Un uomo gay si può innamorare di una donna? (II parte)

Inviata da ambros · 24 giu 2014 Terapia di coppia

avevo 16 anni e mi attraevano le donne, e cosi per saziare la voglia, e per soldi andavo con i maschi, ma poi a iniziato a piacermi... ma non facevo tutto tipo baciare gli uomini e essere baciato sul corpo mi fa senso.... nel fratempo a 18 anni ho avuto una ragazza (per poco tempo) e mi batteva il cuore mi piaceva mi mancava sempre e sopratutto mi piaceva fare tutto con lei anche nelle effusioni... dopo essermi lasciato per semicorna che ho fatto io.
ho incominciato ad andare solo con gli uomini e dopo un po' quando ho iniziato a maturare è incominciata una fobia verso tutti gli uomini fino a quando ho conosciuto questa ragazza che mi è piaciuta fin dall'inizio e dopo un po penso di essermi innamorato con battiti di cuore e sensazioni strane di pancia (mai sentito quella sensazione li per una donna) ogni tanto quando la vedevo mi batteva il cuore così per un po' di tempo fino a quando ho capito che non le interessavo (forse per il fatto che sapeva che ero gay) ora mi chiedo è possibile tutto questo? è possibile innamorarsi di una donna e nn essere attratti??

Risposta inviata

A breve convalideremo la tua risposta e la pubblicheremo

C’è stato un errore

Per favore, provaci di nuovo più tardi.

Miglior risposta 21 APR 2015

Beh,iniziamo col dire che l'Ansia cognitiva non e' una emozione ma l'esito di un ragionamento che parte da uno Stato Emotivo di stress legato ad una situazione percepita come non accettabile.Cosa decide chi siamo?Certamente non le categorie ma come ci sentiamo nel momento.Desiderare corpi di maschi non significa essere gay,ma parafiliaci.Io desidero una Persona non un Corpo.Il Corpo e' un Oggetto Inanimato,se ci pensi,come la macchina,il televisore.Cio' che ci emoziona e'l'incontro con l'altro e il piacere che proviamo nell'incontro ci dice esattamente chi siamo e come ci sentiamo.Tu lo scrivi chi sei.Mi emoziona quella ragazza.Un gay non desidera le donna,desidera i maschi,si emoziona con una donna non con un maschio.Per cui,focalizzerei concretamente su cosa realmente provi nel dato reale,piu' che pensare a cosa tu abbia fatto nel Passato.Ogni uomo nello sviluppo psicosessuale,soprattutto da adolescente,di fronte alla trasformazione del Proprio corpo ha avuto un dubbio ma guardandoti intorno,nel qui ed ora,potrai sempre sentire e avere le tue risposte.Io credo che tu sia etero e abbia avuto curiosita' per il corpo maschile.Tutto qua.Ora cosa tu voglia fare di questa curiosita' non lo so,ma ricorda che l'ansia non e' una emozione.Si chiama ansia cognitiva.Io penso che potrebbe accadere..questa e' la modalita' di funzionamento che in teoria servirebbe a proteggere la persona dallo spavento di aver temuto.In realta',vivendo nel qui ed ora,si acquista naturalezza con se stessi,lo sguardo e' proiettato solo sul momento e il Ragionamento cede alla Emozionalita'.In base a come mi sento,Io so.Nel tuo caso,mi sento in base a cosa penso ora riprendendo cosa ho fatto ieri e come mi sono sentito ieri,vendendomi con i maschi.Solo recuperando le emozioni,puoi risponderti ricordando che l'Ansia cognitiva non e' una Emozione.E' una risposta ad uno stimolo pensato sulla realta' anni addietro a cui non hai risposto.Spero di esserti stato d'aiuto.Tra le tante cose che ho vjssuto,ho temuto anche di esser gay La cosa si e' conclusa guardando l'Uomo di turno e percependo indifferenza.Poi avevo la paura delle belle donne;ansia..anche li',ho verificato indifferenza.Poi mi son guardato intorno e mi sno accorto che mi piaceva una ragazza carina ma normalissima.Alla fine,cambiai sguardo:da categoriale a emozionale.Te lo consiglio.Non ragionare sulle Ipotesi Possibili rispetto al dato reale,Ma Vivilo con fluidita' e naturalezza.Mi hai fatto ricordare quando ero in ansia sotto la doccia in palestra.Quando poi ho percepito indifferenza per tutti quei corpi sotto la doccia e realizzato che l'Ansia frutto del Pensiero non e' un'Emozione reale,allora..beh oggi gioco a gavettoni nudo nello Spogliatoio.Cioe' voglio dire..ragazzi la psiche puo' creare gabbie cognitive molto pesanti e puo' sviluppare sensazioni fisiche emozionali devianti.Il mio consiglio,io cosi' ne sno uscito e' di realizzare nel qui ed ora cosa si sente e prova nella realta'.Stop.L'Ansia cognitiva trova linfa dalla preoccupazione che potrebbe succedere qualcosa di catastrofico e proprio quell'Ansia ti dice che non hai desiderio o disgusto.Le Uniche emozioni vere sul mondo sno queste qui:Piacere e dispiacere.Stop.A me il conformismo e il perbenismo ha creato una Gabbia mentale sugli affetti,sessualita',lavoro.L'ansia cognitiva nel concreto produce solo una cosa:Blocco totale ovunque appaia.Se viene letta non come una Emozione ma frutto di un Ragionamento fisso,Essa scompare.Te lo dico per esperienza personale.Ho impiegatl 4 anni per togliermela dalle..pa..lle quella Str..onza di Ansia.In bocca a lupo

Ti è stata utile?

Grazie per la tua valutazione!

25 GIU 2014

Buongiorno gentile Ambros,
dal suo raccontarsi emerge il suo stupore per quello che prova verso questa ragazza (mi riferisco anche alla sua precedente richiesta) ma sembrerebbe che lei stesso abbia come "deciso" la sua identità sessuale in base ad esperienze e ad impulsi che però non escludono anche il femminile. La sua capacità di adattarsi con ambo i sessi potrebbe essere anche una caratteristica della sua personalità ma quello che le vorrei far notare è la sua modalità ansiosa nel "registrare" dentro di lei i messaggi erotici che le vengono dalla vita e che sconquassano le sue certezze identitarie. Provi a vedere come va, provi a sentire ancora cosa le suscita questa ragazza, forse appaga un aspetto erotico... Ma lavori sulla sua ansia.
Cordialmente

Dr.ssa Anna Mostacci Psicologa Psicoterapeuta Psicologo a Roma

1714 Risposte

2831 voti positivi

Ti è stata utile?

Grazie per la tua valutazione!

25 GIU 2014

L'Eros e tutto ciò che vi appartiene (emozione, attrazione, desiderio...) pur essendo canalizzato in forma etero o omo tuttavia è molto più libero di esprimersi e di andare verso le proprie mete che non necessariamente devono essere definite . Fra l'altro, per quello che lei racconta, il suo orientamento sessuale ha avuto connotazioni diverse nel tempo e quindi "la scelta" che lei ha fatto in giovane età, per motivi utilitaristici sembra, non esclude che lei oggi possa provare interesse e attrazione per entrambi i sessi. Ritengo assolutamente possibile ciò che di fatto le sta accadendo, anche se questo provoca un certo "disordine" tra le sue idee circa la propria identità. Quanto all'attrazione fisica che lei sostiene di non sentire, credo che agiscano le sue resistenze ad accettare una situazione non prevista e non praticata da tempo. Lei scinde le sue sensazioni e le sue emozioni in modo troppo lineare e "razionale". Lasci che l'Eros le indichi la strada.
Se vuole mi contatti ancora
Dott.ssa Lilia Di Rosa

Dott.ssa Lilia Di Rosa Psicologo a Catania

62 Risposte

22 voti positivi

Fa terapia online

Contatta

Ti è stata utile?

Grazie per la tua valutazione!

25 GIU 2014

Carissimo,
dopo aver letto la prima parte della tua domanda volevo risponderti che è possibile innamorarsi di una persona dell'altro sesso pur ritenendosi omosessuali in quanto l'amore autentico si basa sul rapporto e non sulla relazione.....Poi, in risposta alla seconda parte della tua domanda, nella quale il quadro è più chiaro, riveli di non aver mai fatto una scelta, sessualmente orientata, in modo definitivo. Peccato che la storia con la ragazza si sia interrotta per probabili motivi di pregiudizio suoi ma anche tuoi. Da qui posso suggerirti di seguire principalmente i tuoi sentimenti indipendentemente dalla persona che ti trovi a frequentare. Sono convinta che solo così, darai il vero senso alla tua vita. In amore, quello che conta non è il Chi , ma il Come (ami ). Se riterrai utile comunicare ulteriormente con me, sono a tua disposizione.
Dottssa Carla Panno
psicologa-psicoterapeuta

Dott.ssa Carla Panno Psicologo a Milano

1057 Risposte

644 voti positivi

Contatta

Ti è stata utile?

Grazie per la tua valutazione!

Psicologi specializzati in Terapia di coppia

Vedere più psicologi specializzati in Terapia di coppia

Altre domande su Terapia di coppia

Spiega il tuo caso ai nostri psicologi

Invia la tua richiesta in forma anonima e riceverai orientamento psicologico in 48h.

50 È necessario scrivere 24050 caratteri in più

La tua domanda e le relative risposte verranno pubblicate sul portale. Questo servizio è gratuito e non sostituisce una seduta psicologica.

Manderemo la tua domanda ai nostri esperti nel tema che si offriranno di occuparsi del tuo caso.

Il prezzo delle sedute non è gratuito e sarà soggetto alle tariffe dei professionisti.

Il prezzo delle sedute non è gratuito e sarà soggetto alle tariffe dei professionisti.

Introduci un nickname per mantenere l'anonimato

La tua domanda è in fase di revisione

Ti avvisaremo per e-mail non appena verrà pubblicata

Questa domanda esiste già

Per favore, cerca tra le domande esistenti per conoscere la risposta

psicologi 17000

psicologi

domande 24050

domande

Risposte 86700

Risposte