Vedere la partenza come una morte

Inviata da Stella · 26 ago 2020

Salve a tutti vi scrivo perché mi sta succedendo una cosa molto strana per me.
Ho 19 anni e diciamo che da mesi soprattutto dopo la quarantena causa covid, soffro di attacchi di panico in alcune situazioni, questi attacchi di panico mi hanno portata a sentirmi debole come persona e triste.
Tutto ciò diciamo che si é calmato quando é arrivata mia sorella a casa per passare le vacanze estive.
Si é calmato nel senso che quando ero a casa non pensavo a tutte quelle situazioni che mi provocano questa terribile ansia e quindi non ero triste ( ma gli attacchi che provavo in quelle situazioni che andavo ad affrontare erano comunque presenti)
Mia sorella é da 6 anni che non abita più con me e mia madre, perché studia al nord, quindi sono ormai abituata a vederla un mesetto ecc.
Negli anni passati ogni volta che partiva provavo quelle sensazioni normali tipo nostalgia
Questa volta invece no.
Ieri é partita ed io sono stata malissimo, pianto e tachicardia.
La mia testa ha vissuto questa partenza come una morte, guardo il letto e immagino lei coricata lì, vado in cucina e immagino lei seduta sulla sedia con mia madre, provo un senso di nodo in gola, non riesco a studiare per gli esami che ho tra una settimana...
Sensazioni che provi quando una persona non c'è più.
Mia madre é la donna della mia vita quindi non ho problemi con lei, quando mia sorella é a casa la casa sembra più piena, quando siamo sole no.
Tutto ciò lo avverto diciamo dopo la morte del mio papà che sono quasi due anni e sono sorti dei problemi, inoltre stiamo in una casa che era provvisoria, dovevamo stare qui il tempo che fosse pronta l'altra casa
Ma con la morte del mio papà tutto si é bloccato e i miei zii non hanno avuto intenzione di aiutarci
Anche questa casa provoca a mia madre tristezza perché non era proprio una casa ma una sala per eventi, quindi diciamo che non si sta molto bene e infatti non facciamo salire nessuno perché mia madre si vergogna.
Sto affrontando un periodo difficile, perché le situazione che mi provocano attacchi di panico ( ovvero quando vado a casa della famiglia del mio ragazzo, o quando devo mangiare fuori con persone non molto vicine a me perché ho problemi di stomaco e questo mi ha portato ad avere paura), non riesco però a capire perché sto così male per mia sorella
Tanto da voler andare da mia nonna e non restare a casa a sentire questo silenzio da quando lei é partita, e anche perché so che mia madre ci sta male qui.
Perché sto provando tutto ciò? Sembrano le stesse sensazioni che ho provato mesi fa quando lei ancora non era qui, sensazioni di solitudine, di debolezza

Risposta inviata

A breve convalideremo la tua risposta e la pubblicheremo

C’è stato un errore

Per favore, provaci di nuovo più tardi.

Spiega il tuo caso ai nostri psicologi

Invia la tua richiesta in forma anonima e riceverai orientamento psicologico in 48h.

50 È necessario scrivere 28900 caratteri in più

La tua domanda e le relative risposte verranno pubblicate sul portale. Questo servizio è gratuito e non sostituisce una seduta psicologica.

Manderemo la tua domanda ai nostri esperti nel tema che si offriranno di occuparsi del tuo caso.

Il prezzo delle sedute non è gratuito e sarà soggetto alle tariffe dei professionisti.

Il prezzo delle sedute non è gratuito e sarà soggetto alle tariffe dei professionisti.

Introduci un nickname per mantenere l'anonimato

La tua domanda è in fase di revisione

Ti avvisaremo per e-mail non appena verrà pubblicata

Questa domanda esiste già

Per favore, cerca tra le domande esistenti per conoscere la risposta

psicologi 18300

psicologi

domande 28900

domande

Risposte 98900

Risposte