Universita?? AIUTOO

Inviata da Ginevra ottimi · 10 giu 2018 Orientamento scolastico

Salve mi chiamo Ginevra, ho 21 anni e sono di firenze. Sono in crisi con l’universita ben da due anni e non so come risolverla.
Alle superiori ero brava, senza dover studiare poi cosi tanto, anche perche sono una persona super attiva: sport, volontariato, amici, animali... non mi piace stare ore ed ore sui libri. Avevo tempo libero a sfare e avevo la possibilita di fare sport. (Cosa che con l’universita non posso fare, ho dovuto rinunciare anche alla nazionale)
Nel 2016/2017, dopo essermi diplomata, faccio il test di entrata in medicina, infermieristica e biotecnologie. Entro nelle ultime due, anche se il mio sogno fin da piccola era diventare medico. Per ripiego scelgo infiermieristica e dopo i primi 4 mesi ed il tirocinio, capisco che non fa per me. (Forse a causa dei 2 lutti ravvicinati che ho avuto e dei due morti che mi hanno fatto mettere a posto ,2 settimane, dopo in reparto durante il tirocinio). Nel frattempo mi fidanzo con un ragazzo che fa il meccanico, una persona importantissima nella mia vita e che mi sprona a studiare ed a non andare a lavorare. (Premetto pero che a me fa invidia il fatto che lui possa fare, a livello economico, cose che io non posso permettermi non lavorando e facendo un universita che non ti permette in nessun modo di fare nulla, inoltre stiamo parlando di andare a convivere dopo la laurea ovviamente) Da febbraio ad giugno, sono stata a ripensare se era o meno la mia strada, indipendentemente dall’esperienza dei morti in tirocinio. Ripensando assiduamente alla mia esperienza ho capito che a livello relazionale cio mi aveva dato mi piaceva. Decido allora di rimettermi a studiare e ripartire con piu calma nella stessa facolta ma con un anno di ritardo. Finisco il primo semestre, anche se con delle difficolta nelle materie, spesso mi ritrovavo a piangere dicendo che forse l’universita non fa per me, che non sono in grado di fare nulla, che sono vecchia, che ho perso un anno, che dovrei andare a lavorare perche non sono capace. Ma i miei genitori insistono che devo fare questa universita e forse qualche volta mi sono lasciata convincere. Adesso ho iniziato il secondo tirocinio e sono di nuovo nella situazione dell’anno scorso, non ci voglio andare, preferirei fare altro, ma dall’altra parte ho una serie di problemi:
1. Mi sento in colpa nei confronti dei miei genitori che mi sostengono a livello economico gia da due anni.
2. Mi piacciono le materie che studio ma non la pratica.
3. Non voglio fare medicina perche sono troppi anni di studio.
4. Cosa scelgo adesso? Se smetto di fare infermieristica? Economia? Veterinaria? Di nuovo medicina? Sono nel panico, dove vado a battere la testa? E se non fossi capace nemmeno in quella facolta? (Vorrei una facolta che mi permetta di respirare ogni tanto: senza dover stare dalle 8 alle 18:40 a lezione, senza rinunciare allo sport, agli amici, al ragazzo.. ed a una vita normale. )
5. Sono gia “vecchia” e ho perso 2 anni. Mi metto a fare un altro percorso di studi? Vado a lavorare? Ma che lavoro posso trovare? (Non voglio fare la cameriera tutta la vita)
6. Voglio una laurea a tutti i costi, preferibilmente in un ambito che mi piace.
7. E se non fossi in grado di fare l’universita? Se fossi troppo “stupida”?

Risposta inviata

A breve convalideremo la tua risposta e la pubblicheremo

C’è stato un errore

Per favore, provaci di nuovo più tardi.

Miglior risposta 12 GIU 2018

Buongiorno!
Vorrei Cominciare col dire che le domande sono troppe e nei momenti di difficoltà la prima cosa da fare è sfoltire l'albero decisionale, cioè ridurre le domande e quindi le decisioni.
Sembra abbastanza ovvio che vuoi fare l'università e al di la dei dubbi sulle tue capacita sembri assolutamente in grado di farla. Ma qui intanto il primo punto di criticità: sembra tu non sia obiettiva nel fare il bilancio delle tue competenze e un tuo scopo potrebbe essere lavorare sull'autostima.
Ora arriviamo alla scelta della carriera universitaria. Anche questo orientamento così come il lavoro sull autostima, potrebbe essere aiutato e favorito da un lavoro di sostegno psicologico, che forse puoi trovare persino in facoltà.
Trova dei punti di riferimento tra docenti o infermieri del tirocinio per farti chiarire le perplessità e cerca un aiuto di persona da un professionista che ti permetta di sentirti tranquilla in qualunque scelta tu prenda.
In bocca al lupo!

Dott.ssa Sabina Marianelli Psicologo a Roma

122 Risposte

63 voti positivi

Contatta

Ti è stata utile?

Grazie per la tua valutazione!

Psicologi specializzati in Orientamento scolastico

Vedere più psicologi specializzati in Orientamento scolastico

Altre domande su Orientamento scolastico

Spiega il tuo caso ai nostri psicologi

Invia la tua richiesta in forma anonima e riceverai orientamento psicologico in 48h.

50 È necessario scrivere 24700 caratteri in più

La tua domanda e le relative risposte verranno pubblicate sul portale. Questo servizio è gratuito e non sostituisce una seduta psicologica.

Manderemo la tua domanda ai nostri esperti nel tema che si offriranno di occuparsi del tuo caso.

Il prezzo delle sedute non è gratuito e sarà soggetto alle tariffe dei professionisti.

Il prezzo delle sedute non è gratuito e sarà soggetto alle tariffe dei professionisti.

Introduci un nickname per mantenere l'anonimato

La tua domanda è in fase di revisione

Ti avvisaremo per e-mail non appena verrà pubblicata

Questa domanda esiste già

Per favore, cerca tra le domande esistenti per conoscere la risposta

psicologi 17250

psicologi

domande 24700

domande

Risposte 88200

Risposte