Un periodo buio che non finisce, colpa mia?

Inviata da Cinzia il 25 feb 2017 Crisi adolescenziali

Salve, sono una ragazza di 19 anni diplomata con 97 al liceo scientifico. Sono sempre stata amante di tutte le materie scolastiche, meno incline alla matematica ma riuscivo comunque a prendere buoni voti. Prima del liceo amavo disegnare e l'ambito artistico mi attraeva molto poi ho abbandonato completamente questa passione, senza dimenticarmene mai. Alle superiori ho avuto un ottimo insegnate di filosofia, che mi ha aperto un mondo e si è avvicinato ad un mio lato più riflessivo e profondo e una bravissima insegnate di biologia e chimica che ha fatto di me la prima della classe nella sua materia. Così una volta diplomata e al momento della scelta mi sono sentita persa, non sapevo cosa fare se seguire il campo scientifico o artistico-umanistico . Infine scelsi di provare medicina una scelta coraggiosa , che mi piaceva , che faceva contanti tutti e pensavo fosse giusta. Provai anche biologia così se non fossi passata avrei potuto convalidare alcuni esami e riprovare l'anno dopo. Non sono passata a medicina e ora sono al secondo semestre di biologia. Svogliata, senza la mia passione, senza curiosità e stimoli e do gli esami perché lo devo fare. Non mi sento arricchita e non sento nulla. I giorni sono tutti i uguali , sto perdendo molte amicizie non ho rapporti sentimentali seri anzi saltuari e sporadici (ormai da un anno). Mi chiedo continuamente se non abbia sbagliato tutto , se dovevo scegliere un campo a me più affine. Vedo tutti decisi e che proseguono la loro strada , compresa mia sorella, che va benissimo con tutti 30 agli esami. Mi sento un fallimento rispetto a lei.

Risposta inviata

A breve convalideremo la tua risposta e la pubblicheremo

C’è stato un errore

Per favore, provaci di nuovo più tardi.

Miglior risposta

Gentile Cinzia,
penso che tu abbia ragionato bene nella scelta che hai fatto e penso che devi continuare così cioè andare avanti nello studio della biologia che hai intrapreso e riprovare, quando è il momento, l'ingresso a Medicina che era la tua prima opzione.
Qualora, dopo più tentativi, questa possibilità non ti si dovesse aprire, dovrai continuare e completare gli studi di biologia possibilmente con maggiore convinzione.
E' possibile che tu stia attraversando un periodo di calo dell'umore e questo influenza un pò la tua vita portandoti a fare pensieri negativi e pessimistici.
Pertanto ti suggerisco un supporto psicologico per ritrovare il giusto tono dell'umore.
Cordiali saluti.
Dr. Gennaro Fiore
medico-chirurgo, psicologo clinico, psicoterapeuta a Quadrivio di Campagna (Salerno).

Dott. Gennaro Fiore Psicologo a Quadrivio

6488 Risposte

18148 voti positivi

Contatta

Ti è stata utile?

Grazie per la tua valutazione!

Cara amica parlare di fallimento a 19 anni essendosi diplomata bene in una scuola come liceo scientifico ed essendo studentessa di biologia, anche se non con risultati aspettati, perché probabilmente, non in linea con le proprie motivazioni, non lo chiamerei proprio "fallimento". Lei pensa che nella vita vada sempre tutto liscio come pianificato? Che non vi siano ostacoli di sorta? Che sia tutto chiarito subito, a tutti? Che tutti sapiano già bene qual'è la loro strada, quali le loto aspirazione e le proprie inclinazioni, in cosa "sfonderanno" e in cosa no? Si sbaglia, mi creda? La vita è imprevedibile, dunque bisogna accettare prima questo, possiamo fare tutti i piani che vogliamo, ma ci saranno sempre ostacoli da superare e questi possono dipendere da noi come da altri. Vi saranno incertezze, dubbi, paure, ma è proprio lì che sta il bello, saperle guardare, saperle accettare e superarle, anche chiedendo aiuto, perché nessuno nasce sapendo fare tutto da solo. Alla sua età è normalissimo avere delle incertezze e dubbi sul futuro. È probabile che lei abbia scelto un percorso di studi non attinente alle sue inclinazioni, bene, lo può cambiare. Pensa che non aver superato il test di medicina sia un fallimento? Beh, se lo rifà forse lo supera? Tanti posso inciampare in questi test. Ma è questo il problema, lei voleva proprio far medicina?
Non si faccia prendere dall'ansia di sapere già tutto, faccia piccoli passi provi a frequentare qualche corso di tipo artistico, fuori dall'ambito universitario, provi a vedere un po come sono le materie o gli studi di altro genere, tipo quelli umanistici, faccia delle prove e poi con calma, pensi a come e a cosa vorrebbe vedersi fare fra dieci anni. In quantoba sua sorella, non faccia caso, l'erba del vicino ci appare sempre più verde di quella che è. Resto a disposizione se ne avesse bisogn . Un affettuoso in bocca a lupo.
Dott.ssa Barbara De Luca

Dott.ssa Barbara De Luca Psicologo a Catanzaro

391 Risposte

176 voti positivi

Contatta

Ti è stata utile?

Grazie per la tua valutazione!

Salve Cinzia,
penso che sia importante prima di tutto riflettere sul fatto che alla tua età sia comprensibile avere dubbi e incertezze sulla propria vita; per la prima volta ci si trova ad effettuare delle scelte importanti che spesso percepiamo come definitive e che rischiano quindi di bloccarci. Da come dici sembra che per te sia molto importante riuscire bene in ciò che fai e sembra quasi che ciò si ricolleghi anche ad un tentativo di visibilità e di accettazione da parte degli altri, ma non conoscendoti sono solamente ipotesi. Penso che per te sarebbe opportuno riflettere sul significato che ha per te iniziare l'università e allo stesso tempo il riuscire bene in ciò che fai. Resto a disposizione per qualsiasi chiarimento.
Daniele Regini

Dott. Daniele Regini Psicologo a Albano Laziale

134 Risposte

69 voti positivi

Contatta

Ti è stata utile?

Grazie per la tua valutazione!

Cara Cinzia, mi sembra che a guidarla nelle sue scelte sia stata la qualità dei punti di riferimento trovati negli insegnanti che erano per lei motivatori, come in parte credo sia normale. Può darsi tuttavia che in assenza di questi riferimenti da parte di insegnanti lei fatichi a vedere la sua strada. Sua sorella mi sembra che sia un altro riferimento. Ha pensato che un percorso di orientamento da uno Psicologo potrebbe aiutarla a trovare meglio le sue attitudini e le sue aspirazioni indipendentemente dagli esempi che le si pongono davanti? In bocca al lupo. Dott.ssa Valentina Belbusti

Dott.ssa Valentina Belbusti Psicologo a Fano

29 Risposte

11 voti positivi

Contatta

Ti è stata utile?

Grazie per la tua valutazione!

Psicologi specializzati in Crisi adolescenziali

Vedere più psicologi specializzati in Crisi adolescenziali

Altre domande su Crisi adolescenziali

Spiega il tuo caso ai nostri psicologi

Invia la tua richiesta in forma anonima e riceverai orientamento psicologico in 48h.

50 È necessario scrivere 19750 caratteri in più

La tua domanda e le relative risposte verranno pubblicate sul portale. Questo servizio è gratuito e non sostituisce una seduta psicologica.

Manderemo la tua domanda ai nostri esperti nel tema che si offriranno di occuparsi del tuo caso.

Il prezzo delle sedute non è gratuito e sarà soggetto alle tariffe dei professionisti.

Il prezzo delle sedute non è gratuito e sarà soggetto alle tariffe dei professionisti.

Introduci un nickname per mantenere l'anonimato

La tua domanda è in fase di revisione

Ti avvisaremo per e-mail non appena verrà pubblicata

Questa domanda esiste già

Per favore, cerca tra le domande esistenti per conoscere la risposta

psicologi 15300

psicologi

domande 19750

domande

Risposte 77300

Risposte