come a non voler "disturbare" nessuno per lei. Francy, perchè lei non avrebbe il diritto di "essere vista" come le altre persone? La lascio con questa domanda.
Un saluto

Dot.sa Azzali

Azzali Sara Psicologa Psicoterapeuta dell'Infanzia e dell'Adolescenza Psicologo a Parma

20 Risposte

15 voti positivi

Contatta

Ti è stata utile?

Grazie per la tua valutazione!

4 OTT 2013

Gentile ragazza

Chiedere aiuto ad uno psicologo non è affatto un segno di debolezza o di insufficiente indipendenza, bensì indica, al contrario, la volontà di chiarire e conseguire i propri obiettivi. I percorsi psicologici non sono rivolti unicamente agli individui che vivono un momento di disagio o di malessere, ciò nonostante possono essere avviati ugualmente da individui che godono di un buon livello di benessere generale, ma che si trovano momentaneamente nella situazione di beneficiare di un focus esterno ed obiettivo in relazione a decisioni e situazioni di vita complicate.

Il pensiero di aver bisogno di rivolgersi a d uno psicologo, genera molte volte idee conflittuali. Da un verso di fatto, esiste la necessità di sentirsi meglio, protetto, di cogliere soluzioni, dall’altro il timore di sentirsi indifesi, di non essere in grado di sorpassare le proprie difficoltà, di dover riconoscere a se stessi la necessità di un sostegno. Solitamente, queste sensazioni, sono il limpido segnale di una presa di consapevolezza e nello stesso momento, il primo e importante passo che avrebbe la capacità di portare alla risoluzione del proprio malessere.

Rivolgersi ad uno psicologo non deve pertanto originare timore di creare dei problemi, ma di poterli gestire, affrontare e risolverli.

Cordialmente

Dott. Stefano Becagli Psicologo a Milano

12 Risposte

13 voti positivi

Contatta

Ti è stata utile?

Grazie per la tua valutazione!

4 OTT 2013

Beh si cara Francy, direi decisamente che stai costringendo le tue spalle a portare troppi pesi, decisamente troppi per l'età che hai e il tuo diritto a vivere la tua giovinezza. Ci sono molti eventi da elaborare e vissuti da comprendere, dei colloqui con uno psicologo potrebbero certamente aiutarti.

Dott.ssa Chiara Pica - Studio SomaticaMente Psicologo a Grosseto

317 Risposte

365 voti positivi

Contatta

Ti è stata utile?

Grazie per la tua valutazione!

4 OTT 2013

Gentile Francy,
potrebbe essere utile rivolgersi a Collega per una consulenza psicologica, questo per cercare di comprendere la natura del suo malessere e trovare insieme soluzioni efficaci. Non è detto che debba fare una psicoterapia e comunque dopo qualche seduta di valutazione sarà il Collega a consigliarla al meglio.

Cordiali saluti,
Dott. Giuseppe Del Signore - Psicologo Viterbo

Dott. Giuseppe Del Signore Psicologo a Viterbo

834 Risposte

759 voti positivi

Fa terapia online

Contatta

Ti è stata utile?

Grazie per la tua valutazione!

Psicologi specializzati in Orientamento professionale

Vedere più psicologi specializzati in Orientamento professionale

Altre domande su Orientamento professionale

Spiega il tuo caso ai nostri psicologi

Invia la tua richiesta in forma anonima e riceverai orientamento psicologico in 48h.

50 È necessario scrivere 24150 caratteri in più

La tua domanda e le relative risposte verranno pubblicate sul portale. Questo servizio è gratuito e non sostituisce una seduta psicologica.

Manderemo la tua domanda ai nostri esperti nel tema che si offriranno di occuparsi del tuo caso.

Il prezzo delle sedute non è gratuito e sarà soggetto alle tariffe dei professionisti.

Il prezzo delle sedute non è gratuito e sarà soggetto alle tariffe dei professionisti.

Introduci un nickname per mantenere l'anonimato

La tua domanda è in fase di revisione

Ti avvisaremo per e-mail non appena verrà pubblicata

Questa domanda esiste già

Per favore, cerca tra le domande esistenti per conoscere la risposta

psicologi 17050

psicologi

domande 24150

domande

Risposte 86850

Risposte