Accesso Psicologi Registra il tuo centro gratis

Una curiosità neuropsicologica, test

Inviata da Anonimo il 9 feb 2017 Psicologia risorse umane e lavoro

Volevo innanzitutto ringraziare gli specialisti del sito che risponderanno per l'aiuto che date attraverso questa piattaforma.

Vi scrivo perché circa 2 anni fa feci dei test per la discalculia (avevo 19 anni) e mi fecero anche dei test neuropsicologici cognitivi di rito su (MBT e MLT ecc.) e risultai con una buona MBT (span di parole, era una lista molto lunga da ricordare).
Recentemente ho rieseguito dei test neuropsicologici per valutare alcuni problemi che ho nello studio universitario (volevo insomma capirmi meglio e approfondire quanto già analizzato in passato) e il test di MBT, era un test MBT diverso dal precedente (erano gruppi di parole di 4 o 5 in 5 fogli da ricordare) eseguito qualche anno fa, però attualmente son risultato con un punteggio fortemente inferiore al passato (cioè quello di 2 anni fa).

Lì per lì non ci ho pensato, poi però mi è sorto un dubbio: l'anno scorso andai ad amsterdam (io non bevo e fumo) però mi capitò in quellaunica occasione di stare molto spesso nei coffee shop (fumo passivo) e provai per la prima e ultima volta nella mia vita per curiosità due così detti "spinelli" uno contenente marijuana e uno hashish.
Ora mi è sorto questo dubbio e mi pare di capire da quanto leggo su internet che questi tipi di droghe danno problemi di memoria.
Questo calo prestazionale potrebbe essere dovuto a questo fatto?

Ringrazio per i chiarimenti.

Risposta inviata

A breve convalideremo la tua risposta e la pubblicheremo

C’è stato un errore

Per favore, provaci di nuovo più tardi.

Miglior risposta

Buongiorno Mario, innanzitutto non è semplice stabilire la causa del calo di prestazione nella MBT a partire dalle informazioni che hai scritto. Alcuni studi hanno mostrato come un uso prolungato nel tempo di marijuana influisca negativamente sulla memoria, ma da quello che racconti l' uso che hai fatto di queste sostanze è stato occasionale.
È anche vero che vi sono molte altre variabili fisiche, psicologiche e del contesto di valutazione che influiscono sulla prestazione ad un test di memoria. Inoltre per comparare le due prestazioni sarebbe stato più appropriato usare lo stesso test. Ad ogni modo penso che chi ti ha somministrato il test possa meglio rispondere al tuo dubbio, quindi ti invito a contattare lo psicologo con cui hai effettuato la valutazione per avere un chiarimento. Ogni professionista dopo aver effettuato la valutazione neuropsicologica ne fa una restituzione al paziente dando tutte le spiegazioni necessarie e si rende disponibile per ulteriori chiarimenti.
Un saluto e in bocca al lupo per i tuoi studi.

Dott.ssa La Carbonara Laura Psicologo a Pavia

39 Risposte

21 voti positivi

Contatta

Ti è stata utile?

Grazie per la tua valutazione!

Psicologi specializzati in Psicologia risorse umane e lavoro

Vedere più psicologi specializzati in Psicologia risorse umane e lavoro

Altre domande su Psicologia risorse umane e lavoro

Spiega il tuo caso ai nostri psicologi

Invia la tua richiesta in forma anonima e riceverai orientamento psicologico in 48h.

50 È necessario scrivere 20000 caratteri in più

La tua domanda e le relative risposte verranno pubblicate sul portale. Questo servizio è gratuito e non sostituisce una seduta psicologica.

Manderemo la tua domanda ai nostri esperti nel tema che si offriranno di occuparsi del tuo caso.

Il prezzo delle sedute non è gratuito e sarà soggetto alle tariffe dei professionisti.

Il prezzo delle sedute non è gratuito e sarà soggetto alle tariffe dei professionisti.

Introduci un nickname per mantenere l'anonimato

La tua domanda è in fase di revisione

Ti avvisaremo per e-mail non appena verrà pubblicata

Questa domanda esiste già

Per favore, cerca tra le domande esistenti per conoscere la risposta

psicologi 15450

psicologi

domande 20000

domande

Risposte 77750

Risposte