Università: perdere un anno e ricominciare?

Inviata da Federica · 15 lug 2020

Gentili dottori,
sono una ragazza di quasi 20 anni e sto ultimando, seppur con qualche difficoltà, il mio primo anno di Economia e gestione aziendale a Milano. I risultati degli esami finora sostenuti (ho 3 esami da recuperare a settembre su 9 totali) sono stati discreti. Sono sempre stata una ragazza studiosa e determinata, e ho concluso il liceo scientifico con una valutazione di 100 e lode.
Ero convinta che Economia potesse essere il giusto compromesso tra la mia naturale propensione verso le materie umanistiche e la preparazione scientifica conseguita al liceo (pur non amando le materie scientifiche, me la sono sempre cavata al massimo delle mie capacità).
Tuttavia, anche in seguito ad alcuni esami non passati o in cui ho ottenuto voti al di sotto delle mie aspettative (a causa del ridotto interesse verso tali materie, infatti, fatico non poco ad aprire i libri e a dedicarci ore, per cui mi riduco sempre all’ultimo minuto), sto cominciando ad interrogarmi circa il percorso intrapreso: credo di non sentirlo mio. E l’ha notato anche mia madre, che mi ha proposto eventualmente di optare per una laurea in Scienze politiche, in modo da poter convalidare alcuni esami (resta il fatto che mi allontanerei dal mio obiettivo finale e le materie non mi entusiasmano più di tanto, essendo simili a quelle presenti nel piano di studi di Economia).
Ho intrapreso il corso di studi in Economia perché mi piacerebbe lavorare in ambito marketing e comunicazione, ma il taglio scientifico che contraddistingue questo corso mi farebbe propendere verso un altro, afferente al dipartimento di Scienze della comunicazione (nello specifico “Comunicazione interculturale”, avendo da sempre un interesse verso le lingue straniere).
Mi sentirei in colpa ad affrontare tale discorso con i miei genitori, i quali mi hanno supportata in questo percorso fin da subito, affrontando con sacrificio le notevoli spese universitarie (frequento una privata) e il mio mantenimento in una città cara come Milano (sono pugliese). Trasferirmi presso Comunicazione interculturale (questa volta in una statale) significherebbe aver perso un anno (e qualche migliaia di euro) e ridurre la possibilità di trovare lavoro in seguito (con Economia è più semplice trovare lavoro e si può partecipare ai concorsi indetti dalla P.A.).
Inoltre, questo è un periodo difficile: due mesi fa è venuta a mancare mia nonna materna, il mio punto di riferimento, e significherebbe dare un ulteriore dispiacere a mia mamma.

Scusate per la lunghezza del messaggio, spero possiate leggere e aiutarmi.
Cordiali saluti.

Risposta inviata

A breve convalideremo la tua risposta e la pubblicheremo

C’è stato un errore

Per favore, provaci di nuovo più tardi.

Miglior risposta 16 LUG 2020


Gentile Federica,
da un lato sarebbe opportuno fare gli studi per i quali vi è più interesse ed inclinazione ma dall'altro occorre anche tenere presente le opportunità che un certo tipo di studi offre per trovare lavoro.
Pertanto le suggerisco di consultare uno psicologo specializzato in orientamento professionale per essere aiutata a prendere la decisione per lei migliore.
Cordiali saluti.
Dr. Gennaro Fiore
medico-chirurgo, psicologo clinico, psicoterapeuta a Quadrivio di Campagna (Salerno).

Dott. Gennaro Fiore Psicologo a Quadrivio

7364 Risposte

20736 voti positivi

Contatta

Ti è stata utile?

Grazie per la tua valutazione!

16 LUG 2020

Gentile Federica
È opportuno scelga ciò che sente più affine alla sua persona e ai suoi interessi. Sono certa che i suoi genitori siano contenti di saperla felice e realizzata di quanto andrebbe a studiare piuttosto che saperla insoddisfatta di un percorso di studi che non sente nelle sue corde. Parli onestamente ai suoi genitori e si ricordi che la scelta di un percorso universitario spetta a lei; gliene parli, anche della gratitudine che nutre per loro per quanto fatto fin ora per lei e di cui è riconoscente.

La saluto cordialmente

Dott.ssa Jessica Agnelli

Dott.ssa Jessica Agnelli Psicologa Psicologo a Pescara

78 Risposte

29 voti positivi

Fa terapia online

Contatta

Ti è stata utile?

Grazie per la tua valutazione!

Spiega il tuo caso ai nostri psicologi

Invia la tua richiesta in forma anonima e riceverai orientamento psicologico in 48h.

50 È necessario scrivere 27800 caratteri in più

La tua domanda e le relative risposte verranno pubblicate sul portale. Questo servizio è gratuito e non sostituisce una seduta psicologica.

Manderemo la tua domanda ai nostri esperti nel tema che si offriranno di occuparsi del tuo caso.

Il prezzo delle sedute non è gratuito e sarà soggetto alle tariffe dei professionisti.

Il prezzo delle sedute non è gratuito e sarà soggetto alle tariffe dei professionisti.

Introduci un nickname per mantenere l'anonimato

La tua domanda è in fase di revisione

Ti avvisaremo per e-mail non appena verrà pubblicata

Questa domanda esiste già

Per favore, cerca tra le domande esistenti per conoscere la risposta

psicologi 18050

psicologi

domande 27800

domande

Risposte 95850

Risposte