Non puoi recarti in nessun centro?
Trova uno psicologo online
Accesso Psicologi Registra il tuo centro gratis

Una situazione da impazzire.... chiedo consiglio.

Inviata da tnnstb84 il 22 ago 2019

Salve, spero di essere il meno prolisso possibile.

A ottobre dello scorso anno si aggiunge una nuova ragazza alla batteria nel gruppo della scuola dove lavoro come insegnante di chitarra, con la quale lego subito.. Io ho 34 anni e lei 24.
Entriamo in un rapporto più confidenziale intorno a febbraio, lei mi racconta di suoi problemi sentimentali.. si è lasciata dopo una storia di 6 anni ed era in sofferenza per un collega che l'aveva lasciata appesa, in quei mesi.. Mi disse poi che con questa persona era "finita" perché lui non si decideva, e io l'ho supportata con consigli e preoccupandomi giorno per giorno di come stesse.

Passa una settimanella e dopo una serata a bere con gli altri del gruppo lei mi manda memo vocali inequivocabili in cui "scherzando" mostra interesse nei miei confronti, siccome facevo apprezzamenti ad una cameriera e a lei davo poche attenzioni. All'inizio ci scherzai su... Dopo un paio di settimane entriamo in discorsi più "spinti" via chat, un po su sua iniziativa ma ammetto di aver ceduto anche io e questa cosa va avanti per 2-3 volte... lei in questo contesto sembrava prima molto disinibita, poi a tratti si ritirava, un po confidandomi di non voler rovinare equilibri nel gruppo, ma poi la verve prendeva il sopravvento e finivamo comunque col continuare questi discorsi (solo discorsi). Le proposi allora di uscire e anche conoscerci meglio... ma ogni volta trovava una scusa, ogni tanto flirtava su ami che lanciavo, e poi si distaccava di nuovo... a quel punto lasciai perdere, passa la Pasqua.

Ad un concerto col gruppo per tutta la giornata mi si attaccò come un'iguana, in maniera quasi morbosa, mi si abbracciava di continuo, mi faceva complimenti, battute a doppio senso... e il giorno dopo ritorniamo DI NUOVO su queste chat "bollenti"... alla mia ennesima proposta di vederci, di nuovo si distacca.. al ché comincio a starci male e le chiedo di chiarire. Ci incontriamo e le confido che la desidero, che la voglio e le elenco tutte le cose che mi piacciono di lei, ma che avevo avvertito i suoi continui distacchi per cui poteva avere, chessò, altri impicci paralleli, le dico "almeno lo sappiamo così non si creano ulteriori imbarazzi e nel gruppo suoniamo sereni". Pensando di risolvere la cosa, lei invece mi confessa che è gelosa se mi vede fare apprezzamenti per altre, che le faccio un certo effetto, che è vero che ha altri impicci e soprattutto che "non può darmi più di così".. e poi mi bacia. Sembrava Tempesta d'Amore.. Ci baciamo una buona mezz'ora, rimaniamo accoccolati, mi racconta altre cose, ma io cerco di rimanere con i piedi per terra, nel senso che quel bacio poteva anche essere un suo momento... ammetto però di essermi comportato da fidanzatino alle sue coccole...

Capita un altro episodio in cui una mattina dice di avermi sognato che le mettevo le "mani sotto la maglietta", ci ricasco, le chiedo di vederci, si ritira... qui allora mi distacco perché cominciavo a sentirmi usato. Ovviamente le scatta l'allarme, e le confido che ripenso al bacio e che non potevo stare sempre allegro. Li lei ribadisce "non posso darti più di così, non a te, ti voglio troppo bene, troppo rischioso", ma io le dico che va bene così, che nemmeno io sono pronto per una storia seria e tra l'altro non le avevo chiesto nulla.

Capita poi che lei recupera due biglietti per un concerto a Bologna e propone sulla chat di gruppo se qualcuno avesse voluto AGGIUNGERSI... visto il ghiaccino che si era creato, mi propongo per andare, ci accordiamo in privato e lei mi spiega che stava per andare con una sua collega con cui però non voleva andare da sola. Il giorno prima della partenza (nella settimana ci siamo sentiti in toni tranquilli ma non abbiamo più parlato del viaggio, ma era come confermato) succede una cosa particolare per cui incontro per caso la cantante del gruppo, mandiamo le foto dell'incontro sulla chat di gruppo e lei si ingelosisce (affermerà poi che è una gelosia non per motivi sentimentali). Li per li non avevo capito che ci fosse rimasta male per qualcosa, quindi la ricontatto in privato per il concerto del giorno dopo e mi fa "ci viene un'altra persona", senza senso e senza motivo, senza avvertirmi prima.. tra l'altro me l'ha detto in tono stizzito. Insomma mi esclude, cosa però che probabilmente aveva già deciso da prima di questa "gelosia". La mattina dopo mi chiede scusa perché secondo lei durante la settimana era risultata antipatica (mai vero!! ci eravamo sentiti in modo tranquillo), che mi sentiva strano... li mi è sembrata matta, le rispondevo a puntini, non capivo se lo stava facendo apposta, ma dico non ti sei accorta di quello che hai fatto? Li non le dico nulla riguardo il suo comportamento e le chiedo di vederci e chiarire.

Due giorni dopo mi chiama al telefono perché ormai freddissimo e non le rispondevo più "mi hai fatto ingelosire anche della cantante", poi finita la chiamata intorno a mezzanotte mi chiede di andare a casa sua per chiarire, ma che era fuori e che sarebbe tornata tardi... ci vediamo alle 4 di mattina (ho voluto aspettare tornasse, come un pollo). Saliamo da lei, per chiarire sceglie il divano, mi si abbraccia addosso, comincia a con la solita frase "non voglio da te nulla di sentimentale, se ti dicessi la verità succederebbe un casino", mi baciava le mani, faceva effusioni, voleva abbracci teneri.. e io li mi faccio prendere dal momento e non la rimprovero molto, mi dice che per il concerto non sapeva cosa fare, che si sentiva in imbarazzo... e qualche minuto dopo "mi ero vestita così per te lunedì scorso ma non mi hai nemmeno vista..".... che si scontrava con la frase detta poco prima... ma ho avvertito non volesse altro, era anche super cotta e si addormenta, mi addormento anche io con lei abbracciucchiati come fidanzatini... poi vado via, e la bacio davanti alla porta, lei "ci sta" ma sentivo la cosa un po tirata... da li io vado in confusione e comincio un po a pressarla, sbagliando, chiedendole di vederci perché la volevo, che volevo capire cosa volesse anche lei... e finiamo col litigare una sera.

Dopo il litigio ci ri-chiariamo, lei dicendomi che non sa come gestire la gente che "le ronza intorno" dopo una storia di 6 anni, che ha provato a capire se per me provava qualcosa ma "non c'è sentimento", io mi scuso di averla pressata... ci abbracciamo e finisce li. Nei giorni successivi mi comincia a prendere una grossa tristezza, i toni tra me e lei cambiano radicalmente, non mi cerca più e ci sentiamo solo in toni amichevoli... ci rivediamo per un incontro di gruppo a inizio agosto, dove lei fa una mezza scena per un'altra cosa (non la racconto ma per far capire il caratterino), ma la serata va a gonfie vele e ci divertiamo tutti, tra l'altro provandole a prepararle canzoni in acustico che lei adora come "sopresa", ed era tutta contenta... però poi decido di non scriverle nemmeno più. Passa qualche giorno, ma ero INVASO dal dolore... non mi alzavo più dal letto, dolori allo stomaco, testa annebbiata.... e un paio di settimane fa cedo e le chiedo di vederci a casa sua per raccontarle un episodio (un testacoda con la macchina, realmente successo).

Lei mi sembrava tranquilla, e ci vediamo a casa sua, l'aiuto per delle cose, poi le chiedo di sederci sul divano, la abbraccio... la serata va bene e chiacchieriamo di questo testacoda e che in realtà non dovevo dirle altro... lei mi racconta poi altre sue cose per un paio d'ore... poi io non resisto e prima di andar via... mi dichiaro apertamente, tento il tutto per tutto per "togliermi un peso".. Lei mi era abbracciata con la testa sul petto e prima esclama un "Tiz..", poi parto e le dico cose da copione e ad ogni frase topica mi abbracciava forte e sospirava, credo abbia pure mezzo pianto... insomma si è emozionata...
Ho cercato di sollevarla da qualunque responsabilità perché sapevo la sua linea nei miei confronti, e niente.. ho chiuso con la frase "voglio rimanga tutto normale, solo che alle prove o ai concerti hai il tuo chitarrista che ti ama tanto", li mi stringe forte e tira un sospirone... rimaniamo qualche min in silenzio, poi le dico che sarei andato via, lei rimane seduta ad asciugarsi il volto, credo, poi si alza e vuole riabbracciarmi.. vado alla porta, la saluto. E vado via. Ci sentiamo il giorno dopo per due stupidaggini in tono allegro e l'aiuto con un'app giochino che lei ha creato a lavoro lasciandole un feedback... e da allora sono 8 giorni che non la sento.

Pensavo di potermi togliere un peso, dichiarandomi.... ma invece sono finito in un tunnel di sofferenza indicibile.. non riesco a fare più nulla, piango come un bambino senza controllo, il pensiero che possa stare con altri mi lacera... sto malissimo anche perché per il gruppo dovremmo per forza rivederci e so di dovermi mostrare allegro, come se di lei non avessi bisogno.. ma è una sofferenza che mi ha preso alla sprovvista e non so assolutamente cosa fare per rialzarmi, è difficilissimo anche alzarmi dal letto.

Chiedo scusa per la lunghezza... e intanto vi ringrazio.

Risposta inviata

A breve convalideremo la tua risposta e la pubblicheremo

C’è stato un errore

Per favore, provaci di nuovo più tardi.

Spiega il tuo caso ai nostri psicologi

Invia la tua richiesta in forma anonima e riceverai orientamento psicologico in 48h.

50 È necessario scrivere 20650 caratteri in più

La tua domanda e le relative risposte verranno pubblicate sul portale. Questo servizio è gratuito e non sostituisce una seduta psicologica.

Manderemo la tua domanda ai nostri esperti nel tema che si offriranno di occuparsi del tuo caso.

Il prezzo delle sedute non è gratuito e sarà soggetto alle tariffe dei professionisti.

Il prezzo delle sedute non è gratuito e sarà soggetto alle tariffe dei professionisti.

Introduci un nickname per mantenere l'anonimato

La tua domanda è in fase di revisione

Ti avvisaremo per e-mail non appena verrà pubblicata

Questa domanda esiste già

Per favore, cerca tra le domande esistenti per conoscere la risposta

psicologi 16000

psicologi

domande 20650

domande

Risposte 80300

Risposte