Una situazione complicata

Inviata da Marco · 30 nov 2020

Buongiorno,
Volevo chiedervi consiglio sul come affrontare alcuni problemi che rivestono la mia sfera sentimentale e sessuale. Vi spiego: ho 28 anni e un passato abbastanza burrascoso dovuto ad una grave perdita in famiglia successa circa 15 anni fa. Ho seguito quindi un percorso di diversi anni con uno psicologo. Ho interrotto le sedute dal primo lockdown in poi dato che nel complesso sto bene e non ho preoccupazioni salvo alcune cose. Da qualche anno a questa parte frequento regolarmente la chiesa del mio paese e la cosa mi rende sereno se non per una questione ovvero il peccato di toccarsi in solitudine. In realtà ho una grande forza di volontà riuscendo a mantenere una certa integrità per diverse settimane. Ammetto che per me è un sacrificio ma che al momento accetto. Arrivo al punto e al motivo per cui ho scritto: ho il dubbio che in realtà io non mi tocchi per cercare di reprimere il mio desiderio di avere una relazione con una ragazza. Infatti qualche anno fa ho avuto una relazione durata circa un anno con una ragazza di un paese vicino il mio. La relazione è finita malissimo, infatti lei mi ha tradito con un amico della compagnia che frequentavamo. Io ho davvero paura che la cosa ricapiti in una nuova eventuale relazione con un altra ragazza. Per questo nonostante ora come ora mi manchi avere una nuova relazione non la cerco attivamente e mi oppongo per quanto possibile a questo desiderio. La decisione di sopprimere questo desiderio è arrivata a questo punto dopo aver provato negli scorsi anni a forzare la ricerca di una persona affine utilizzando applicazioni come Tinder ma con scarsissimi risultati e avendo a che fare con ragazze che mi han solo sfruttato. Dopo aver perso tempo nell'utilizzo di queste applicazioni (sul quale ho speso anche inutilmente molti soldi) ora come ora ho gettato la spugna. Pensate che addirittura quando incrocio una ragazza attraente per strada mi forzo a distogliere lo sguardo. Da una parte a causa dell'influenza degli slogan anti-sessimo che sono ovunque su internet, in TV e nella vita di tutti i giorni e (che non fanno altro che indurmi un forte senso di colpa). Dall'altra a causa della paura di aver a che fare minimamente con un'altra potenziale delusione. Già scrivendo questo messaggio e esprimendo quanto avevo dentro mi son abbastanza sfogato.. la mia domanda finale è: cosa consigliate di fare? Andare da un sessuologo? O magari riprendere ad andare dallo psicologo che frequentavo prima.., il problema è che non lo pago io dato che vivo ancora con i miei. Loro, vedendo una mia condizione di serenità, hanno spinto per interrompere le sedute. Insomma, come potete vedere, è una situazione complicata e mi serve decisamente un consiglio.

Grazie per l'attenzione e buona serata!

Risposta inviata

A breve convalideremo la tua risposta e la pubblicheremo

C’è stato un errore

Per favore, provaci di nuovo più tardi.

Miglior risposta 30 NOV 2020

Caro Marco, è come se non avesse del tutto elaborato le esperienze passate, dal momento che non lascia a se stesso la possibilità di investire su qualcosa che La possa far star bene, con il timore che possano ripetersi eventi spiacevoli. Che le cose siano andate così in precedenza, non significa che anche quelle in futuro si risolvano allo stesso modo. Anzi, le Sue esperienze passate L' aiuteranno ad orientarsi verso qualcosa che non La faccia soffrire come prima. Ovviamente il rischio c'è sempre, ma non darsi la libertà di vivere ciò che si desidera, crea grande frustrazione e sofferenza. Bisogna chetrovi il modo di mettersi nuovamente in gioco, per essere e sentirsi amato, come merita. Può essere che vada messo a posto ancora qualcosa, e quindi Le consiglierei di riprendere le sedute con lo psicologo. I Suoi genitori non possono sapere come si sente, solo Lei può essere a conoscenza di cosa potrebbe esserLe utile oggi. Condividendo la Sua condizione con loro, potrebbe far capire che la Sua tranquillità è solo apparente, e che serve ancora un po' di tempo e di lavoro su se stesso, affinchè possa sentirsi totalmente sereno e in pace, per potersi relazionare anche al mondo esterno. Cosa importante!
Buona fortuna!
Dr.ssa Amanda D'Ambra.

Dr.ssa Amanda D'Ambra Psicologo a Torino

1328 Risposte

767 voti positivi

Fa terapia online

Contatta

Ti è stata utile?

Grazie per la tua valutazione!

Spiega il tuo caso ai nostri psicologi

Invia la tua richiesta in forma anonima e riceverai orientamento psicologico in 48h.

50 È necessario scrivere 27350 caratteri in più

La tua domanda e le relative risposte verranno pubblicate sul portale. Questo servizio è gratuito e non sostituisce una seduta psicologica.

Manderemo la tua domanda ai nostri esperti nel tema che si offriranno di occuparsi del tuo caso.

Il prezzo delle sedute non è gratuito e sarà soggetto alle tariffe dei professionisti.

Il prezzo delle sedute non è gratuito e sarà soggetto alle tariffe dei professionisti.

Introduci un nickname per mantenere l'anonimato

La tua domanda è in fase di revisione

Ti avvisaremo per e-mail non appena verrà pubblicata

Questa domanda esiste già

Per favore, cerca tra le domande esistenti per conoscere la risposta

psicologi 17900

psicologi

domande 27350

domande

Risposte 94400

Risposte