università e delusione verso i propri genitori

Inviata da clabbi123 · 20 mag 2019 Orientamento scolastico

Salve. Ho 20 anni e sono iscritta in Giurisprudenza. Per me questa è un'università eccessivamente impegnativa per me che non sono una ragazza particolarmente volenterosa. A suggerirmi questa università sono stati i miei genitori perché ne vedevano una propensione da parte mia, e nonostante più volte ho creduto di averla scelta sulla base dei loro suggerimenti, oggi so che, nonostante gli enormi sforzi che questa facoltà richiede (sforzi a cui a causa della mia pigrizia non riesco pienamente a sottopormi) so che è l'indirizzo che fa per me per varie ragioni, tra cui la mia indole e ciò che voglio fare in futuro. Il problema è che non sempre riesco ad ottemperare ai miei obblighi, ossia finisco per non studiare il tot di pagine che mi ero prefissata, addirittura ci sono giorni e giorni in cui non ho propria voglia di toccare libro.. finendo così a rimandare l'esame al prossimo appello. Rimandando l'esame deludo i miei genitori, soprattutto mio padre che esercita su di me una pressione che da un lato reputo eccessiva, perché è il mio percorso universitario non il suo, ma che d'altra parte reputo giusto considerando la mia pigrizia. La pressione che mio padre esercita su di me, non mi sprona però a fare del meglio, ma finisce per farmi stare male. Vi sono casi in cui vengo accusata di non fare niente tutto il giorno, solo perché rimando l'esame, quando magari mi sono seriamente impegnata ma per questioni tempistiche (e di testa-ansia) non riesco ad arrivarci. Chiedo a voi un consiglio su come svincolarmi emotivamente e psicologicamente da questa pressione che mio padre (nello specifico) esercita su di me, riuscendo sempre a farmi sentire incapace, inetta, inutile e tanto altro.

Risposta inviata

A breve convalideremo la tua risposta e la pubblicheremo

C’è stato un errore

Per favore, provaci di nuovo più tardi.

Miglior risposta 21 MAG 2019

Gentile studentessa,
il passaggio all'università rappresenta sempre un momento delicato e capita spesso di trovare difficoltà nell'affrontare questo nuovo percorso.
E' importante per lei capire se la motivazione a rimanere in questa facoltà è anche sua e non solo spinta dai suoi genitori: può essere che i genitori indirizzino i figli aiutandoli a orientarsi nella scelta universitaria, ma senza sostituirsi a loro in questa scelta. Secondo lei avrebbe la stessa "pigrizia" anche studiando altre materie? Da quando sperimenta questa sensazione? Sarebbe utile approfondire questi aspetti, magari con l'aiuto di un professionista che la aiuti a chiarirsi le idee.
La pressione che sente da parte di suo padre, poi, non la aiuta di certo ad impegnarsi di più, anche se probabilmente lui si comporta così perchè pensa di spronarla.
Gli aspetti su cui riflettere sembrano quindi riguardare due ambiti: la scelta universitaria e il rapporto con i suoi genitori, in particolare suo padre. Una consultazione con uno psicologo della sua zona potrà aiutarla a riflettere su entrambi.
Se lo desidera rimango a sua disposizione.
Un cordiale saluto,
drs Lucia Mantovani, Milano

Studio di Psicologia Dott.ssa Lucia Mantovani Psicologo a Milano

995 Risposte

482 voti positivi

Fa terapia online

Contatta

Ti è stata utile?

Grazie per la tua valutazione!

Psicologi specializzati in Orientamento scolastico

Vedere più psicologi specializzati in Orientamento scolastico

Altre domande su Orientamento scolastico

Spiega il tuo caso ai nostri psicologi

Invia la tua richiesta in forma anonima e riceverai orientamento psicologico in 48h.

50 È necessario scrivere 30050 caratteri in più

La tua domanda e le relative risposte verranno pubblicate sul portale. Questo servizio è gratuito e non sostituisce una seduta psicologica.

Manderemo la tua domanda ai nostri esperti nel tema che si offriranno di occuparsi del tuo caso.

Il prezzo delle sedute non è gratuito e sarà soggetto alle tariffe dei professionisti.

Il prezzo delle sedute non è gratuito e sarà soggetto alle tariffe dei professionisti.

Introduci un nickname per mantenere l'anonimato

La tua domanda è in fase di revisione

Ti avvisaremo per e-mail non appena verrà pubblicata

Questa domanda esiste già

Per favore, cerca tra le domande esistenti per conoscere la risposta

psicologi 18850

psicologi

domande 30050

domande

Risposte 102350

Risposte